lunedì 31 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 01.08.2017 - CANE BIANCO INTONANTE, KIN 70 - GIORNO 5 DELL'ONDA DELL'ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO


L'Oracolo del Sincronario Galattico delle 13 Lune che ogni giorno interpreto si basa sulla Visione del Tempo Naturale portata avanti, canalizzata, descritta e vissuta da José Arguelles dal 1987 fino al 2011, quando ha lasciato il corpo, e dal 2002 passata e trasmessa a Stephanie South, che sta continuando il lavoro di diffusione di un metodo il cui obiettivo è quello di risvegliare la memoria alla vera natura dell'essere umano.



Stephanie South (sn) con Paola Avani Sani, co-autrice del Diario Sincronico 2010/2013, e Mike Booth, direttore di Aura-Soma, sull'Albero Galattico a Shire Farm, durante il Giorno Fuori dal Tempo 2017


Il Tempo Naturale è la successione delle lunazioni come flusso della coscienza umana all'interno di un ciclo di sincronizzazione. 13 Lune di 28 giorni sono necessarie per completare una rivoluzione della Terra intorno al Sole. Ai 364 giorni (13x28) è stato aggiunto il Giorno Fuori dal Tempo, per sincronizzare le 13 Lune con i 365 giorni dell'anno solare. Ogni 52 anni (un'orbita di Sirio B intorno a Sirio A) avviene la sincronizzazione tra le 13 Lune e l'anno solare. La vita umana è scandita da cicli di 13 anni che si sincronizzano quando si compie 52 anni, per poi ripartire rinascendo. 
Il Tempo Naturale ci aiuta a risvegliare la memoria ciclo dopo ciclo, stimolandoci a connetterci con le orbite planetarie telepaticamente. Ciò che è l'umano, è il frutto di un'operazione di puro amore messo insieme da civiltà iper-evolute nel tentativo di ripristinare l'Ordine Armonico da questa parte della Galassia, dopo che il nostro sistema solare era stato messo a dura prova (di nuovo consiglio Il Libro del Trono e Arcturus'Probe, entrambi di Arguelles). 
All'interno delle 13 Lune di 28 giorni si snodano le 20 Onde Incantate dello Tzolkin, il Modulo Armonico che porta la qualità del Tempo, che diventa una modalità di co-creare la vita attraverso l'Arte, dove per Arte si intende lo sviluppo della creatività e della gioia, del divertimento e dell'entusiasmo. In questo modo si eleva la frequenza oltre l'ipnosi e si attiva il campo energetico del Cuore. Conoscendo la qualità del giorno, possiamo sincronizzarci con essa e seguire il flusso creativo per vedere dove vogliamo portarci, amorevolmente, con cura e delicatezza. 
Questo è il senso del mio lavoro, da cuore a cuore. Ogni cosa di cui scrivo l'ho provata su di me, la vivo quotidianamente e divento testimone del mio cammino, condividendolo per attivare ciò che in altri cuori c'è, che ci si senta non più soli, ma sostenuti e supportati telepaticamente. 
Ho voluto raccontare questo perché oggi è il giorno 5 dell'Onda Incantata dell'Allacciatore dei Mondi Bianco, Cane Bianco Intonante, la Forza che deriva dall'Amore. Il giorno 5 è sempre un momento di nutrimento e di centratura. Arriviamo in un punto del ciclo dei 13 giorni dove ci si posiziona sul Chakra della Volontà e della Forza, per dirigere l'energia lì dove è maggiormente necessario per il cammino.


Vorrei aggiungere una nota informativa: ogni Luna delle 13 è divisa in 4 cicli di 7 giorni chiamati Eptade. Ogni giorno dell'Eptade è governato da quello che viene chiamato Plasma Radiale, che è una funzione cosmica che descrive la carica elettrica della giornata. Ogni Plasma Radiale è collegato con un Chakra ed con una delle 7 Sfere Mentali di connessione con l'Intelligenza Galattica, posizione nel corpo calloso. Le 7 Sfere Mentali sono punti di attivazione telepatica ed insieme formano il Percettore Olomentale, attraverso cui passano le informazioni che vengono elaborate attraverso i Chakra ed il sistema nervoso. 


Silio è il Plasma Radiale indicato con il numero 441




Il Plasma Radiale di oggi si chiama Silio, (nell'illustrazione qui sopra è la sfera bianca centrale) che appunto corrisponde al Percettore Olomentale, dove si attiva il Ponte Arcobaleno telepatico. Quanti più umani si connettono telepaticamente con il Ponte Arcobaleno, quanto più questa visione aiuterà la Terra ad emanare il Ponte dal suo cuore di cristallo, collegando i Poli ed attivando la Noosfera, il campo di intelligenza risvegliata del nostro pianeta. La meditazione dura 24 ore ed è possibile praticarla in qualunque momento della giornata, connettendosi con il nucleo di cristallo della Terra e visualizzando un doppio arcobaleno che parte da lì. Possiamo usare qualunque metodo e modalità, nella massima libertà. Così attiviamo il nostro arcobaleno interiore e la telepatia, per formare un unico campo cuore/mente tra umani ed il pianeta. 
In lak'ech! (io sono un altro te stesso!)
Stefania Gyan Salila

domenica 30 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 31.07.2017 - LUNA ROSSA AUTO-ESISTENTE, KIN 69, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 4 DELL'ONDA DELL'ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO


Momento di interessante riflessione che si apre nel giorno della Luna Rossa che risuona al Tono Auto-Esistente. Questo Glifo rappresenta la Purificazione delle Acque Universali, che rapportate al mondo umano si individuano nel mondo emozionale, le cui onde colorano la nostra Essenza. 
Poiché questa Luna Rossa risuona al Tono Auto-Esistente, Tono 4 legato alla materia, essa dona forma al nostro mondo emozionale, che essendo assimilabile all'Acqua, non possiede forma propria. La domanda è questa: quale modalità vogliamo assumere per vivere i colori del mondo interiore? Quali scenari vogliamo creare per noi stessi, dando vita all'esperienza che domani sarà vita per noi? Purificare le Acque significa diventare fautori consapevoli del mondo emozionale, prendendo trama ed ordito di ciò che sentiamo per intessere un sentiero di vita. All'interno di questo periodo di 13 giorni, fino al 09 agosto, è una facoltà che possiamo sviluppare per costruire quei ponti arcobaleno all'interno del terreno conflittuale dove stiamo combattendo, o abbiamo combattuto la guerra contro noi stessi.
Dallo scorso 26 luglio ha avuto inizio il nuovo anno delle 13 Lune, in base al Sincronario Galattico, lo strumento di sincronizzazione della coscienza ai cicli planetari dentro cui siamo inscritti. L'insegnamento vibrazionale è incarnato dal Kin 64, il Seme Giallo Cristallo, Portale di Attivazione Galattica, che ci permette di portare a condivisione i talenti di cui siamo naturalmente dotati, uscendo così dalle tematiche di disvalore, di disistima e di disamore dietro cui ci siamo trincerati. Poi il 28 luglio è iniziata quella si chiama Onda Incantata, un tempospazio di 13 giorni che forma la trama dello Tzolkin, il Modulo Armonico di 260 giorni contenuto dentro le 13 Lune di 28 giorni. Ogni 13 giorni le Onde Incantate si susseguono, ciascuna con il proprio insegnamento, il cui obiettivo finale è quello di stimolare la memoria, affinché ogni umano si ricordi di sé, del Viaggiatore del Tempo che ha smarrito la Via di Casa. Recuperando la memoria ci liberiamo dallo stato di ipnosi e risvegliamo sia la coscienza collettiva umana che quella del pianeta ed insieme cooperiamo ad attivare il Doppio Arcobaleno circumpolare, testimonianza del passaggio dentro l'Oltre. 


Oggi siamo nel quarto giorno di questa nuova Onda Incantata dell'Allacciatore dei Mondi Bianco, che rappresenta l'Archetipo Galattico dello Ierofante, ed è il costruttore dei Ponti Arcobaleno, che superano ogni ostacolo e ci collegano a tutto ciò che era rimasto indietro, dandoci l'occasione di sentirci Uno con Tutto ciò che siamo, con Tutto ciò che E'. Così oggi è possibile connettersi intuitivamente (perché siamo in un giorno Portale di Attivazione Galattica) con la capacità di diventare Testimoni e Fautori di noi stessi, sentendo, facendosi attraversare dalle onde emozionali osservando il flusso, e da lì estrapolare l'idea di ciò che vogliamo sperimentare, e poi dirigere i pensieri e le energie in quella direzione. Questa è la Luna Rossa Auto-Esistente.
In lak'ech! (Io sono un altro te stesso)
Stefania Gyan Salila


sabato 29 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 30.07.2017 - STELLA GIALLA ELETTRICA, KIN 68 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELL'ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO


