martedì 31 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 01.02.2017 - LUNA ROSSA RITMICA, KIN 149 , PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 6 DELL'ONDA DEL SEME GIALLO


Nel giorno della Luna Rossa che risuona al Tono Ritmico sperimentiamo un momento di purificazione emozionale. Questa intensa sequenza di Portali iniziata domenica 29 gennaio ed in sviluppo fino al 07 febbraio ci sta mettendo veramente alla prova su tanti livelli, soprattutto nel fisico. Come ho sottolineato nei post degli ultimi giorni, ci troviamo nei 13 giorni finali di un ciclo di 52, denominato Castello Blu Ovest del Bruciare, una stagione che ci ha aperto al Potere della Purificazione, poiché il colore blu e la direzione ovest possiedono la qualità della trasformazione dell'energia. Essendo alla conclusione del ciclo, l'intensità aumenta. Ho notato anche l'acutizzazione di particolari sintomi fisici poco dopo l'ingresso del Sole in Aquario, verso il 25/26 gennaio. Questo segno è collegato con il pancreas e la milza, posizionati sul lato sinistro del corpo. Essi simboleggiano la relazione con la madre, con la tenerezza e la dolcezza. Raccontano attraverso le somatizzazioni il rapporto con l'amore ricevuto o negato. Mettendo insieme queste informazioni si possono comprendere meglio alcune manifestazioni fisiche e movimenti particolari. Se dovessi dare un consiglio sarebbe quello di abbassare drasticamente il consumo di zuccheri, di consumare pasti leggeri soprattutto la sera, ascoltando come il corpo reagisce, cosa chiede. 
La Luna Rossa di per sé è un Glifo che parla di guarigione e quando risuona al Tono Ritmico ci aiuta a trovare un punto di equilibrio tra le informazioni in arrivo attraverso i Portali, il panorama interiore attuale che deve ospitarle (cioè il nostro attuale stato di coscienza) e i risultati che vediamo arrivare grazie alle sinapsi attivate dai flussi di questi ultimi giorni. Proviamo a rilassarci dentro l'energia di oggi. La Luna Rossa ci mette in contatto con le Acque Universali, il Regno della Grande Madre. Mettiamoci in ascolto della voce che risale dal profondo che esprime la dolcezza, la compassione, la voglia d'amare e di essere amati. Concediamoci di essere dolcezza, di chiedere tenerezza. E' un movimento naturale che possiamo assecondare.
Stefania Gyan Salila

lunedì 30 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 31.01.2017 - STELLA GIALLA INTONANTE, KIN 148, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL SEME GIALLO


Ciò che si sta sperimentando in questi giorni a livello quotidiano è molto forte e sicuramente destabilizzante. Da una parte ci si sente più stabili, perché abbiamo potuto affinare nel tempo la strumentazione di bordo dataci in dotazione alla nascita. Per cui siamo più attenti, più consapevoli e riusciamo ad affrontare parti di noi a cui finora eravamo rimasti ciechi. Stare davanti a questo panorama però ci sconcerta perché almeno per quanto riguarda ciò che sta avvenendo nel fisico, tutto è in movimento e non sempre è piacevole. Sintomi strani ci assalgono, senza un apparente senso logico. Nel mio caso, tutto il lato sinistro del mio corpo mi sta rimandando segnali forti di attenzione, dalla testa al bacino. Il messaggio che capto oltre il sintomo è di estrema attivazione delle tematiche di nascita (il lato sinistro del mio corpo è sempre stato più debole rispetto al destro), che grazie alle nuove frequenze vengono elaborate, raffinate, purificate, per poi intraprendere un percorso di guarigione profonda. Mi si sta riattivando il settore corporeo (apparato digerente) che quasi mi portò alla morte intorno ai due anni. Ripassiamo nei punti fondamentali con lo sguardo di adulti e possiamo riconoscere la domanda che ci fu fatta in un tempo lontano, focalizzandoci su una nuova volontà di risposta. Così delicato è questo momento, così intenso e sentito.
La Stella Gialla che risuona al Tono Intonante è la Forza che si acquisisce grazie alla consapevolezza di riconoscere il passato che torna. La Stella Gialla è connessa a Venere, a sua volta collegata con la Fiamma Viola della Guarigione. Focalizzandoci su ciò che è necessario portare in equilibrio per una maggiore centratura sul Respiro dell'Infinito, emaniamo la visione di benessere a cui aspiriamo e rimaniamo in ascolto di ciò che il battito d'ali della Farfalla Cosmica (Hunab Ku) ci porta. Apriamoci a ricevere le benedizioni ed esse giungeranno, perché questi flussi di luce aspettano solo che i cuori siano aperti.
Stefania Gyan Salila



domenica 29 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 30.01.2017 - MANO BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 147, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL SEME GIALLO


La Mano Blu che risuona al Tono Auto-Esistente è il secondo giorno Portale della sequenza di 10. La frequenza che essi portano si sta radicando dentro la coscienza. Il corpo reagisce, si gonfia, si restringe, cerca di fare spazio a qualcosa di grande, qualcosa che scende dalle dimensioni superiori, sì, ma che anche si eleva dal profondo della nostra essenza. Questi 10 giorni sono focalizzati sull'incontro dell'elevata frequenza dei chakra alti, veloce e diamantina, con quella proveniente dai chakra bassi, densa, lenta e stabile. Il dono del nuovo anno è questo. E' avere accesso al matrimonio alchemico tra gli opposti e finalmente far partire la gestazione del vero Sé, di cui poter diventare totalmente consapevoli. E' rendersi conto che possiamo finalmente contenere il meglio di noi, fresco, vivo, fremente, vitale, in manifestazione. Contenerlo, sentirlo, respirarci dentro, e percepire di essere perfetti in questo nostro qui e ora, qualunque cosa questo nuovo parametro sia, perché è ciò che stavamo aspettando da vite intere. Ciò significa essere consapevoli di essere arrivati avanti sul cammino del Risveglio solo grazie alle nostre forze, e soprattutto grazie al grado di amore che siamo riusciti a maturare verso noi stessi. E questo è un altro dono, di un'immensità celestiale.
La Mano Blu Auto-Esistente rappresenta l'occasione di partecipare alla nostra stessa guarigione, posizionati al centro del palcoscenico della nostra vita. Quale realtà vogliamo creare per noi stessi? Osiamo vederci realizzati? Le potenzialità sono a portata di mano. A noi la responsabilità di agirle.
Stefania Gyan Salila

sabato 28 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 29.01.2017 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO ELETTRICO, KIN 146, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL SEME GIALLO - INIZIA LA SEQUENZA DEI 10 KIN PORTALI