Giorno della Stella Gialla, dedicato alla Ricerca di Armonia e Bellezza. La Stella Gialla è il Glifo collegato con Venere e la potenza di guarigione della Fiamma Viola. Venere e la Terra sono pianeti gemelli a livello vibrazionale. Quetzalcoatl, portatore di conoscenza nel Messico antico, veniva chiamato Stella del Mattino perché collegato con Venere. Quetzalcoatl, il Serpente Piumato, è il Viandante dei Cieli, la cui Onda si è conclusa tre giorni fa, ed è l'Onda Incantata che guida il flusso energetico di questo nuovo anno delle 13 Lune iniziato il 26 luglio. Come a dire che siamo dentro un Tempospazio di 13 Lune di 28 giorni (13x28=364+1, Giorno Fuori dal Tempo) di grande guarigione, dove è possibile riallacciare i ponti con il passato che costruire un nuovo futuro, che non era possibile finora perché mancava ancora un pezzo. 
Stiamo recuperando i pezzi d'anima lasciati indietro, dietro l'illusione della separazione, quando il cuore era troppo identificato con l'oggetto d'amore, anziché percepire la propria capacità di amare. Ora è il momento di allontanarsi dallo specchio e guardare in faccia la realtà. Tutto è già lì. Possiamo recuperare l'integrità, perdonandoci per non aver creduto in noi stessi, donando via il potere dell'amore. Tutte le volte, negli infiniti spazi di tempo passati, paralleli, convergenti, in cui l'anima ha voluto fare esperienza dell'amore vivendo nella sua mancanza, lo choc emozionale ha lasciato solchi, ferite, in essa. Siamo passati attraverso tutte le sfumature di dolore possibile, solo per conoscere l'amore in ogni sua sfaccettatura. 
Ciò che José Arguelles ha ricevuto e trasmesso a Stephanie South, compilando i 7 volumi della Storia Cosmica, ma anche il testo che cito spesso, Arcturus Probe, sull'esperimento del libero arbitrio in cui ci siamo trovati fino al 2012, parla delle Guerre del Tempo, raccontando come forze oscure che volevano giocare il gioco del potere e della manipolazione, fossero state confinate nel nostro sistema solare dalla Federazione Galattica, al fine di preservare il resto del territorio. L'obiettivo di queste forze oscure era quello di rubare al Sole il suo posto centrale, per trasformare il sistema in uno binario, governato da Saturno (Glifi collegati Notte Blu e Guerriero Giallo) e Giove (Seme Giallo e Aquila Blu). Così furono emanati raggi energetici per creare dissonanza all'interno dell'armonia delle sfere planetarie che formavano il nostro sistema. Uno di questi fu direzionato verso il pianeta Maldek, collegato con il Glifo del Serpente Rosso e del Mago Bianco. Maldek esplose perché cadde nel caos, facendo la fine che la Terra stessa ha rischiato di fare. Al suo posto oggi è rimasto quella che viene definita Cintura degli Asteroidi. Un secondo raggio fu direzionato su Marte, dove cessò la vita, il pianeta collegato con il Viandante dei Cieli Rosso e l'Allacciatore dei Mondi Bianco. Il terzo raggio fu direzionato verso la Terra (Glifi collegati Umano Giallo e Mano Blu) e rubò la Tredicesima Luna,  portando oblio rispetto al Tempo Naturale, instaurando il tempo meccanico dei 12 mesi e dell'ora di 60 minuti. Così il Culto della Dea venne soppiantato dal Patriarcato. 
La paura che sentiamo rispetto alla fine, alla morte, il tabù della sessualità (valori del Serpente Rosso), la schiavitù di correre dietro al tempo (Mago Bianco) nascono dalla memoria della tragedia di Maldek.  Questo ce lo ha ricordato anche la Regina Rossa, Stephanie South, durante il seminario per il nuovo anno del Seme Cristallo. Dentro le nostre cellule ci sono memorie di separazione molto antiche.  Probabilmente molti di noi che sono incarnati ora, si trovavano lì al momento dell'esplosione. Ora siamo tornati qui proprio sulla Terra perché questo è il tempo di recuperare e trasformare quelle memorie, essendo usciti dal tunnel temporale che aveva tra le varie probabilità anche quella di una tragedia. Siamo scampati da lì e stiamo ricostruendo una nuova coscienza collettiva. Adesso possiamo lavorare sulla trasformazione: dalla morte come separazione al senso di continuità, dal tabù della sessualità all'unione sacra e mistica tra femmina e maschio, dalla schiavitù del tempo alla co-creazione del nuovo tempo. 
L'attuale Onda di Tempospazio dell'Allacciatore dei Mondi (28 luglio/09 agosto), colui che costruisce ponti arcobaleno, apre al recupero di ciò di cui ci siamo dimenticati. Come già ho scritto ieri, e probabilmente scriverò ancora, il corpo fisico duole in questo periodo perché sta elaborando informazioni importanti, sta scaricando vecchi file di programmazione di un certo tipo, sta evolvendosi verso un'attivazione potente. Ricordo anche che siamo in presenza di un Trigono planetario nei Segni di Fuoco che ci accompagnerà fino al 22 agosto (ne scriverò più dettagliatamente domani), per cui gli stati infiammatori possono essere normali adesso. 
Dal 2012 la Terra è uscita dall'esperimento ed è riuscita, insieme alla coscienza collettiva degli umani, a portarsi in uno spazio da cui risalire, elevando la propria frequenza ad un punto tale da raggiungere lo stato di Coscienza Solare. Siamo in mezzo a questo tipo di elaborazione. Secondo la Storia Cosmica, siamo in un processo di 7 sette anni, dal 2013 al 2020, che ci porta a questo tipo di elaborazione. Sincronicamente questo coincide con il transito di Saturno, Maestro dell'Anima, in Capricorno, suo Segno di riferimento, durante il quale saremo tutti chiamati a prenderci la massima responsabilità verso noi stessi. Ma anche di questo ne scriverò più avanti.
Intanto buona giornata della Stella Gialla Elettrica! Che la Bellezza, l'Armonia e l'Eleganza possano attivare stati di coscienza di pura creatività e splendore!
In lak'ech! (io sono un altro te stesso!)
Stefania Gyan Salila

venerdì 28 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 29.07.2017 - MANO BLU LUNARE, KIN 67 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELL'ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO


Oggi entriamo nel secondo giorno di questo ciclo di Tempospazio di 13 giorni, fino al 09 agosto, in cui impariamo a radicare la Frequenza del nuovo anno delle 13 Lune di 28 giorni.
Qui un LINK di approfondimento sul significato e funzione di quello che si chiama Sincronario Galattico, un nuovo modo di vivere il Tempo, non più come Denaro, ma come Arte. Grazie alla creatività che ci permettiamo di esprimere in qualunque aspetto del sé come atteggiamento primario nei confronti dell'esistenza, possiamo rendere noi stessi il nostro stesso capolavoro.
Difficile da immaginarsi? In effetti siamo immersi in tanta densità, sfide potenti sono davanti ai nostri occhi giorno dopo giorno, a volte pensiamo che non possa mai avere una fine. Ed è così. Perché siamo in un passaggio in cui la consapevolezza di ciò che veramente siamo si fa sempre più spazio dentro di noi, e mentre ci scopriamo, non riusciamo più a mantenere gli stessi pensieri di prima, le stesse abitudini, ad essere contenti delle situazione che fino a prima ci andavano bene. Il disagio sale, lo sconforto cresce, il corpo duole. I dolori fisici sono un potente aiuto da parte della tuta di carne che indossiamo. Esso è un perfetto strumento di evoluzione: si fa carico di manifestare le emozioni di cui abbiamo paura, ci aiuta a compensare il rifiuto verso alcune situazioni dolorose. Pensiamo al mal di schiena - esso nasce da una postura forzata, che a volte ci porta fuori asse. Probabilmente stare fuori asse per noi è la salvezza in questo momento, altrimenti non riusciremmo ad affrontare il cammino. Così proviamo a non lamentarci del dolore, per quanto possibile, ed entriamoci dentro. Entriamo con l'immaginazione nel corpo, appoggiamo una mano sulla parte dolorante. E' calda, è fredda? Chiudiamo gli occhi respirando. Lasciamo che il corpo ci invii immagini spontanee, senza giudicare ciò che vediamo. Cosa ci dice? L'intelligenza viscerale è potente, una grandissima alleata. I dolori sono i segnali che il corpo ci invia quando sta attraversando un processo di purificazione. E questo lo è. Ed è sviluppando un nuovo linguaggio di comunicazione con le nostre sfere più intime che le cose possono cominciare a cambiare, perché ci rendiamo conto che tutto ha un senso perfetto, anche se apparentemente non sembra.
Lo scorso 26 luglio è iniziato l'anno del Seme Giallo Cristallo - qui il LINK, che in base alla Cultura Galattica portata avanti da José Arguelles/Volum Votan e Stephanie South/Regina Rossa, è un periodo di 13 lune di 28 giorni + 1 (corrispondente ad un anno solare) in cui il flusso principale delle informazioni che ci arrivano attraverso la luce dei raggi solari ci stimola a mettere a frutto i nostri potenziali e a condividerli. Sembra una cosa meravigliosa, lo è in effetti, ma richiama anche ad una grande presa di responsabilità. Manifestare i talenti mette a repentaglio lo status quo, perché a volte può essere successo che abbiamo abdicato al nostro potere interiore per paura. Essere fedeli a se stessi significa non scendere a compromessi ed è una situazione "pericolosa" per un umano. Nei periodi come quello che stiamo vivendo, questo nuovo anno di 13 Lune (fino al prossimo 24 luglio 2018), siamo messi in confronto con la capacità di renderci felici e di realizzarci. Una bella riflessione! Vogliamo veramente essere felici? Ma poi che significato diamo a questo stato dell'essere?
Oggi l'energia è supportata dalla Mano Blu, le cui parole chiave sono Guarigione, Creatività, Abilità. Il Tono a cui risuona la Mano Blu è Lunare, il Tono della Sfida. Ieri è stato messo a punto un progetto, come in ogni giorno 1, quello di diventare Testimoni di noi stessi, posizionandoci dentro il Respiro del Cuore. Nel giorno 2 si prende in esame ciò che sentiamo mancarci per arrivare fin lì. Cosa è necessario guarire per riuscire a metterci in contatto con il Cuore? Cosa c'è in esso che ci fa male, tanto da essercene allontanati così tanto? La Mano Blu è guarigione, approfittiamo di questa energia, meditiamo e osserviamo senza giudizio. Cosa ci sta chiamando dalle nostre profondità per essere ricordato e portato alla luce? Anche i dolori corporei parlano di questo. Ascoltiamo dal Cuore, lontani dalla paura.
In Lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila

giovedì 27 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 28.07.2017 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO MAGNETICO, KIN 66 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL PONTE ARCOBALENO


Subito dopo l'inizio del nuovo anno delle 13 Lune di 28 giorni entriamo dentro una nuova Onda Incantata, un Tempospazio di 13 giorni (uno dei cicli in cui è suddiviso il Modulo Armonico dello Tzolkin) durante il quale fluiamo in un nuovo insegnamento. Il Tempo visto da questa prospettiva diventa un tessuto che si colora con determinate qualità, così da diventare materia viva che si può plasmare per creare una manifestazione di ciò che siamo in accordo con il Se' Superiore. Lo Tzolkin è una matrice che riporta tutte le possibili manifestazioni dell'energia d'amore qui sulla Terra. Ciascuno umano è racchiuso all'interno di questa matrice, suddivisa in numeri, il numero è manifestazione divina.