Questo è il primo giorno della sequenza di 10 kin, giorni (fino al 07 febbraio), che possiedono la qualità di Portali di Attivazione Galattica, spazi temporali che trasportano la matrice galattica della modulazione armonica. Tutto nel Cosmo si regola sulla base delle vibrazioni sonore, che sono le frequenze dell'energia e la sua manifestazione attiva. Quando le vibrazioni viaggiano, esse emanano echi sonori che modificano il panorama. E' la stessa cosa che accade ai nostri pensieri quando impattano la griglia elettromagnetica della realtà e le danno una forma specifica, creando eventi. 
La sequenza dei 10 giorni Portali serve a radicare la matrice galattica nella coscienza terrestre perché  essa possa risvegliarsi alla consapevolezza della vera natura di sé e del Tempo come creazione di un'opera d'arte, la nostra Vita, sognata come massima espressione che vogliamo dare a noi stessi, quale segno d'amore. Così questa visione si estende ovunque, come un'armonia che crea solo altra armonia, e la Terra stessa diventa un'opera d'arte.
Questa stessa sequenza si è già verificata circa 40 giorni fa, o anche 40 kin fa, kin 106/115, dal 20 al 29.12.2016. Ricordo anche che ci troviamo dentro 52 giorni molto intensi da questo punto di vista (19.12.2016/08.02.2017) perché è il passaggio dentro il Castello Blu del Bruciare, la stagione galattica della trasformazione (presto illustrerò questa ulteriore suddivisione dello Tzolkin, il Modulo Armonico di 260 giorni). 
Dedichiamo tempo alla visualizzazione e alla contemplazione, così da invitare la coscienza a mostrarci la forma della nostra matrice interiore che crea, per appropriarci degli strumenti a nostra disposizione che ci siamo scelti quali compagni di viaggio.
Stefania Gyan Salila

venerdì 27 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 28.01.2017 - SERPENTE ROSSO LUNARE, KIN 145 - GIORNO 2 DELL'ONDA DEL SEME GIALLO, NOVILUNIO E TERZO PORTALE 111


Si concludono oggi i quattro Portali 111 del 2017, i quattro momenti che hanno dato il via al processo di attivazione della nuova frequenza. Il Novilunio in Aquario contiene le onde vibrazionali galattiche migliori per poter trasmettere questa matrice che nel Sincronario Galattico coincide con il Serpente Rosso Lunare, il Kin che rappresenta la Sfida dell'Onda del Seme Giallo, la Forza Vitale del radicamento attraverso cui è necessario passare per poter supportare, sostenere e rendere reale e possibile la manifestazione della nuova frequenza. 
Il Glifo del Serpente Rosso possiede le giuste qualità di radicamento per mantenersi aperto come un portale dentro cui far scivolare la frequenza alta che si incontra con la lenta onda terrestre. Così avviene l'alchimia interiore che attiva il processo di profondo risveglio. A quel punto la miscela che prende corpo è data dalla frequenza celeste che attiva quella umana/terrestre. Così ognuno di noi si risveglia alle proprie potenzialità, in perfetta armonia. In questo stato di pace si dissolve qualsiasi senso di mancanza, giudizio o confronto. E' il respiro che si apre e diventa vasto e ci collega con la nostra vastità originaria. Questo è l'inizio del processo di dissoluzione dei conflitti perché ci stiamo posizionando oltre la dualità. Superata la visione del bene/male e bianco/nero, ci si ancòra sulle opportunità offerte dagli eventi e si esce dal vittimismo. Ecco che subentra la presa di responsabilità e si diventa co-creatori. Tutto questo accade nel giorno che precede l'inizio della sequenza dei 10 giorni Portali di Attivazione Galattica, dal 29 gennaio al 07 febbraio. 
Il Novilunio in Aquario porta il flusso delle galassie e il Serpente Rosso incarna il sigillo della Terra. 
Nella sincronicità che sposa le due frequenze noi riceviamo gli strumenti migliori per entrare nel magico tunnel dei Portali, per poter vedere e dare valore ai doni che il Sé Superiore mette a nostra disposizione. Perché ce li meritiamo. E la Vita può essere faticosa, ma una bella dose di gioia c'è sempre a disposizione.
Stefania Gyan Salila

giovedì 26 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 27.01.2017 - SEME GIALLO MAGNETICO, KIN 144 - COMINCIA L'ONDA INCANTATA DELLA FIORITURA


Dal 27 gennaio all'08 febbraio 2017 navighiamo dentro l'Onda Incantata del Seme Giallo, spazio sacro dedicato alla Fioritura dei potenziali. Si tratta dell'ultima serie di 13 giorni che concludono il Cammino all'interno del Castello Blu del Bruciare. I Castelli sono i capitoli della Storia Cosmica che raccontano l'evoluzione della specie umana nella sua interazione con uno spazio più grande rispetto al Sistema Solare. Attraversare il Castello Blu ha voluto dire acquisire il Potere della Forza Vitale, della Magia e della Fioritura, cioè l'abilità di unire visibile ed invisibile, energia e materia, per portare a massima realizzazione ogni potenzialità assopita. In questi prossimi 13 giorni ciò che ci aspetta è proprio questo: scoprire il grado di amore verso noi stessi che ci permetta di manifestare lo splendore che conteniamo. Ecco una delle sfide più difficili in assoluto per molti umani! Però è una delle guarigioni più potenti. La nostra anima può ritrovarsi raggomitolata in un angolo a causa delle nebbie che si sono alzate nella coscienza alimentate dall'oblio di noi stessi.  Grazie all'intensificarsi dei disagi, l'essere umano sente di dover sollevare lo sguardo perché ci deve essere un senso in tutto questo caos. Ed il senso appare non appena l'anima avverte il richiamo, dando vita così al processo di risveglio ed allineamento, quando finalmente individuiamo dove sia il vero nutrimento che ci fa sentire nel posto giusto. Quello è il momento in cui lo spazio interiore viene illuminato dalla frequenza naturale a cui risuonano le nostre cellule ed il direttore d'orchestra è salito sul podio e dirige le forze in modo ordinato. Una volta sistemate le priorità, le urgenze, quando l'anima si sente nutrita e ci infonde una piacevole sensazione di presenza ed integrità, allora anche la vita esterna comincia a muoversi in armonia e si attiva la sincronicità. Ogni cosa accade senza sforzo, perché questo è il manifestarsi della nostra realizzazione. Le difficoltà continuano, gli ostacoli sono comunque lì, davanti ai nostri passi. Il nostro sguardo però li trasforma ed essi cambiano il proprio valore. Arrivare qui non è semplice né veloce, richiede tanto spazio interiore di elaborazione e molta profondità di cuore, ma siamo scesi per renderci conto della vastità che possiede un umano, anche se dotato di un corpo fisico limitato e finito. Espandere la coscienza verso l'infinito nonostante i nostri limiti ha un valore immenso. Questa è la Fioritura che ci offre l'Onda Incantata del Seme Giallo.
Stefania Gyan Salila


ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.01.2017 - NOTTE BLU COSMICA, KIN 143 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU



Con la Notte Blu che risuona al Tono Cosmico si conclude l'undicesima Onda Incantata della Scimmia Blu. Il Magico Volo è arrivato a destinazione. Nel libro L'ORACOLO MAYA di Bryner & Spilsbury, la Scimmia Blu viene descritta come l'Archetipo che ti invita a seguirlo sul tappeto volante per andare ad esplorare gli spazi ignoti del mentale creativo che dà vita alla realtà, interfacciato con il cosmo e le sue leggi. Questo è il panorama dove siamo stati portati in questi ultimi 13 giorni. 
Ci sono stati svelati panorami che erano rimasti celati dalle menzogne, visto che la Scimmia Blu tende a mettere sottosopra la realtà affinché ciò che è nascosto venga alla superficie. 
Sono cadute illusioni e false certezze, in modo più o meno crudo, a seconda del grado di risveglio necessario.
Nel giorno della Notte Blu costruiamo un nuovo nucleo profondo sulla base di una nuova visione ritrovata, con una maggiore fiducia in ciò che è invisibile, perché siamo entrati in confidenza con la sincronicità, la forza che ci fa essere nel posto giusto al momento giusto. Più siamo nel flusso, maggiormente attiva sarà la sincronicità, più leggeri saranno i nostri passi sui sentieri dell'esperienza.
Ciò che ci aspetta oltre il caldo confine accogliente della Madre del Sogno è l'Onda Incantata del Seme Giallo, l'ultima del Castello Blu del Bruciare iniziato il 19 dicembre, durante il quale stiamo sperimentando i 52 giorni con maggior presenza di Portali di Attivazione Galattica consecutivi - vedi qui LINK per approfondire.
Oggi fermiamoci in questa atmosfera di sospensione tra le dimensioni, permettiamoci di portare ad integrazione il Sogno, perché la visione che stiamo creando, da cui estrapoleremo la nostra prossima realtà, sia fresca, rinnovata, nutrita e nutriente. 
Stefania Gyan Salila


martedì 24 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 25.01.2017 - VENTO BIANCO CRISTALLO, KIN 142 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


Il Vento Bianco che risuona al Tono Cristallo rappresenta lo spontaneo propagarsi dell'onda dell'amore che dal Centro respira se stessa al di fuori del grembo del Creatore e si diffonde all'interno della Creazione, rivitalizzandola e dandole un contesto preciso di esistenza.
Noi siamo il Vento Bianco Cristallo quando la consapevolezza attiva l'apertura del Quarto Chakra e l'onda di amore e gioia tracima l'argine interiore per inondare tutto ciò che ci circonda. Quando sperimentiamo l'incontenibilità della gioia e dell'entusiasmo viviamo e sperimentiamo il punto di colmo della vita e il suo andare oltre, abbattendo qualsiasi barriera di paura e controllo.
Ciò che genera questa ondata d'amore è un atteggiamento di resa totale, come ci ha insegnato ieri il Drago Rosso Spettrale. Ci si fa vuoti, e questa posizione già ci colloca nella radice, perché il Vuoto tende a salire e serve tanto radicamento per mantenere la presenza. Radicarsi è accettazione, è corpo fisico che parla ed è l'apertura dei vuoti del corpo fisico che diventa una cassa di risonanza delle energie che lo attraversano, a cui il corpo dà manifestazione attraverso le azioni, portando a compimento la missione per cui esso ha preso una forma: portare il Cielo sulla Terra, attivare la consapevolezza di essere un tramite tra Cielo e Terra, risvegliare la memoria di tutte le potenzialità sopite dentro il sonno della lentezza della Terza Dimensione.
Ogni volta che siamo immersi nel flusso del Vento Bianco, veniamo investiti dalla corrente dello Spirito. A volte può essere destabilizzante, ma in ogni caso è un invito a guardare con distacco la nostra vita, perché ci si può stupire tanto di tutte le sfumature che si evidenziano con la distanza, lì dove il disegno d'insieme mostra tutta la sua interezza.
Stefania Gyan Salila

lunedì 23 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.01.2017 - DRAGO ROSSO SPETTRALE, KIN 141 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


La trama della realtà che viene descritta dallo Tzolkin, il Sacro Computo del Tempo Maya Galattico, è formata dall'unione della frequenza di 20 Glifi Solari (per facilità, potremmo considerarli come i 12 Segni zodiacali), che danno forma ad una vibrazione dell'energia che si manifesta come un suono, detto Tono Galattico. Sono state codificate 13 diverse tonalità, che nel loro susseguirsi portano in vita un progetto, un insegnamento. Sono cicli ripetuti di apprendimento che permettono la sintonizzazione della coscienza alle correnti planetarie e galattiche. I cicli a cui mi riferisco si chiamano Onde Incantate. Durano 13 giorni e permettono il radicamento di informazioni di luce nella coscienza dei terrestri. Nel corso di 13 giorni sperimentiamo un inizio, uno sviluppo, una manifestazione ed una chiusura di un dato progetto, in base a quale sia il Glifo Solare che apre la sequenza. Oggi, per esempio, siamo nell'undicesimo giorno dell'undicesima Onda Incantata, l'Onda della Scimmia Blu, il cui insegnamento è la capacità di leggere la realtà oltre gli eventi apparenti, per captare il vero impulso che ha creato quell'evento e risvegliarsi dal sonno ipnotico che ci avvolge.
L'undicesimo giorno si esprime attraverso la vibrazione del Tono Galattico detto Spettrale, che richiama l'evanescenza del processo di destrutturazione della materia. Una volta che il proposito si è manifestato nella realtà, esso viene integrato. L'individuo diventa il suo stesso progetto e può smettere di cercare fuori ciò che è stato individuato dentro. Così ci si libera delle sovrastrutture mentali che ci hanno separato dall'amore per noi stessi e manteniamo la rotta verso l'Infinito che ci abita, ponendo bene un passo dietro l'altro con maggiore sicurezza.
Il Glifo Solare che incarna l'undicesimo giorno dell'Onda della Scimmia Blu è il Drago Rosso, che rappresenta la Nascita, la Grande Madre e la Connessione con la Terra. Il Drago Rosso porta con sé l'Archetipo della Sacralità della Vita e ci apre a contattare la Forza che custodiamo dentro il ventre per liberarla, usando grinta e determinazione. Il Drago Rosso che risuona al Tono Spettrale contiene il grido di rivalsa di chi ricerca la verità e sa che, nonostante le difficoltà, sarà la Ricerca stessa a materializzare le risposte. Anche se ci si è persi lungo la strada, ogni circonvoluzione è stata necessaria per affinare l'ascolto della sottilissima Voce della Saggezza. 
Il Drago Rosso è una delle creature più antiche della Terra e con la sua presenza risveglia la memoria della nostra stessa antichità. Ricordati, ci dice. Ricordati della tua forza e del potere che custodisci in te. Nessuno ti può salvare se non te stesso. Nessuno può farti sentire amato se prima non ti accogli totalmente. Nasci a te stesso e stai nel tuo divenire. E se hai scelto la paura quale compagna di viaggio, è arrivato il momento di prendere un altro sentiero. 
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.01.2017 - SOLE GIALLO PLANETARIO, KIN 140 - GIORNO 10 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


Oggi è kin 140. Sono passati 140 giorni dall'inizio dell'attuale corso del Modulo Armonico detto Tzolkin (Sacro Computo), la matrice galattica delle permutazioni energetiche che rappresentano la vita da questa parte del Multiverso. 