Dalle parole di Stephanie South, portavoce di Jose' Arguelles: immaginiamo di trovarci dentro un ascensore galattico. La prima cosa che incontriamo è il grande Vuoto, uno stato che si trasforma e diventa Luce. La Luce vibra a diventare Suono (le armoniche celesti che tengono in movimento il cosmo) ed il Suono si propaga sotto forma di onde che creano una geometria. Dalla geometria di creazione derivano i numeri, che a loro volta stimolano la nascita dei simboli, dei colori, di un linguaggio di terza dimensione attraverso cui poter parlare di tutto questo.
Mi trovo attualmente ad un seminario di Codici di Luce Galattici con Stephanie, chiamata anche la Regina Rossa, che è l'archetipo del Femminile nuovo, la compagna di Jose' Arguelles/Valum Votan, di cui è stata apprendista e con cui ha collaborato per la stesura dei 7 volumi della Cosmic History. In italiano è disponibile il primo volume, il Libro del Trono.
Tornando ai numeri, essi sono una manifestazione del Divino che scende attraverso l'ascensore galattico fino alla coscienza collettiva umana, sono chiavi d'accesso a stati elevati della coscienza. Seguire i cicli dello Tzolkin, uno dopo l'altro, ci sincronizza con realtà elevate interiori, facendoci scoprire parti finora rimaste ignorate sotto gli strati del se' di terza dimensione. Come portare tutto questo nella vita quotidiana? Quand'e' la fine, come utilizzare queste informazioni per cambiare la propria esistenza, trovare spazio per la gioia, o meglio, permettere alla gioia interiore di farsi spazio verso l'esterno?
Sincronizzandosi con la Coscienza di Luce, si eleva la frequenza, cioè ci posizioniamo dentro il cuore, in uno stato di contemplazione della realtà, grazie al quale diventiamo Testimoni. In quello spazio l'ansia scompare, non c'è fretta, solo sincronicita', respiro profondo e soprattutto non si ha più paura. La mente non entra qui, diventa uno strumento per trovare soluzioni creative. Coltivando questo stato attraverso la meditazione, stando in natura, o in qualunque situazione che ci porti in contatto con noi stessi, noi apriamo ogni giorno lo spazio del Cuore. È come un allenamento, poi diventa indispensabile, perché la qualità della vita vista da questa prospettiva è totalmente diversa, più ampia, tutto diventa possibile. Questo è l'insegnamento dell'Onda Incantata dell'Allacciatore dei Mondi Bianco, dal 28 luglio al 09 agosto. Allacciare i Mondi vuol dire portare in unità ciò che è apparentemente diverso ed opposto. Mente e cuore, fuori e dentro. Si può superare l'illusione che ciò che accade fuori non dipenda esclusivamente da noi stessi. Così c'è ne prendiamo la responsabilità, acquisendo forza e centratura.  A quel punto il mondo esterno comincia a cambiare.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila 

mercoledì 26 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 27.07.2017 - SERPENTE ROSSO COSMICO, KIN 65 - GIORNO 13 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Quanta Vita manifestata in questi ultimi giorni! Prima la chiusura dell'anno della Tempesta Blu Spettrale il 24 luglio, grazie alla quale ci siamo lasciati alle spalle un periodo di enormi trasformazioni, poi il passaggio Fuori dal Tempo il 25 luglio, camminando tra i Mondi con la Notte Blu Spettrale, che ci ha aiutato a lasciar andare gli ostacoli che ci separano dai nostri sogni, successivamente l'ingresso dentro il Flusso del nuovo anno delle 13 Lune di 28 giorni con l'energia del Seme Giallo Cristallo, che stimola gli umani a mettere a frutto le potenzialità per condividerle insieme con la finalità di creare un mondo di manifestazione della propria arte, qualunque essa sia, arte come espansione della frequenza di Quinta Dimensione del Cuore. La base del Sincronario Galattico è la visione che il Tempo è Arte e la Terra può diventare un grande capolavoro, grazie agli umani che posizionano il proprio sguardo dal Cuore verso l'esterno.
Tutto questo è accaduto. Tsunami emozionali, specchi enormi di risonanza, tematiche difficilissime che in qualche modo abbiamo guardato e sciolto. Stiamo navigando verso una maggiore libertà interiore grazie allo spazio che ci siamo permessi di creare dentro.
Oggi si chiude l'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso, il Tempospazio di 13 giorni dentro cui abbiamo camminato dallo scorso 15 luglio. All'interno di questa cornice spazio temporale ci siamo portati dentro molte esperienze di grandissima intensità. Il Viandante dei Cieli Rosso rappresenta la nostra parte spaziale e cosmica, la trascendenza della natura umana che richiama a vivere nella pura essenza di oro e magnificenza che ciascuno di noi contiene, Le difficoltà visssute in questi giorni non sono state altro che il passaggio dentro quello che ci separa da quello stato di coscienza. Ora siamo informati. Ora sappiamo. A noi la scelta dove posizionarci da qui in poi. Tutto è già lì, tutto è già perfetto. Basta solo guardare nella giusta direzione con gli occhi attivati dal Cuore.
Oggi il Serpente Rosso Cosmico ci accompagna verso l'Uscita con la possibilità di un'ulteriore trasformazione, quella di far risorgere ciò che pensavamo fosse morto ed andato, una antica forza nascosta sotto momentanee debolezze. Porte che si aprono e rivelano spazi meravigliosi che ci raccontano chi siamo. E dalla conoscenza nasce la saggezza. 
Occhi e cuore aperto al Se' che si rivela affinché quello sia lo stato di coscienza principale a cui ci ancoriamo nella realtà quotidiana, pura manifestazione delle tante dimensioni di luce che ci abitano.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

martedì 25 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 26.07.2017 - SEME GIALLO CRISTALLO, KIN 64, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - INIZIA IL NUOVO ANNO DELLE 13 LUNE DI 28 GIORNI


Il Nuovo avanza facendosi strada in mezzo a ciò che rimane della parte umana più fragile. È commovente notare come nonostante la paura, che comunque ha il suo posto quale allarme di sopravvivenza del corpo fisico, nonostante l'incertezza di questi tempi di passaggio epocale tra ere, siamo disposti a rimanere dentro situazioni disagevoli senza apparentemente cercare soluzioni. La barriera davanti al Cuore si è spezzata, si sta spezzando, la Luce da dentro esce ed incontra la frequenza della Luce a cui possiamo avere accesso dopo questa svolta del Tempospazio.
Il Seme Giallo Cristallo, kin 64, è l'energia del nuovo anno delle 13 Lune di 28 giorni. Cosa ci porta? Quale il dono, quale l'insegnamento? 
Intanto è un flusso proveniente dalla Matrice del Viandante dei Cieli Rosso, cioè fa parte di quello spazio di 13 giorni durante i quali il Glifo del Viandante dei Cieli manifesta il suo insegnamento, che è l'esplorazione dell'Ignoto. La bellezza del Seme Cristallo è l'opportunità di viaggiare INSIEME. Ognuno percorre un pezzo di strada da se', superando incastri, illusioni, fantasmi e scopre che accanto a se' c'erano altri viaggiatori, ugualmente apparentemente perduti. Ora ci si ritrova. In queste prossime 13 Lune di 28 giorni scopriremo di non essere più soli. È finito il tempo della separazione, cade l'illusione della solitudine. Respiriamo. La Sincronicita' ci porta a confluire dove la nostra Presenza è maggiormente richiesta per risonanza. L'insegnamento è maturare una saggezza tale da fidarsi e seguire con leggerezza il Flusso.
Qual è il dono? Analogo del Seme Cristallo, cioè l'energia di nutrimento, è l'Aquila Blu Cristallo, kin 155, Portale di Attivazione Galattica, la capacità di farsi ispirare dalle alte frequenze di luce che ci attraversano dal Portale del Cuore, così da maturare una visione nutrita dalle intenzioni di realizzare se stessi, nonostante tutto.
Cosa si rivela di inaspettato lungo la Via? L'energia occulta, quella che si nasconde dietro le apparenze, è la Terra Rossa Lunare, Portale di Attivazione Galattica, che rappresenta l'entrata in campo sempre più costantemente e stabilmente della Sincronicita', la manifestazione dell'Esistenza che ci porta ciò che sentiamo essere necessario per noi ora. Impariamo a dare a noi stessi ciò che è importante per la serenità, richiamando le energie migliori possibili per noi in quel momento, collaborando con l'Intelligenza Divina interiore in modo consapevole.
Chi ci guida è il Guerriero Cristallo, kin 116, che ci permette di includere la tribù lungo il cammino. Il Guerriero Giallo non è mai solo, si muove in gruppo, pensa alla tribù, ha una coscienza collettiva. Queste 13 Lune ci mostreranno un lavoro di squadra da fare, insieme verso la meta comune di condividere ciascuno i propri talenti per il bene di tutti.
La sfida, il Mago Bianco Cristallo, kin 194, ci insegna a prenderci la responsabilità di rendere i progetti concreti, evitando le dispersioni. Se vediamo qualcosa che non prende il via, meglio lasciar perdere subito ed ascoltare la sincronicita'. È un gran bello lavoro sulla Fiducia.
Dunque, un bel programma d'anno - per tutto quelli nati tra il 26 luglio 1965 ed il 24 luglio 1966 è l'anno della Rinascita. Costoro, tra cui ci sono anche io, ritornano dentro la stessa vibrazione presente alla nascita. Si rinasce per amare ed abbracciare la nostra frequenza originaria. Un bel programma di vita!
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila 

lunedì 24 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 25.07.2017 - NOTTE BLU SPETTRALE, KIN 63 - GIORNO FUORI DAL TEMPO 2017


Le cose stanno accadendo in modo molto veloce. L'ultimo giorno dell'anno della Tempesta Spettrale ci ha portato verso panorami inimmaginabili, un'energia di supporto molto potente per lasciar andare ferite vecchie di secoli. 
Come ha detto il direttore di Aura-Soma Mike Booth, stiamo ripulendo i primi tre Chakra (1, 2 e 3) dalle memorie delle tragedie ereditate dalle Guerre del Tempo, quando la distruzione fu il frutto di giochi di potere e di manipolazione che portarono all'annientamento del pianeta chiamato Maldek, di cui oggi sopravvive la Cintura degli Asteroidi. Chi padroneggia la lingua inglese, può leggere Arcturus Probe - qui il LINK. Un altro libro interessante in questo senso è Il Libro del Trono, qui il  LINK, entrambi di Arguelles. La profezia del 2012 ci avvisava che saremmo passati per lo stesso flusso se non fossimo riusciti ad andare oltre, verso la ricostruzione. Così è stato. Siamo passati, e ora stiamo  attivando la consapevolezza  per assestarci su un nuovo stato di coscienza, la Coscienza Solare. Dal 2013 al 2020 secondo la Storia Cosmica stiamo vivendo dentro i 7 anni che ci porteranno ad installarci sullo stato di coscienza Solare. E la chiave per arrivare lì è il nostro Cuore, il Quarto Chakra, Portale verso l'Infinito.
Dalle parole della Regina Rossa: veniamo chiamati dal nostro Se' del futuro che ci sta inviando messaggi sonori di Risveglio. Per poter ascoltare il battito d'amore è necessario ripulire il Cuore dalle memorie di paura e di dolore. 
Quel Se' è già radicato nello stato di coscienza Solare - siamo già risvegliati. È necessario ricordarselo.
Così oggi compiliamo la lista di cose da lasciar andare e bruciamola. Poiché l'energia del Giorno Fuori dal Tempo 2017 è Notte Blu Spettrale, ciò che lasciamo andare può avere a che fare con tutto quello che riteniamo, sentiamo, ci stia separando dalla realizzazione dei nostri sogni. La funzione di questo 365' giorno del Sincronario Galattico è proprio quella di servire quale spazio neutro di rilascio, così da non portarsi dietro i pesi del vecchio. Prendiamoci del tempospazio per percepire le urgenze da lasciar andare.
Una riflessione che è risalita alla consapevolezza è che in ogni caso, quando improvvisamente e senza motivo ci sentiamo felici e pieni di gioia, e ringraziamo perché ci sentiamo benedetti, nonostante tutto, e non cerchiamo più di cambiare, né di spostarci altrove, stiamo sperimentando l'amore puro. Così la più grande prova d'amore a noi stessi è rimanere in tutto ciò che è, sapendo che qualunque cosa succeda, noi siamo lì ad accoglierla in ogni manifestazione, ad ogni livello, in ogni strato di esistenza. Ed ognuno di questi stati avrà un dono enorme per noi. Non desiderare più di essere altrove, usando le discipline spirituali per evitare la sofferenza anziché creare lo spazio di accoglienza nel cuore, elevando la frequenza, così che la sofferenza non abbia più motivo di essere sperimentata. La testimonianza di se' ad ogni livello dell'Essere diventa la più grande prova d'Amore.
Buona Festa del Giorno Fuori dal Tempo
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 24.07.2017 - VENTO BIANCO PLANETARIO, KIN 62 - GIORNO 10 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI - SI CONCLUDE OGGI L'ANNO DELLA TEMPESTA BLU SPETTRALE


È arrivata la Pace. L'Anno della Tempesta sta confluendo verso la sua fine ed in qualche modo si percepisce la Quiete che sempre si cela nell'oltre del turbinio. Ieri siamo arrivate a Dev Aura, sede dell'Academy di Aura-Soma, dove ci siamo riuniti per festeggiare il Giorno Fuori dal Tempo con la Regina Rossa, Stephanie South, portavoce di Arguelles. subito si è reso chiaro l'intento che si potrà portare nel nuovo anno - è il Ritorno del Femminile Sacro, è la Forza che nasce dall'incontro tra le diverse Fiamme del Femminile che ci permette di fare il salto verso la Nuova Coscienza (e non c'entra nulla con il genere sessuale che indossiamo nel corpo). È il Risveglio dell'Amore dopo secoli di oblio della natura sacra dell'umano, dopo 2 millenni di separazione degli opposti complementari. Provate a leggere La Nuova Coscienza di Maria Maddalena canalizzata da Adele Venneri.
La Tempesta Blu di Tono Spettrale è stata l'energia che ci ha plasmato durante le ultime 13 Lune di 28 giorni; un anno lunare va dal 26 luglio di un anno al 24 luglio dell'anno dopo, seguito dal 25 luglio, che è il Giorno Fuori dal Tempo, il Tempospazio del lasciar andare. In questo modo l'orbita lunare intorno alla Terra di 364 giorni (13x28) si può  sincronizzarsi con la rivoluzione terrestre intorno al Sole di 365 giorni.
Dunque, dopo 13 Lune di Tempesta Spettrale, puro flusso di catarsi e liberazione, tante barriere interiori sono state abbattute. Ieri mi è stato ripetuto per l'ennesima volta che il passato non si può portare oltre questa soglia. Questo è il momento di lasciare aperto in modo consapevole il canale centrale del nostro sistema umano per far scendere i raggi cosmici del nuovo anno in arrivo attraverso il respiro, così che si attivino i dati per il Risveglio del Corpo di Luce.
La purificazione che abbiamo attraversato era necessaria per liberare lo spazio interiore dai geroglifici delle antiche credenze limitanti legate alla paura ed al controllo. Può essere che questo stato continui ancora per qualche Luna dell'anno del Seme Giallo Cristallo, che ci stimola a far fiorire le potenzialità per condividerle con amore, senza più competizione. Anche sentissimo che il disagio ancora continua, non importa, purché tutto si svolga in consapevolezza. Evidentemente abbiamo bisogno di maggiore delicatezza. Ci possono essere punti particolarmente ostici da attraversare.
Oggi siamo nel giorno del Vento Bianco che risuona al Tono Planetario, che è la manifestazione della Conoscenza a cui abbiamo avuto accesso ora che l'Onda del Viandante dei Cieli ci ha permesso di attraversare spazi rimasti inesplorati dell'Inconscio e del Se'. La conoscenza permette la pace, perché ci dona forza e consapevolezza e ci libera.
Da questo punto del Se' in cui siamo giunti possiamo emanare gratitudine profonda verso noi stessi e l'Esistenza. Ancora una volta SIAMO in TUTTO CIÒ CHE È.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

sabato 22 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 23.07.2017 - DRAGO ROSSO SOLARE, KIN 61 - GIORNO 9 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO CON NOVILUNIO IN LEONE