Il kin 140 è il decimo giorno dell'undicesima Onda Incantata del Modulo Armonico, diviso in 20 spazi temporali di 13 giorni (20 x 13 = 260), 20 Onde di creazione della realtà basata sull'interazione tra Cielo e Terra, tra Cielo e Umanità, dove quest'ultima è il ricettacolo dei flussi galattici, un'antenna ricetrasmittente delle onde di frequenza, disegnata per mettere in comunicazione dimensioni diverse del piano dell'esistenza all'interno del proprio cuore, che nella visione del Microcosmo diventa il Sole.
Il kin 140, Sole Giallo Planetario, rappresenta l'ultimo kin della Colonna Mistica, il Cordone Ombelicale che ci connette con la Fonte, il Vuoto Cosmico in cui si riverberano i venti solari che trasportano le informazioni di luce dal Centro della Galassia alle intelligenze planetarie del nostro sistema solare. Essere arrivati in questo punto di base di un intero programma di risveglio (le informazioni di luce sono impulsi che attivano la memoria cellulare) significa aver attraversato uno spazio di sospensione lungo 20 giorni (dal 04 gennaio), durante i quali possiamo anche esserci sentiti persi. Se tuttavia abbiamo saputo mantenere la direzione, per navigare a vista facendo i conti con tutto il presente possibile, oggi si potrebbe attivare un'ulteriore presa di coscienza, frutto dello sfrontato coraggio che abbiamo sperimentato nell'ardire di stare dentro quel vuoto volendoci creare ciò che cominciamo a percepire come una parvenza di casa. Iniziamo a sentirci intimi con il senso di precarietà, il che da un certo punto di vista ci rende liberi e nomadi, capaci di seguire nuovi percorsi forse più tortuosi di quelli intrapresi finora, ma estremamente creativi, innovativi ed intriganti.
Respiriamo dunque, e lasciamo che la Luce che oggi arriva a manifestazione possa attivare quanto più amore e abbondanza possibile per noi adesso! Perché ce lo meritiamo e ce lo siamo guadagnato!
Stefania Gyan Salila

venerdì 20 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.01.2017 - SPECCHIO BIANCO GALATTICO, KIN 138 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


Ci troviamo nel giorno 8 dell'Onda Incantata della Scimmia Blu - il giorno dedicato alla costruzione della nuova visione portata dall'insegnamento di questi 13 giorni. Dal 14 gennaio la Scimmia Blu, il Glifo Solare simbolo della Magia, ci sta guidando ad incontrare la realtà invisibile dentro cui siamo immersi, per diventare consapevoli di come sia fatto il tappeto energetico delle matrici di luce che formano il substrato di intrecci di trame su cui la materia si addensa diventando vita.
Nel giorno dello Specchio Bianco che risuona al Tono Galattico abbiamo la possibilità di focalizzare  lo sguardo sullo schermo che rivela. Il Tono Galattico, il numero 8 sui 13, è quello che rappresenta la fase di costruzione della visione che ha preso forma nei giorni precedenti. Ciò che viene rivelato oggi è la modalità inconscia con cui ciascuno di noi dà vita agli eventi, che è alla base dello stato dell'osservatore, quando l'Uomo diventa testimone di se stesso, mettendosi nella posizione di essere uno strumento del divino. Guardarsi e riconoscere una luce che vada oltre le scintille delle normali intuizioni che solitamente attraversano la coscienza e portarsi in una visione laterale che lasci accadere la vita.
Stefania Gyan Salila

giovedì 19 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.01.2017 - TERRA ROSSA RISONANTE, KIN 137- GIORNO 7 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


La Terra Rossa rappresenta lo Spirito dell'evoluzione unitaria della coscienza - l'intero nostro pianeta respira, pensa e vive, si muove e sente - noi siamo fatti a sua immagine, esso supporta la nostra vita e viaggia a livello energetico con noi, in profonda connessione spirituale. 
Ogni volta che il Glifo Solare della Terra Rossa torna (ogni 20 giorni) possiamo sperimentare il senso di unità di trovarci tutti sullo stesso cammino di risveglio, allineati con i diversi stati dell'essere, a seconda del grado di luminosità che ciascuno di noi ha sviluppato. 
La Terra Rossa che risuona al Tono Risonante ci invita ad impostarci sull'ascolto interiore perché questo flusso di energia apre ad uno stato interiore di osservazione, nel momento in cui ci accorgiamo che le esperienze esterne sono difficili e non riusciamo apparentemente ad uscirne. Ciò che è possibile fare in quel qui e ora è ampliare lo spazio della ricezione e dell'accettazione, portando l'attenzione al centro dell'essere, e da lì continuare a respirare e lasciare che la sensazione di infinito possa diventare lo stato di coscienza principale. Così entriamo nel silenzio, attiviamo il Maestro Interiore e ci lasciamo guidare, rendendo fluida e possibile la conclusione di un processo che sta maturando, e che probabilmente pensavamo sarebbe stato più semplice. E' necessaria ulteriore forza, ancora più fiducia nel divenire, e solo dal centro del centro essa può essere contattata. Il radicamento è lento per sua natura. Stiamo integrando questa grande lezione. Respiro, pazienza, tempo, ascolto nella dignità del silenzio.
Stefania Gyan Salila

mercoledì 18 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.01.2017 - GUERRIERO GIALLO RITMICO, KIN 136 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


L'avanzare all'interno della Colonna Mistica si fa lento ed intenso. Corrisponde al processo di densificazione dell'energia. La vibrazione di Luce che viaggia nell'etere entra in contatto con le dimensioni di spazio/tempo che le donano le loro qualità di lentezza e densità. Il fotone diventa materia, la coscienza si fa corpo, il pensiero diventa realtà.