Il giorno 9 di un'Onda è un momento di acquisizione durante il Cammino dei 13 giorni di Creazione. Ogni singolo Kin, ogni giorno del ciclo radiale del Tempo Naturale, risuona ad una determinata vibrazione frequenziale che nell'insieme dei 13 Toni Galattici (come 13 diverse note musicali) descrivono uno spin. Lo spin è la velocità a cui vorticano le nostre molecole, a cui il nostro pianeta gira su se stesso, così come tutti gli altri corpi celesti. Ogni giorno possiamo sincronizzarci con movimenti vastissimi, sentendoci inclusi in un disegno immenso di cui siamo solo una microscopica, ma fondamentale rifrazione.
L'acquisizione del giorno 9, che risuona al Tono Solare, nono Tono Galattico tra i 13 esistenti, è quella del Potere dell'Intenzione. Intanto per approfondimenti sui 13 Toni qui il LINK.
Proseguendo all'interno di questi giorni scarnificanti, nel giorno del Sole Giallo Galattico (Tono n. 8) si è rotto un altro pezzo del vetro che mi proteggeva dal sentire. All'improvviso, anziché arretrare con l'attenzione da un malessere a cui sono talmente abituata da ignorare totalmente, ci sono andata dentro. La mente lo ha inizialmente preso a calci per spostarlo dalla strada, come ha sempre fatto. Io invece ci sono tornata su. E ho fatto di più. Ho cominciato a descriverlo. Avevo accanto un interlocutore adatto, ovviamente, ma la condivisione non era assolutamente programmata. Con la forza del Sole Giallo che porta chiarezza, ho inondato di Luce quell'angolo del mio ventre (da lì risaliva) e ho cominciato a descrivere esattamente tutto quello che sentivo, come mi arrivava la sensazione, l'intensità con cui la sentivo. Tutto molto preciso. E per la prima volta nella mia vita mi sono data il permesso di non ignorare quell'emozione. Per un quarto d'ora era come se a parlare non fossi io. Quella che parlava era qualcun'altra. Ero come dissociata. Questo è l'effetto di quando ci si riallinea con il sentire. Il descrivere attraverso parole mi ha dato la possibilità di comprendere, di indagare, e di lasciar andare. E ancora una volta ho notato come le emozioni, anche se vecchie e sedimentate, abbiano un andamento ondulatorio: nascono, raggiungono un apice e poi scemano. E io me ne sono liberata. Osservare questo coraggioso (concedetemelo!) atteggiamento di Testimone è una grande Via di Guarigione. E ringrazio me stessa per essere arrivata fin qua. 
Oggi il Drago Rosso Solare trasporta l'Intenzione di proseguire il Cammino a testa alta dentro l'Ignoto, dove questo assume ora i contorni di una nobilissima avventura meravigliosa, finalmente. Il Novilunio in Leone congiunto a Marte diventa un momento in cui il mio Cuore rinnovato da una tale Purificazione può aprirsi come un fiore per essere irrorato dalla Rugiada celeste della Luna di Fuoco. Il Drago Rosso, la Grande Madre Cosmica, governato da Nettuno, a sua volta considerato in Astrologia Dharmica la Grande Madre, fa ricadere sulla coscienza collettiva il senso di protezione ed inclusione. Che nessuno sia lasciato indietro. Che nessuna parte di noi rimanga dimenticata. Sempre più verso l'Integrità. Domani finisce l'Anno della Tempesta Blu Spettrale. Giriamo oltre uno snodo importante. Sarò al Seminario sull'Attivazione dei 52 Sentieri dell'Albero della Vita Galattico. Cercherò di fare il possibile per riportare la cronaca di questi passaggi così delicati e meravigliosi.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

venerdì 21 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE DI 28 GIORNO - 22.07.2017 - SOLE GIALLO GALATTICO, KIN 60 - GIORNO 8 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Passata la Tempesta torna la Pace. Dopo la terribile irrequietezza dei giorni scorsi l'animo si placa, anche per riprendere fiato, e torna l'Arcobaleno. Dopo che lo Specchio Bianco ci ha messo davanti al Riflesso dell'idea che abbiamo di noi stessi (20 luglio - qui il link), dopo che la Tempesta Blu ha spazzato via tutte le identificazioni non più funzionali (21 luglio - qui il link), ecco che il Sole Giallo Galattico illumina ciò che è rimasto per aiutare a ricostruire, ricompattare il senso di sé e proseguire il Viaggio con una nuova modalità e prospettiva.
Perché siamo stati o stiamo tanto male? Perché il processo di disidentificazione, assolutamente necessario ora, entra dentro la pelle per togliere le illusioni che abbiamo indossato per sopravvivere. Perché è doloroso il processo di crescita? Perché ci denuda fino all'osso, togliendo via tutte le calde coperte della zona confort che ci siamo messi addosso per non morire. Questa è l'illusione, quelle coperte, le maschere, le finzioni, sono ovviamente pure illusioni. Ci siamo dipinti in mille modi, ce la siamo raccontata, cantata e suonata in tantissime tonalità diverse pur di sentirci amati, dare a noi stessi un valore, sentirci adeguati. 
Tutto questo non poteva più reggere davanti alla nuova frequenza che dal profondo si sta risvegliando. La superficie crolla, aprendoci al baratro della vastità della coscienza, dove l'Io vacilla. E noi soffriamo. Bene. Fermiamoci un attimo e lasciamo che la Forza centralizzata sul Cuore si espanda oltre l'onda del dolore. Non scappiamo, non ci muoviamo. Lasciamo che sia l'onda emozionale a farlo, la lasciamo attraversare il corpo senza opporre resistenza. Così poi finisce. Ma il suo passaggio ha aperto un varco, ha liberato dello spazio, facendo uscire ciò che era represso sotto le maschere e le finzioni. Abbiamo provato un dolore perché era ciò che si trovava nascosto dentro, sotto le maschere. Risalendo in superficie esso ha fatto risuonare delle corde che ci hanno fatto sentire quella data emozione. Così abbiamo letto la realtà attraverso quella lente. So che è ancora lì, che le corde ancora risuonano di quell'eco. Poi però finisce e noi, pur provati, passiamo oltre e fluiamo nella Guarigione.



2 giorni fa lo Specchio Bianco Ritmico ci ha portato le memorie di Pacal Votan, lo spazionauta maya galattico sceso sulla Terra tra il 603 ed il 683 d.C. ha iniziare il Ciclo del Ritorno al Tempo Naturale. Oggi il Sole Giallo Galattico è il suo Kin di nascita. La Coscienza del Viaggiatore del Tempo si risveglia in ciascuno di noi. Quel piccolo seme di libertà interiore, di vederci quali co-creatori della realtà, quali Esseri Divini riflesso del Macrocosmo, è stato piantato.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

IL BLOG OGGI COMPIE CINQUE ANNI! 

giovedì 20 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 21.07.2017 - TEMPESTA BLU RISONANTE, KIN 59 - GIORNO 7 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO



La Tempesta Blu arriva in questa serie di 13 giorni iper-intensi (15/27.07.2017) a spazzare via illusioni, falsi modelli, mezze verità, compromessi alienanti, scappatoie, strategie di fuga. Lo Specchio Bianco Ritmico ha rivelato le immagini che soggiaciono in noi, sulla cui base costruiamo il nostro presente. Siamo forse rimasti sorpresi da quanto abbiamo visto? Riusciamo a trovare lo spazio sufficiente a quanto ci è stato rivelato? Sicuramente è stato un movimento liberatorio. Immaginiamo di aver allenato i muscoli quel tanto da riuscire a sollevare un peso spropositato che ostruiva l'accesso al proseguimento del viaggio di auto-scoperta. Nell'allenamento si è affinata la volontà, si è acutizzata la focalizzazione, e anche se sfiniti ci siamo detti che questa è l'occasione per andare oltre quella soglia, quella davanti a cui ci siamo arresi 30 anni fa. Chi ha l'età giusta, si chieda dove fosse tra il 1987 ed il 1988. Siamo di nuovo lì. Qualunque fosse la nostra sfida allora, siamo di nuovo lì. Con uno stato coscienza molto più affinato, presente, capace di rimanere in osservazione di situazioni che fino a ieri sarebbero state inaffrontabili, tabù invalicabili.
Oggi la Tempesta Blu che risuona al Tono Risonante fa scoccare delle scintille di luce che attivano l'Essenza. Ci stiamo ricordando di noi stessi, della nostra vera natura, di ciò che siamo nel profondo. Ciò ci prepara a scendere di nuovo nel buio che allora ci fece scappare. Questa volta possiamo diventare noi stessi quel buio. Così la paura scompare, perché viene inglobata, non più tenuta a distanza, ma integrata. Tutto questo è uno stato preparatorio a quello che avverrà in seguito. Domenica 23 luglio, Drago Solare Rosso (il radicamento della Presenza a se stessi - io so chi sono e ciò mi dona una forza incredibile) ci sarà il Novilunio in Leone congiunto a Marte, durante il quale inizierà un processo di apertura del Cuore (Leone), che si concluderà con il secondo Novilunio in Leone il 21 agosto, contemporaneamente all'Eclissi totale di Sole, nel giorno del Cane Bianco Cristallo, kin 90, che è la Condivisione dell'Amore Incondizionato. Tutto ciò che avremo voluto vedere della nostra ombra, portando luce nel buio, attivando il Campo di Risonanza del Cuore, diventa la base di una nuova vita in cui possiamo costruire relazioni sane, cominciando dal rapporto con noi stessi. Potersi perdonare smettendo di giudicarci, di pretendere la perfezione da uno stato di coscienza spesso identificato con il Bambino Interiore ferito, per accogliere una volta per tutte l'anima provata da lunghissime battaglie contro se stessa, portate avanti in nome di antichissimi patti che si stanno dissolvendo. Il Vuoto interiore avanza perché non è più l'ego che si disidentifica, ma è l'anima stessa che sta cambiando stato. Così potente è il movimento ora. E noi siamo al centro. Quindi coraggio, ogni passo è importantissimo e necessita di concentrazione e forza, anche se ci sentiamo stremati.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