Dal 04 al 23 gennaio le informazioni stanno viaggiando dentro questo spazio definito Vuoto Cosmico e di conseguenza noi stessi ci possiamo sentire trasportati in uno stato alterato di coscienza, dove i soliti parametri non tengono e non ci danno le risposte che sentiamo necessarie. Sappiamo che questa situazione si ripete ogni 260 giorni, è un ciclo a spirale che torna, il cui compito è quello di aiutarci a sintonizzarci con la Fonte, che può essere sì intesa come un punto esterno di Grande Amore, la Sorgente di Tutto Ciò Che E', ma è anche importante diventare consapevoli che quella posizione non è altro che l'immagine di ciò che ci sta generando e tenendo in vita esattamente in questo momento. Cosa ci sta facendo respirare ora? Quale forza invisibile instilla in me la volontà di scrivere queste parole, di ripetere infinite volte gli stessi gesti, di emettere un messaggio informativo in cui io mi permetto di riconoscere il compito che ho scelto di svolgere in questa esistenza? E' quel punto di Vuoto Cosmico che è pieno della nostra Essenza e che crea costantemente la Vita, spinto dall'Amore che Tutto E', appresentazione della manifestazione del Divino in questo Qui e Ora.
L'immagine sopra tratta dal "Diario Sincronico 2010/2013" di Giovanna Battistini e Paola Sani, mostra come la Vita si manifesta e si propaga, e come viene è disposto l'Ordine dell'Amore che tutto crea. Quella mappa galattica è dentro di noi. Hunab Ku (il cerchio verde del Tao) è la Mente Superiore, Kinich Ahau (il Sole) è il cuore, il cerchio dei 64 esagrammi dell'I Ching è il campo elettromagnetico del Cuore, il Toroide della creazione, il cervello umano è il contenitore della Coscienza che si risveglia.
Le difficoltà e le lentezze che stiamo attraversando in questi giorni testimoniano del processo di discesa e radicamento di qualcosa di molto forte e grande che ciascuno di noi sta generando, distillando quale processo alchemico di rinascita. Siamo all'inizio di un anno 1 e tutto è nuovo e come tale richiede tempo per essere conosciuto, riconosciuto, amato, vissuto.
Stefania Gyan Salila 


martedì 17 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.01.2017 - AQUILA BLU INTONANTE, KIN 135 - GIORNO 5 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


Prosegue il viaggio all'interno della Colonna Mistica del Modulo Armonico Galattico che racchiude le 260 permutazioni dell'energia possibili da questa parte della galassia, lo Tzolkin, che significa Sacro Computo. 


Questa configurazione geometrica ed energetica è arrivata ad Arguelles da parte di due maestri e ricercatori, Toni Shearer prima e Humbatz Men poi, sciamano degli Anziani Maya. Essa ha ispirato Arguelles nei suoi studi e canalizzazioni, portandolo poi a sviluppare un linguaggio numerico quale strumento di comunicazione tra la Terra, i suoi abitanti, il loro personale computer (cervello) e l'Intelligenza Galattica. Quale potrebbe essere la lingua con cui comunicare con culture telepatiche che vibrano alla frequenza della creazione pura? Il numero può avere questa funzione. Seguire lo sviluppo del sincronario galattico basato sul Tempo diviso in un ciclo costante di 13 Lune di 28 giorni ci porta ad allinearci in modo spontaneo e naturale, armonioso, ai movimenti planetari. Innanzitutto ci allineiamo ai cicli terrestri, cercando di uscire dai ritmi forzati di una cultura meccanica. Ogni lunazione ci permette di tornare in connessione con la nostra biologia, scoprendo la naturale predisposizione che il nostro corpo incarna. Una volta che troviamo una buona centratura biologica ed impariamo ad ascoltarci, ecco che la coscienza spontaneamente ricerca la Luce. Le informazioni che ci arrivano attraverso lo Tzolkin aprono il cuore ad un panorama in cui l'umanità svolge la funzione di miliardi di antenne ricetrasmittenti capaci di attirare flussi dal Sole, integrandoli a livello cellulare, per portarli dentro il nucleo terrestre attraverso l'emanazione di onde che sono state trasformate e rese fruibili da complessi processi di apprendimento, che hanno lo scopo di raffinare e purificare un'atmosfera che è stata deteriorata da secoli di oblio. Il Sole è una Fonte che ci ricorda della nostra regalità. Non per niente i 20 Glifi che formano una parte dello Tzolkin si chiamano Solari (l'altra parte sono i 13 Toni, che provengono dall'Hunab Ku, il Centro della Galassia - 20 x 13 = 260, i giorni dello Tzolkin, le 260 identità galattiche). Essi nascono dall'interazione tra la radianza che viaggia nella Galassia, proveniente dal suo centro, ed i movimenti naturali della nostra Stella. La nostra identità ci deriva anche da questa Fonte. Noi siamo tanti piccoli Soli, ed è ora di ricordarselo.
Stefania Gyan Salila

lunedì 16 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 17.01.2017 - MAGO BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 134 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


Il Mago Bianco che risuona al Tono Auto-Esistente rappresenta la capacità individuale di crearsi esattamente le esperienze giuste per andare avanti lungo il percorso del Magico Volo della Scimmia Blu. Dal 14 al 26 gennaio ci libriamo all'interno dell'Onda della Scimmia Blu, il Glifo che ci guida dentro il processo di creazione magica ed immaginativa per imparare a dare vita a ciò che amiamo sfruttando le energie di base di cui siamo composti.
Ciò significa vedersi per quelli che si è, accettare i presupposti che ci hanno resi chi siamo, significa anche avere attraversato il passaggio dell'auto-perdono, così come è accaduto nell'ultimo mese, quando tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017 siamo entrati in contatto con l'insegnamento dello Specchio Bianco, l'ultima Onda Incantata sviluppatasi tra il Primo ed il 13 gennaio. In quei giorni ci siamo confrontati con il Potere della Meditazione e c'è stato chi si è potuto vedere con occhi ben spalancati, prendendo visione della propria verità del momento. Sulla base di ciò che abbiamo visto allora, sul grado di accettazione di quello che abbiamo visto in quell'occasione, possiamo adesso procedere nel dare forma a qualcosa di nuovo che sia un prossimo step in avanti lungo il cammino di manifestazione del sé. Ed è nuovo in nome dell'atto di amore e generosità verso noi stessi che abbiamo potuto compiere grazie al Cuore messo nello sguardo di compassione che abbiamo rivolto a noi stessi in quel momento di nudità davanti allo Specchio.
Ora il Mago Bianco Auto-Esistente ci mostra la lavagna bianca che è l'esistenza, dentro cui poter creare immagini che poi diventino reali. Coltivare i propri sogni giorno dopo giorno significa darsi l'opportunità di comprendere nel profondo se dentro quel progetto possiamo essere totali ed immensi. Solo quando ci sentiremo completamente integrati dentro quella realtà, essa diventerà vera per noi. Si tratta di un processo lento (lo sappiamo bene quanto sia lenta la materia nel suo prendere forma!), tuttavia la lentezza è necessaria per sperimentare la veridicità dei nostri sogni e visioni e aspirazioni e obiettivi. Il Mago Bianco Auto-Esistente contiene anche un invito alla pazienza, perché non è possibile sapere se siamo adatti ad una situazione finché non ne siamo dentro. Occorrono elasticità, morbidezza e duttilità, qualità che richiedono molto allenamento perché aprono alla fiducia e all'arrendevolezza. Una volta avviato un progetto, abbiamo la forza di cambiarlo in corso d'opera? Possiamo sviluppare un'apertura tale da passare attraverso le identificazioni con i nostri obiettivi e stare ad osservare mentre la Vita viene costruita grazie a noi, nonostante noi? E' una magia fantastica! Quella che possiamo sperimentare oggi!
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso)
Stefania Gyan Salila

domenica 15 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 16.01.2017 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO ELETTRICO, KIN 133 - GIORNO 3 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


Il giorno 3 di un'Onda Incantata è lo spazio temporale che individua il Servizio, è l'attivazione del senso contenuto nella lezione che stiamo sperimentando attraverso il flusso dei 13 giorni a nostra disposizione. Ciò che ci viene ricordato attraverso questo giro dentro un'onda di tempo galattico è la possibilità di librarci dentro il Magico Volo, sdoganando tutti quegli atteggiamenti di grande negazione di noi stessi, per rendersi conto di quanto i nostri pensieri creino la realtà esterna, perché noi siamo come stelle, al centro di un sistema vitale individuale, circondati da piccoli pianeti il cui moto dipende dalle sfumature dei colori che emaniamo dal nostro nucleo di energia.


Il Viandante dei Cieli Rosso è un Esploratore dell'Ignoto e ciò che attiva nella sua modalità risonante al Tono Elettrico è la nostra parte avventurosa, quella che ha fame e sete di illimitatezza e sconfinamenti oltre le sicure pareti della quotidianità. Ciò non significa voler fuggire dalla propria esistenza. Sappiamo bene di quanta protezione abbiamo bisogno giorno dopo giorno, una ricerca che però rischia di portare stasi e ripetitività. Tuttavia darsi la possibilità di almeno prendere in considerazione ogni tanto un'azione diversa, mai osata prima, può spostare la percezione di noi stessi in modo notevole, aumentando l'autostima e allontanandoci dal lamento. Ogni volta che si ripete l'energia del Viandante dei Cieli Rosso, ogni 20 giorni, ci si apre questa finestra di esperienza, per cui prendiamoci un momento per una meditazione profonda, o un trekking in alta quota, o una dichiarazione d'amore a lungo trattenuta, oppure una richiesta di aumento di stipendio. Qualunque cosa che ci permetta di spostare i confini della nostra identificazione oltre i soliti limiti che abbiamo sempre mantenuto. Cosa è per noi il Magico Volo? Definiamolo e seguiamo la direzione!
Stefania Gyan Salila

sabato 14 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 15.01.2017 - UMANO GIALLO LUNARE, KIN 132 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELLA SCIMMIA BLU


L'Umano Giallo tra i 20 Glifi Solari rappresenta l'Esperimento del Libero Arbitrio che siamo venuti a portare avanti qui per aiutare la Terra ed il Sistema Solare di Kinich Ahau (il nome maya galattico del nostro Sole) ad uscire dalla quarantena in cui si sono trovati per lungo tempo. La quarantena riguardava i giochi di potere messi in atto in questa parte della galassia quale sperimentazione della mancanza d'amore. La Federazione Galattica formata da Pleiadiani, Arturiani, Andromediani e Siriani decisero di circoscrivere questo esperimento a Velatropa 24, il nome arturiano del nostro Sole (esso è la 24° stella che sale all'orizzonte visto da Arturo), in attesa che la popolazione terrestre potesse risvegliarsi ed uscire dai giochi di potere di un'esistenza guidata dalle macchine e dall'idea del possesso che vince sull'essenza. E' quello che è successo nel momento in cui è finito il Vecchio Tempo alla fine del 2012. E ora stiamo camminando sempre più speditamente dentro il sentiero del Nuovo.
Quanto ho appena descritto sopra, che potrebbe non avere alcun senso per molti, è quanto riportato in un libro completamente canalizzato da José Arguelles/Valum Votan, persona che ha dedicato tutta la sua vita alla diffusione di questi antichi/nuovi insegnamenti che dovevano servire quale guida per il passaggio tra le dimensioni di due sistemi di calendario diversi, il calendario meccanico creato dall'Uomo, 12 mesi irregolari, ed il calendario del Tempo Naturale delle 13 Lune di 28 giorni. Il libro si chiama Arcturus Probe e purtroppo non è mai stato tradotto in italiano, ma invito chi può a leggerlo perché espande la mente e ci aiuta a comprendere la nostra esistenza all'interno di un contesto molto più grande, ricco, luminoso e di grande impatto evolutivo.
L'Umano Giallo ha questo tipo di memoria in sé e chi nasce sotto questo Glifo è un portatore di scelte. Il Libero Arbitrio ci mette sempre di fronte all'esercizio della forza di volontà, che implica la ricerca e lo sviluppo di una forma di disciplina che ci guidi lungo un sentiero preciso, dove non ci siano distrazioni o svincolamenti. L'Umano Giallo che risuona al Tono Lunare rappresenta proprio questa Sfida, parola chiave del Tono Lunare. Nella maestosità del Magico Volo della Scimmia Blu, noi entriamo con il corpo fisico (Umano Giallo) dentro la Colonna Mistica del contatto diretto con la Fonte. Può la nostra parte umana ammettere, sentire, accettare totalmente e senza condizione l'esistenza di una vita luminosa di pura energia? Possiamo sentire con tutti noi stessi di essere anche energia, calore, flusso? Quanti dubbi e paure ci tengono ancora lontani dalla Fonte? Riusciremmo a buttarci dalla Torre che sta ormai crollando, sapendo che non cadremo verso il fondo, ma che saremo sostenuti dalle magiche correnti dell'Amore? Stare in un corpo fisico non è facile, ma è l'unico mezzo che abbiamo per portare il Cielo sulla Terra e risvegliarci all'amore. Ha senso tutto questo per noi?
Stefania Gyan Salila

venerdì 13 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 14.01.2017 - SCIMMIA BLU MAGNETICA, KIN 131 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL MAGICO VOLO


Dal 14 al 26 gennaio 2017 viaggiamo sul magico tappeto della Scimmia Blu (una citazione presa da quel meraviglioso libro che si chiama L'ORACOLO DEI MAYA, di Spilbury & Bryner). La cosa fantastica che ci troveremo a fare in queste 13 giornate sarà osservare le leggi che regolano l'Esistenza. Sapete perché? Perché la Scimmia Blu possiede la qualità della trasparenza e lascia intravvedere ciò che si nasconde dietro gli accadimenti. La trama della realtà diventa più sottile e noi possiamo partecipare quale parte attiva nella creazione della nostra vita, della nostra giornata. 
Tutti noi sappiamo che la Terra ha un corpo invisibile chiamato Griglia Magnetica, formato da paralleli e meridiani. Tutti gli esseri viventi hanno una simile struttura energetica, necessaria alla vita. Nel momento stesso in cui scendiamo qui assumiamo quel tipo di matrice. Questa griglia che ci circonda costituisce una rete elettromagnetica che si muove ed assume le forme che il nostro nucleo, la nostra matrice, le impone partendo dalla vibrazione di base che esso emana. Se per esempio nasciamo in un paese europeo, saremo coinvolti in esperienze che nascono da quella cultura, completamente diverse da altre esperienze che avremmo vissuto se fossimo nati in un paese asiatico. Così la rete dentro cui siamo immersi viene costantemente informata dal nostro nucleo ed esso dà vita alla nostra vita, agli eventi, agli incontri.