mercoledì 19 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 20.07.2017 - SPECCHIO BIANCO RITMICO, KIN 58, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 6 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Ecco dove siamo arrivati: di fronte ad un nostro enorme limite, un confine che difficilmente abbiamo oltrepassato in precedenza, e sicuramente per un breve lasso di Tempospazio, per poi rientrare nella sicurezza della zona confort. Invece l'Onda del Viandante dei Cieli adesso ci ha sospinto avanti. Verso dove? Oltre lo Specchio. Oltre le apparenze, le aspettative e le supposizioni. E così tocchiamo la cruda, nuda ma liberatoria Verità.
Siamo nel giorno dello Specchio Bianco, quindi davanti al Riflesso del Vuoto. Cosa si trova lì dentro? Con cosa lo abbiamo riempito? Riteniamoci molto fortunati di essere arrivati fino a questo punto, perché significa che ci siamo dati l'occasione di GUARDARE, e quello che scopriamo può essere fondamentale per fare i conti con ciò che noi siamo, che siamo predisposti ad essere, senza più pretese, giudizi, né illusioni. Possiamo finalmente sgusciare fuori dal Karma. Credo che sia questo quello che stiamo sperimentando in questi giorni. Ci stiamo lasciando indietro i fantasmi, le ragnatele, le tossine di tutto quello che ci ha appesantito, di tutto quello che avevamo concordato di elaborare in questa esistenza. La profondità che tocchiamo è abissale e spaventa, ma oltre, sotto la superficie di quella paura, si nasconde la Forza, troviamo l'Amore, quella meravigliosa frequenza del Respiro Universale.
Ed è sentire il Cuore che respira, avvertendo un flusso di energia che dal profondo dell'Essere risale e sgorga come una fontana verso l'alto, permettendo al Campo energetico del Cuore di espandersi. Una volta che abbiamo rotto il ghiaccio dello Specchio, ogni volta che ci permettiamo di non scappare ma rimaniamo ad affrontare le immagini illusorie della paura, ecco che apriamo una nuova dimensione interiore a cui finora non avevamo avuto accesso. 
Ogni volta che diamo a noi stessi il potere di affrontare noi stessi, ecco che tutte le cose nell'esistenza prendono il proprio posto, e torna l'ordine, la circolazione si ripristina, torniamo al centro e ci permettiamo di creare in sintonia con la frequenza di appartenenza. In fondo il Viaggio tratta di questo. 
Il Kin 58, Portale di Attivazione Galattica, Specchio Bianco Ritmico, giorno 6 dell'Onda del Viandante dei Cieli Rosso, rappresenta l'energia del giorno in cui Pacal Votan si è disincarnato nel 683 d.C. Chi è Pacal Votan? Colui che ha aperto il Ciclo, che José Arguelles è venuto a chiudere entro il 2012, accompagnandoci nel Nuovo Tempo. Per approfondimenti leggi QUI.


Questo il sarcofago della sua tomba nel Palazzo delle Iscrizioni a Palenque, Messico. La tomba fu scoperta nel 1952 e da allora è iniziato il viaggio di Arguelles, che l'anno dopo si trovava quattordicenne a Teotihuacan, sulla Piramide del Sole e ricevette la sua iniziazione, trasformandosi da adulto in Valum Votan, Colui che è venuto a chiudere il Ciclo, dedicando 25 anni di vita a diffondere nel mondo l'antica conoscenza del Tempo Naturale delle 13 lune di 28 giorni.
Durante questa giornata siamo collegati telepaticamente con tutte le informazioni che derivano da questa opera d'arte, un sarcofago finemente scolpito e pieno di codici. Esso viene chiamato la Pietra che Parla. Quale messaggio vi è contenuto? Che gli umani sono Viaggiatori del Tempo, che dispongono di strumenti che permettono di agire attraverso la Coscienza e la Telepatia e non solo usando il corpo fisico. Che il contatto con le Dimensioni Superiori è possibile nel momento stesso in cui maturiamo la maestria delle nostre emozioni e ci permettiamo di andare oltre. Oltre il Tempo, oltre lo spazio, oltre i limiti delle illusioni della materia. Ricordandoci di noi. Lo Specchio Bianco Ritmico ci rimanda la nostra vera Essenza.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

martedì 18 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 19.07.2017 - TERRA ROSSA INTONANTE, KIN 57 - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Sono passati 5 giorni dall'inizio del viaggio dentro l'Onda Incantata di 13 giorni guidata dal Viandante dei Cieli Rosso. Poiché si tratta di un direzione di vita che ci guida verso l'Ignoto, sappiamo bene quanto questo possa destare ansia e paura. Poiché questi sono tempi estremamente destrutturanti, ciò che incontra la nostra attenzione, ciò che gli eventi intorno a noi ci permettono di sperimentare, sono gli strati su cui è fondata la nostra Essenza, sia nella sua luce, sia nei livelli delle sfide che siamo chiamati ad affrontare per ricordarci e risvegliare quella Essenza.
La nostra tematica è basata sul riconoscere il nostro potere, oppure sulla manipolazione, la parte oscura del potere, oppure sul prendersi la responsabilità della nostra vita, per camminare verso la costruzione della missione d'anima? Qualunque sia il punto, esso ci si mostrerà in tutto il disagio possibile, con la sensazione di non avere più tempo per comprendere quale sia la decisione giusta. Il punto di centratura viene abbandonato perché ci sentiamo trascinati dentro la paura, e tutto diventa complicato, stratificato, conflittuale. Ci si dimentica persino del meraviglioso stato di serenità che avevamo raggiunto in precedenza. Dov'è la pace adesso? In realtà questi non sono giorni di pace. Questi sono momenti in cui affrontare il Drago. Abbiamo acquisito una certa forma di serenità prima dell'inizio di questa Onda solo per poterci tuffare quanto più in profondità possibile dentro il nostro personale Ignoto. E ci stiamo sguazzando dentro in pienezza, immersi nell'oscuro mondo dell'incertezza. Se impariamo a nuotare in questo stato, avremo acquisito uno strumento potente di orientamento dentro il Buio, che ci aiuterà poi ad affrontare qualunque altra difficoltà si possa presentare più avanti. Tutti gli strumenti di Luce che avremo integrato ora per permetterci di rimanere a galla dentro la Paura (cristalli, mantra, meditazione, acque di luce, ecc.) saranno gli strumenti con cui proseguiremo il Viaggio. Questo è il Tempospazio in cui si attiva il Maestro interiore, simboleggiato dal Viandante dei Cieli Rosso. Siamo esattamente in contatto con la Maestria pura. Vediamo quanto riusciamo a dar spazio a questo Flusso di Vita, che si fissi in noi quale principale stato di coscienza che ci guida oltre il tunnel. 
La Terra Rossa che risuona al Tono Intonante è la Forza che nasce spontanea e che ci fa sentire che non siamo mai soli. Nonostante le difficoltà, gli aiuti arrivano nel momento stesso in cui ci attiviamo per accoglierli. Dentro il disagio di tanti, c'è il Collettivo che sta cambiano, aprendosi e chiudendosi come una corrente marina. Ognuno facendo il suo, diamo il nostro contributo al Tutto, che attraverso di noi si modella e può generare nuove forme.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