Il magico volo a cui mi riferivo all'inizio di questo post è quello che potremo fare lungo le correnti energetiche che ci danno vita e respiro, sognando il sogno, intuendo le strutture primigenie che ci hanno portato qui, vivendo a contatto con le radici di luce a cui apparteniamo.
Siamo ancora immersi nella Colonna Mistica, dove rimarremo fino al 23 gennaio. Il viaggio dentro i 52 giorni Portali continua però fino all'08 febbraio, così abbiamo davanti ancora un magico periodo di esplorazione delle dimensioni extrasensoriali mentre siamo occupati a svolgere i nostri compiti quotidiani. Del resto è a ciò che serve seguire il Cammino: portare il Cielo sulla Terra, muoversi attraverso le energie per rendere magica la più noiosa e vuota realtà. La realtà è vuota quando siamo distaccati dal Cuore, altrimenti ogni più piccola cosa diventa stratosferica, nel senso che ci può portare a toccare punte di alta meraviglia. A noi la scelta di dove spingere le nostre personali rotte di volo.
In lak'ech! (Io Sono un Altro Te Stesso!)
Stefania Gyan Salila


ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 13.01.2017 - CANE BIANCO COSMICO, KIN 130 - GIORNO 13 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


E si conclude l'Onda Incantata dello Specchio Bianco. E si conclude con il Cane Bianco Cosmico. Il Riflesso di Ciò che non ha mai Fine (Specchio Bianco) è diventato Amore Universale (Cane Bianco). L'immagine di sé ha rimandato indietro tutto ciò che è, e tutto ciò che è, alla fine della strada, è amore, perché altrimenti tutto questo non esisterebbe, il nostro mondo non avrebbe preso una forma e noi non saremmo qui a preoccuparci di trovare il bandolo della nostra personale matassa.
Il bandolo della matassa, in definitiva, è la quantità di amore che riusciamo a vivere nonostante tutto. Amore Incondizionato è sentire il cuore carico nonostante tutto. Il segreto della felicità è essere felici a prescindere, e questo accade quando decidiamo che noi siamo la persona più importante al mondo e cominciamo a dimostrarcelo respirando la vita a pieni polmoni, anche se siamo stati male, ci siamo traditi, ci siamo boicottati, abbiamo nuotato controcorrente. Tutto questo è stato l'insieme delle esperienze che dovevamo aiutarci a sperimentare l'Amore, nella sua mancanza e nella sua presenza, come sempre accade a chi scende su questo piano di esistenza. Siamo venuti qui per questo. La nostra vita è un grande esperimento d'amore, nonostante tutto.
Ma se in questo preciso istante chiudessimo gli occhi con una mano sul cuore (per ricordarsi dove si trova la porta d'ingresso verso l'Infinito), e cominciassimo a respirare attraverso tutto il corpo, quali colori avrebbe la nostra Eternità? Quali panorami ci offrirebbe? Quali sensazioni fisiche? L'Infinito noi umani lo percepiamo attraverso il corpo, che si espande con noi, con la coscienza, ci accompagna nei viaggi e ci ancora a terra. Noi siamo tutti Portali dimensionali. Il Cuore è il cancello d'entrata e di uscita. Può far la differenza nella relazione con noi stessi percepire questa vastità, questa eternità implicita? Se da sempre ci dicono che siamo fatti a somiglianza del Divino, cosa mai vorrà dire? Che siamo i custodi di una particella d'Infinito che riproduce se stessa in un moto perpetuo grazie all'emanazione dalla Fonte d'Amore che è in continua espansione.
Oggi si conclude l'Onda dello Specchio Bianco, il Potere della Meditazione. Domani inizia l'Onda Incantata della Scimmia Blu, il Potere della Magia. Da domani l'energia ci stimola a portare nella vita le consapevolezze prese davanti allo Specchio per renderle reali e cambiare la nostra esistenza, se così sentiamo dal profondo.
In lak'ech
Stefania Gyan Salila


mercoledì 11 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 12.01.2017 - LUNA ROSSA CRISTALLO, KIN 129 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO



Questo è il giorno della Luna Rossa, dedicato alla Purificazione delle emozioni, il momento in cui ci prendiamo la responsabilità di riconoscere ciò che sentiamo, dando un valore alle sensazioni, un contesto che ci renda liberi di scegliere, così da non dover subire noi stessi, le nostre ferite e le reazioni al dolore.
Oggi la Luna Rossa risuona al Tono Cristallo, che descrive la vibrazione della cooperazione e della condivisione. Gli umani sono così stimolati a ritrovarsi per aiutarsi reciprocamente nel cammino evolutivo.
La Luna Rossa Cristallo descrive un momento di grande convivialità, dove è possibile ridere di se stessi e dei propri piccoli drammi umani perché riconosciamo gli stessi segni di smarrimento anche negli altri. Così non ci sentiamo così strani, non ci sentiamo isolati nella contemplazione delle nostre preoccupazioni e contemporaneamente possiamo sentirci in grado di vedere i punti bui e neri con distacco e leggerezza. Questo è un esempio di come entrare in risonanza reciproca per aiutarsi disinteressatamente nell'avanzare lungo il difficile cammino del distacco emozionale. Sentirsi uniti nel condividere un momento delicato e creare un intimo legame emotivo che ci faccia sentire l'appartenenza. La suddivisione dei 20 Glifi Solari nelle 5 Famiglie Terrestri crea legami di appartenenza che vanno oltre la consanguineità e dà vita ad una rete fitta di collegamenti con sconosciuti che possiedono la nostra stessa matrice di provenienza. Il senso di solitudine cambia totalmente spessore e può diventare sottilissimo.
Stefania Gyan Salila

martedì 10 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 11.01.2017 - STELLA GIALLA SPETTRALE, KIN 128 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