lunedì 17 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 18.07.2017 - GUERRIERO GIALLO AUTO-ESISTENTE, KIN 56 , GIORNO 4 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Il Guerriero Giallo Auto-Esistente definisce la Presenza. Che significa? Che se vogliamo avanzare lungo il Cammino del Risveglio della Coscienza è necessario sapere chi siamo, essere consapevoli del valore che abbiamo, essere radicati nella vita di tutti i giorni, con le sue sfide e le sue richieste a volte difficili da supportare. Coltivare la Presenza significa conoscere le Forze che si muovono attraverso di noi, le connessioni che instauriamo con gli altri, sapere quando è bene muoversi e quando invece è meglio stare fermi. Ciò avviene quando abbiamo una buona relazione con il nostro corpo, quando ci ascoltiamo perché diamo un valore a ciò che siamo, crediamo in noi essi e ci fidiamo del nostro sentire. Così i passi sono guidati dall'Intelligenza superiore, che è dentro di noi, che è nel pianeta, che è nel Sole, che è nella Galassia. Così Tutto è Uno, dall'infinitamente piccolo all'immensità incommensurabile della Vastità cosmica.
Il Guerriero Giallo non parla tanto, non si pone tante domande. Sa che deve tornare a casa con qualcosa da mangiare per sfamare la famiglia. Per cui si impegna ad utilizzare al massimo le proprie risorse, e soprattutto sa che deve diventare Uno con il luogo di caccia, con la Natura, affinché lo Spirito del Luogo e quello dell'Animale decidano di donarglisi quale cooperazione per la Vita. In questo si passa attraverso la Morte con dignità e nobiltà d'anima, non si disprezza l'esistenza di alcuna creatura.
Quindi, oltre a coltivare la Presenza nella vita quotidiana, nel verificare quanta abilità abbiamo a cavarcela con la densità di terza dimensione, durante la giornata del Guerriero Giallo indaghiamo la relazione con la pura esistenza, fatta di vita e di morte. Si passa attraverso l'indagine dello stato di coscienza della Paura, che ci tiene in scacco attraverso il senso di solitudine e congelamento emozionale. Cosa ci scioglie via da lì? Il senso di appartenenza, il sentire di esistere e di essere parte di qualcosa di più grande di noi, sia la famiglia di sangue, la famiglia di luce, i colleghi, gli amici. Dove si trova il nostro senso di appartenenza? Quanto siamo collegati a ciò che ci circonda, che fa parte della nostra vita ogni singolo minuto? Questo è ciò che ci porta oltre la disperazione o il senso di inutilità e di morte. O meglio, così si supera il senso illusorio di separazione, di cui anche la morte fa parte.
Per esplorare l'Ignoto, che è oltre la vita e la morte così come vengono comunemente intese, è necessario sapere DOVE siamo. Questo è lo scopo dell'insegnamento del Tempospazio di questi 13 giorni: siamo radicati con l'attenzione nel presente oppure vaghiamo in un costante senso di ansia tra passato e futuro? Cercare questa risposta ci fissa nel momento presente. Da lì allora potremo andare ovunque, conquistando qualunque risultato.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 17.07.2017 - AQUILA BLU ELETTRICA, KIN 55 - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Aquila Blu Elettrica, Kin 55, giorno 3 dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso, giorno 21 della tredicesima Luna di 28 giorni dell'anno della Tempesta Blu Spettrale, settimo giorno del 51° sentiero dell'Eptade (tempospazio di sette giorni). Queste le coordinate. Ce ne sarebbero altre, ma mi fermo qui, per ora.
L'Aquila Blu Elettrica ci fornisce un bellissimo strumento, estremamente utile in questi tempi così intensi: il distacco. Essa sa nutrirci con la Visione d'insieme, dandoci la possibilità di superare gli impicci egocentrici, quando lo sguardo non riesce a staccarsi dall'ombelico e non facciamo altro che rimuginare sugli stessi argomenti, accusando, sentendoci vittime, ritornando sulle parole dette, su quelle che avremmo voluto sentire. Siamo in un momento in cui è necessario fare un passo indietro. E sicuramente anche uno in avanti. 
Questo è il Tempospazio in cui abbiamo la possibilità di aprirci al Nuovo - visto il potente Novilunio del 23 luglio, tra le altre cose - per approfondimenti leggi QUI, ne ho scritto in chiave astrologica, a suo tempo ne scriverò dal punto di vista maya galattico. Aprirsi al Nuovo significa che stiamo passando in un nuovo stato di coscienza dove ciò che era non è più importante per la mente o per il cuore, perché non siamo più in quella modalità, non risuoniamo più con quella specifica nota musicale, siamo cioè cambiati, lasciando tutto il vecchio alle spalle. Questo è l'insegnamento di questa Onda Incantata fino al 27 luglio, questa è la possibilità a cui possiamo aprirci se lo vogliamo. Cosa fare rimane superfluo, in quanto tutto parte dalla volontà del cuore di portare un proprio riflesso verso il mondo esterno, per verificare cosa esso contiene. Guardando quell'amore che ci ha in qualche modo deluso, possiamo percepire cosa veramente stavamo cercando in quelle braccia, in quelle labbra, in quell'abbraccio. Quale messaggio importante quella determinata persona ci sta portando? Non necessariamente un partner, ma anche il datore di lavoro, un genitore, un fratello. Quale punto di luce in oscurità ci sta permettendo di vedere? Quale grande servizio quell'anima ci sta rendendo? Ecco, ora possiamo guardare così alla Vita. Ed è una prospettiva che ribalta le situazioni. Questo è il distacco dell'Aquila: non più fossilizzati sui meri eventi, ma sincronicamente sintonizzati sulla rete di connessioni che ha prodotto quegli eventi quale manifestazione di un'esperienza che mettesse in luce ciò che non eravamo ancora riusciti a percepire. L'Ignoto è Infinito. Se ci permettiamo di diventare Infinito, allargando la prospettiva, possiamo vedere noi stessi nella nostra grandiosità. Ed innamorarci perdutamente di quella specifica frequenza di Cielo.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila




domenica 16 luglio 2017

L'INTEGRAZIONE DELL'HOLON PLANETARIO - tradotto da ACCESSING YOUR MULTIDIMENSIONAL SELF di Stephanie South

HOLON PLANETARIO




Nel 2014, a tre anni solari dall'abbandono del corpo fisico da parte di José Arguelles/Valum Votan, oppure dopo 3 spin galattici del Sincronario delle 13 Lune di 28 giorni, Stephanie South, sua assistente, erede, agente di stabilizzazione del messaggio galattico, pubblica ACCESSING YOUR MULTIDIMENSIONAL SELF, un compendio a tutta la conoscenza lasciataci in 25 anni di attività del suo Maestro. Al momento lo si trova disponibile online al sito lawoftime.org solo in lingua inglese. Questo testo riassume e semplifica gli insegnamenti contenuti nei 7 volumi della Storia Cosmica, anche questi disponibili solo in inglese, tranne il volume n. 1.
Leggendo il testo, ho trovato alcuni punti molto interessanti - uno in particolare mi ha colpito, dove viene descritta la relazione tra gli umani che rientrano all'interno dei 20 Glifi Solari (per semplificare al massimo potrei definire questi ultimi come i segni astrologici maya) ed il pianeta che ci ospita. Questa relazione viene chiamata Holon, che significa Tutto, e stabilisce un allineamento tra l'energia galattica ed il corpo fisico, in base alla numerologia di quest'ultimo (Holon Umano - vedi immagine sopra): 20 Glifi Solari, 10 dita delle mani e 10 dei piedi - ogni Glifo un dito - in quel punto, se ci facciamo male, c'è un flusso bloccato relativo ai valori del Glifo corrispondente. Così per i Chakra. Ogni Famiglia Terrestre di 5 Glifi si posiziona su un Chakra. In base alla nostra appartenenza, è possibile stabilire quale sia il Chakra da cui operiamo maggiormente.
Per calcolare la propria Identità Galattica e stabilire la Famiglia Terrestre di appartenenza: mytzolkin.com
Allo stesso modo funziona con il Pianeta, Holon Planetario - vedi l'illustrazione in cima alla pagina. Ecco quello che scrive a questo proposito Stephanie a pag. 136:
"L'Holon Planetario divide la Terra in 20 zone che corrispondono ai 20 Glifi Solari. Ogni Glifo corrisponde ad un Pianeta, ad un Chakra e ad uno dei due flussi: galattico/karmico (inspirazione dal Sole) o solare/profetica (espirazione dal Sole). La struttura dell' Holon Planetario forma lo scheletro di quarta dimensione del pianeta a cui possiamo ancorarci attraverso i Chakra. Poiché noi siamo un microcosmo del corpo planetario, il pianeta è contenuto dentro il nostro corpo e vi possiamo accedere attraverso il sistema dei Chakra. L'intero sistema solare può essere rintracciato nelle 20 dita delle nostre quattro estremità."



COLLEGAMENTO TRA GLIFI SOLARI E ORBITE PLANETARIE
questo schema illustra quali pianeti del nostro sistema supportano i diversi Glifi

Il Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni ci permette un viaggio consapevole dentro queste informazioni. Ogni giorno un respiro più ampio di quello precedente dentro la saggezza di sentirci uno con il nostro pianeta, con il sistema solare, con la Galassia.

In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 16.07.2017 - MAGO BIANCO LUNARE, KIN 54 - GIORNO 2 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Entriamo nel giorno 2 dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso, ed è il Mago Bianco Lunare a dare forma alla vibrazione. Tradotto letteralmente, il Mago Bianco Lunare significa: la Sfida dell'affrontare il Viaggio - l'umano viene stimolato ad esplorare il proprio Spaziotempo alla Ricerca di una collocazione, di un senso, di qualcosa che manca, sicuramente di un pezzo di se stesso. Gli umani stanno cercando la Via di Casa, un Luogo dove il Respiro sia libero, dove la Paura sia solo un Guardiano da rispettare, una funzione che tiene lontano dal pericolo ma non limita, non soggioga. Ciò che tutti noi cerchiamo è l'Amore come un Fine, e non un mezzo di obnubilamento e compensazione al Vuoto. 
Durante questi prossimi giorni si diventa dunque Ricercatori, perché questa è la natura del Viandante dei Cieli. Possiamo allargare la visuale ad accogliere nuovi panorami, che instillino domande insolite che aprono a risposte inaspettate. Perché la Coscienza intersecata dall'energia del Mago Bianco che risuona al Tono Lunare si mostra diversa agli occhi dell'Osservatore, cioè noi che guardiamo noi stessi vivere. Il Mago Bianco Lunare apre un campo elettromagnetico che è come una lavagna su cui scrivere la nostra storia, offrendoci la possibilità di vederci mentre creiamo dentro il Cuore le esperienze che vogliamo fare per spingerci oltre i limiti già conosciuti, per scoprire altre sfaccettature del Sé.
Ciò accade sempre quando si vive un giorno Mago Bianco, un'energia con qualità specifiche di grande creatività attraverso l'immaginazione. Poiché questo Glifo rappresenta il Non-Tempo della Non-Mente, esso ci posiziona in un Qui e Ora di assoluta pace, di quiete creativa in cui lo spazio interiore viene attraversato e nutrito da miliardi di nebulose, le scie delle costellazioni interiori che costituiscono i ricami della nostra Essenza che si è spalmata in diverse correnti spazio-temporali, e che ora è approdata in questa attuale. Tutti questi strati hanno accumulato una data carica elettrica ed essa produce immagini e ricordi in base ai quali creiamo la vita. Oggi possiamo coglierne spiragli, individuarne le tracce e comprendere il percorso che il Filo d'Argento ha percorso durante il Non-Tempo dell'Anima, rendendoci ciò che siamo.
Fino al 27 luglio il Viaggio sarà sorprendente, aiutandoci a cogliere sfumature di grande chiarezza, completando così l'insegnamento dell'Onda del Sole Giallo, terminata il 14 luglio. Il prossimo Novilunio in Leone del 23, con Sole, Luna e Marte (0° e 1°) congiunti aprirà il Portale del Cuore in prossimità della fine di questo anno della Tempesta Spettrale il 24 luglio. L'energia del Leone lavora sul dare forma alla Verità del Cuore. Il cammino del Viandante dei Cieli ci mette in contatto con questa delicata selettività animica. Ciò che ci accade, chi incontriamo, quello che creiamo come esperienza di vita è la manifestazione del Respiro del Cuore, a qualunque livello possiamo "giudicare" la nostra vita. Questa fine luglio rappresenta una lezione di distacco dai risultati esterni, dai drammi emozionali e dalle identificazioni della mente. Ci stiamo preparando per l'Eclissi di Sole del 21 agosto, dove di nuovo Sole, Luna e Marte saranno congiunti in Leone, questa volta agli ultimi gradi del Segno. Ci stiamo preparando ad una potente attivazione della Scintilla creativa del Cuore. Il Mago Bianco Lunare ci insegna a gestire questa energia creativa, così che, una volta attivata, possiamo farne l'uso migliore possibile per vivere nell'Abbondanza naturalmente disponibile nel Multiverso.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

sabato 15 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 15.07.2017 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO MAGNETICO, KIN 53 - INIZIA L'ONDA DELL'ESPLORAZIONE DELL'IGNOTO


Dal 15 al 27 luglio attraversiamo lo Spaziotempo all'interno dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso, Colui che viaggia senza limiti né confini, sfidando se stesso nel portare luce lì dove c'è buio. 
Il Viandante dei Cieli è anche il Profeta, Pacal Votan prima, Quetzalcoatl dopo, coloro che hanno portato il senso della memoria dell'umano quale essere galattico qui sulla Terra. Durante questi 13 giorni saremo stimolati a ricordarci di noi, della nostra vera storia. Le immagini di ciò che fummo, di ciò che ha lasciato segni nei tessuti dell'anima, risaliranno alla coscienza come un film, lasciandoci probabilmente spossati ma finalmente con una visione d'insieme che libererà l'Essenza dagli antichi patti stipulati in una griglia di energia che ormai non c'è più. I ricordi si liberano perché non esiste più il programma che mantiene la frequenza di alcuni stati di coscienza che erano ancorati negli strati più bassi del mondo emozionale umano. Ciò che fu partorito dalla rabbia, dalla prevaricazione, dai giochi di potere, non riesce più a rimanere attivo. Si scioglie, portando liberazione e purificazione dentro le cellule. Questo è stato il senso dell'anno della Tempesta Blu Spettrale (letteralmente tradotto: la rigenerazione attraverso la catarsi), quello di portare ossigeno e luce dentro le cellule, così da risvegliare la consapevolezza di Dio in noi, di quella frequenza che ci rende divini.
Così, con il cuore saldo, la pancia rilassata, il respiro ampio e lo sguardo aperto possiamo prima di tutto entrare nel Giorno Fuori dal Tempo, il 25 luglio, per metaforicamente bruciare le fascine del vecchio, perdonare ed essere perdonati, lasciare andare e farci lasciar andare, nell'energia della Notte Blu Spettrale, che è la rigenerazione del tessuto dei sogni che abbiamo nutrito finora. Forse sarà necessario riprogrammare i nostri sogni, verificare quanto veramente ci crediamo per dar loro forma e sostanza.
Il 26 luglio poi entreremo nell'anno del Seme Giallo Cristallo, e lì accadrà la meraviglia: si aprono i campi della creatività (in senso lato). Il Seme Giallo dona la forza di fiorire dentro la manifestazione delle proprie potenzialità. Cosa sappiamo fare che ci dà gioia? Questa la domanda. Ed anche: il desiderio di portare fuori dalla porta di casa le potenzialità manifestate, affinché tutti ne possano usufruire.
Non ci sono limiti (siamo nell'Onda del Viandante dei Cieli, l'unico limite ce lo imponiamo noi). Lo Spaziotempo può essere arricchito da ogni scintilla di intraprendenza che nasce dal cuore. Basta solo crederci. E' sufficiente volerlo fare, facendosi ispirare, volendo trovare soluzioni sempre più complesse ed attivanti per costruire la realtà in modo ardito.
I prossimi giorni saremo invitati a portare a termine il lavoro di purificazione del nostro orticello individuale, così che i fiori che si schiuderanno a partire da fine mese siano profumati, polposi, colorati e bellissimi. Questo è un passaggio molto delicato. E' necessario aver pazienza con se stessi, dar sfogo alle emozioni in modo mirato, soprattutto non trattenerle. E' possibile che affiorino situazioni scomode. Ciò accade perché molto deve venire alla luce. Possiamo supportarci con Aura-Soma, che come sempre interviene quale prezioso sostegno. In questo caso sono consigliabili il Pomander Pink, per armonizzare e sostenere il campo aurico, la Quintessenza Lady Nada, per accompagnarci nel processo di imparare ad amare ciò che non ci piace di noi, l'Archangeloi Michael, per dare forza al campo del Cuore, proteggendolo. I prodotti Aura-Soma sono disponibili online presso il sito chalicewell.it



In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

giovedì 13 luglio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE - 14.07.2017 - UMANO GIALLO COSMICO, KIN 52 - GIORNO 13 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Si conclude oggi l'Onda Incantata del Sole Giallo, l'Illuminato. Si conclude oggi la sequenza di 13 giorni (2/14 luglio) in cui siamo stati messi a confronto con specchi, giochi di luce, riflessi. Forse è stato un viaggio un po' scomodo, ma ci può essere sicuramente servito per entrare dentro i varchi interiori che l'accresciuta luminosità ci ha permesso di individuare oltre le protezioni delle strategie mentali difensive. E con buon rispetto di queste barriere, sempre funzionali (se ci sono, un motivo c'è sempre) siamo riusciti a ricevere nuove informazioni, che per quanto mi riguarda sono state incredibilmente potenti, attivanti, destabilizzanti e di enorme guarigione.
Nei confronti delle barriere di cui scrivevo sopra va mantenuto un sano atteggiamento di gratitudine e me ne sono accorta quanto mai ora. Dopo la deflagrante esperienza dello Stargate fisico dello scorso weekend - leggi QUI  per approfondimenti - le mie percezioni si sono tanto elevate, permettendomi di percepire un PRIMA ed un DOPO. 



Riesco ora a comprendere bene cosa sia buono per me e cosa invece non mi risuona per niente. Si è attivata una guida interiore molto potente, rispetto a prima dove mi sentivo guidata maggiormente dall'istinto. La guida era comunque buona, ma a volte venivano scomodate altre persone dall'Intelligenza Divina, le quali arrivavano a portarmi messaggi a cui mi ostinavo ad essere sorda. Ora è tutto veramente chiaro. Soprattutto l'azione dell'Intelligenza Interiore di dimensione superiore mi sta pilotando verso la risoluzione di tante pendenze, la presa di consapevolezza della matrice fondamentale del mio essere, portandomi a guardare in faccia verità estremamente scomode che coinvolgono le mie radici e quegli esseri con cui maggiormente sono coinvolta a livello emozionale, i miei genitori. Ho compreso il mio karma con loro, cosa si nasconde come memoria nella nostra relazione. Perché ho scelto proprio loro, cosa ci portiamo dietro nel qui e ora di vissuti antichi. Ho visto. L'ho visto chiaramente con gli occhi interiori. Ed ho compreso. E ho iniziato a lasciar andare. 
La precisione di questo evento viene incluso sincronicamente nell'avanzare dello Tzolkin. Domani si apre l'Onda Incantata del Viandante dei Cieli, l'Esploratore dell'Ignoto. Il sesto giorno di questa Onda, che risuona allo Specchio Bianco Ritmico, corrisponde all'energia della memoria akashica presente nel momento della mia nascita in questa vita. 
Arguelles illustrò il concetto di Banco Psi-Crono, una sorta di griglia che circonda la Terra e che racchiude giorno dopo giorno tutta la memoria di quello che energeticamente è accaduto in quel giorno dall'inizio del Tempospazio. Conoscendo questa informazione, possiamo comprendere la natura intima della nostra Essenza, le qualità del nostro Sé Superiore. La mia è appunto quella dello Specchio Bianco Ritmico, la costruzione di un equilibrio tra essere e riflesso dell'essere, tra infinito e finito, tra alto e basso, tra cielo e terra.
Ora posso camminare incontro a quell'energia riallineandomi con essa libera da ciò che avevo scelto di lasciar andare. Poco prima della fine di questo anno della Tempesta Spettrale (il 24 luglio sarà l'ultimo giorno), il cui intento era proprio questo, il lasciar andare e risorgere dalle ceneri del vecchio. Esattamente all'inizio dell'anno del Seme Giallo Cristallo (la fioritura delle potenzialità individuali da condividere con gli altri), che è l'anno in cui sono nata 52 anni fa. Perché 52 sono gli anni in cui Sirio B conclude la sua orbita intorno a Sirio A e per noi umani è la fine di potente ciclo. 52 corrisponde a 4 volte 13, i 4 cicli della vita umana. Poi si rinasce. Ecco, tra poco vado a rinascere. Presto si conclude il movimento di travaglio dentro cui mi sono lasciata andare da mesi. E posso dire senza presunzione di aver fatto un gran bel lavoro. Tanto altro ce ne sarà da fare, ma guardo me stessa con tanta amorevolezza e dall'alto dei miei anni invito tutti a farlo, perché, a qualunque livello di sviluppo uno si trovi, ciò che conta è PERMETTERSI DI ESSERE, per quello che ci riesce, per quello che ci sentiamo di voler fare. Piano piano anche gli spazi più chiusi si aprono. E' questione di allenamento. Ogni cuore può guarire. 
In lak'ech
Stefania Gyan Salila