Nel giorno della Stella Gialla sperimentiamo l'Armonia, la Grazia e la Bellezza che spontaneamente vengono emanate dall'Esistenza, da ogni singolo evento, oltre l'apparente densità con cui a volte i flussi di energia si manifestano nella realtà fenomenica.
Ci troviamo nel giorno 11 dell'Onda Incantata dello Specchio Bianco. L'insegnamento del Potere della Meditazione si è sviluppato nel corso di questi ultimi giorni, a mostrarci la ricchezza che c'è a nostra disposizione oltre gli occhi chiusi. Sedendosi dentro la propria Grotta segreta, in contatto con i tesori interiori, frutto delle Geometrie Sacre che ci hanno dato una forma, abbiamo la possibilità di nutrirci della sostanza essenziale di cui da sempre abbiamo fame senza saperlo. Inseguiamo noi stessi nello sguardo di un innamorato, nel possesso di un oggetto su cui proiettiamo la nostra soddisfazione,  ma nessun partner si rivela alla fine ciò che stiamo cercando, nessun progetto è abbastanza all'altezza delle nostre aspettative. Rimane sempre un senso di inquietudine, una ricerca frustrata. E' Dio che stiamo cercando, dove questa sacra parola racchiude la Scintilla custodita nei recessi della profondità dell'animo, di cui ci siamo completamente dimenticati. 
Sperimentare il Potere della Meditazione vuol dire esprimere la volontà di ritrovare la via d'accesso a quella profondità. La Grazia, la Bellezza, la Verità custodita dentro un'opera d'arte (parole chiave della Stella Gialla) sono modalità che ci aiutano ad elevare la vibrazione interiore, così che diventi possibile ricordare dove la Scintilla sia custodita in noi. Mai sottovalutare la semplicità con cui possiamo raggiungere l'apertura del cuore. La contemplazione di un'alba o di un tramonto ci porta esattamente lì, sulla soglia della Grotta segreta. Quindi mai perdersi d'animo, perché anche nei momenti più bui è possibile ritrovare il filo rosso della serenità, nonostante tutto e nonostante noi.
Stefania Gyan Salila

LUNA RISONANTE DELLA SCIMMIA, LA SETTIMA LUNA DELL'ANNO DELLA TEMPESTA BLU SPETTRALE - LA LUNA RISONANTE DELLA SINTONIZZAZIONE


Dal 10 gennaio al 06 febbraio si sviluppa la Settima Luna sulle 13 di 28 giorni, la Luna Risonante della Scimmia. Lo schema qui sotto indica l'andamento delle 13 Lune visto come un'Onda Incantata dove ogni giorno dura un mese, e si sviluppa così l'anno lunare di 364 giorni + 1, il Giorno Fuori dal Tempo.


La Settima Luna segna la metà esatta dell'anno lunare. Il 7 è il numero mediano tra 1 e 13 ed indica la  presenza della Colonna Mistica, se si contano le colonne che formano il Modulo Armonico dello Tzolkin. Esso rappresenta una trama che nasce dall'intersezione dei 20 Glifi Solari (le 20 righe orizzontali) con i 13 Toni Galattici (le 13 colonne verticali). Il settimo Tono, così come la settima Luna, prende il nome di Risonante perché si riferisce alla Colonna Mistica che è il canale di trasmissione delle informazioni di luce tra Hunab Ku, al centro della Galassia, il Sole ed i pianeti del suo sistema. Come scrive Stephanie South nel suo libro Accessing your Multidimensional Self (Accesso al nostro Sé Multidimensionale), tutto ciò serve per "aiutare la specie umana a ritrovare strumenti per sintonizzarsi alla frequenza del tempo galattico/armonico". 


Questa Luna dunque apre uno spazio di grande ascolto della Voce interiore più profonda, quella del nostro Sé Superiore che risuona alla Quinta Dimensione, il Non-Tempo del Cuore, dove ognuno di noi è in contatto con la parte più preziosa e vera. Nell'economia del flusso della Tempesta Blu Spettrale, l'Identità dell'anno lunare in corso, la Luna Risonante ci aiuta ad entrare in contatto in modo intuitivo con tutto ciò che è necessario lasciar andare (la natura e la qualità di quest'anno) - la Tempesta Blu è catarsi, quando risuona al Tono Spettrale significa che la catarsi diventa un movimento spontaneo che pervade ogni cosa, stimolando gli umani a conservare solo la propria essenzialità. Lo scorso 26 luglio 2016 è iniziato l'attuale corso dell'anno lunare e quel giorno l'energia galattica era esattamente questa della Tempesta Blu Spettrale, così questo Kin, il numero 219, è diventato l'identità dell'anno. Vivere dentro questo flusso ci permette di sfruttare le caratteristiche della Tempesta Blu, che ripulisce la stasi e promuove movimento per liberare gli spazi saturi di troppe informazioni inutili. L'invito è dunque chiaro. Le percezioni sono sempre più potenti e ormai non possiamo far altro che manifestare, emanare, lasciar uscire l'essenza dell'essenza. 
Stefania Gyan Salila

lunedì 9 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 10.01.2017 - MANO BLU PLANETARIA, KIN 127 - GIORNO 10 DELL'ONDA INCANTATA DELLO SPECCHIO BIANCO


La Mano Blu è il settimo tra i 20 Glifi detti Solari. Essi vengono denominati in questo modo perché sono la manifestazione dei Codici di Luce che vengono emanati dai raggi solari. Il Sole è una stazione ricetrasmittente degli impulsi vibrazionali che viaggiano nel Vuoto Cosmico della Galassia, provenienti dall'Hunab Ku, l'Eterno Datore di Movimento e di Misura.


Questi impulsi si traducono come 13 Toni, detti Galattici perché provenienti dall'Hunab Ku al Centro della nostra Galassia, che a loro volta danno forma ai 20 Glifi Solari. Prende così vita il Modulo Armonico dei 260 Kin, lo Tzolkin, il Sacro Computo del Tempo come Arte. Seguendo le informazioni dei Codici di Luce giorno dopo giorno, noi possiamo attivare il ricordo del Seme Stellare, il processo di UR, così chiamato da Arguelles e Stephanie South, la Universal Recollection - il Ricordo Universale di chi siamo veramente.


La Mano Blu all'interno dell'Onda Incantata dello Specchio Bianco risuona al Tono Planetario, che possiede la qualità della Manifestazione. Si tratta di quella forza che si manifesta come Guarigione (parola chiave della Mano Blu), e che ci pone di fronte ad una domanda: cosa significa per noi guarigione? Che valore diamo a questo concetto? Quando ci consideriamo guariti? A volte questo stato non viene riconosciuto. Per noi guarire può significare vedere cancellati magicamente dolori e ferite, e finché questo non accade, non ci consideriamo soddisfatti, ed esploriamo continuamente quel settore della nostra vita, rivoltandolo come un calzino, quasi ossessionandoci nella sua comprensione che non arriva mai. A volte guarire passa anche per accettare che quel dolore sia lì. Allora facciamo posto, non siamo più in conflitto. Ed è così che possiamo sentire che il respiro si fa più leggero. Esistono diversi gradi di guarigione. E' importante riuscire ad accettare ciò che in quel momento spetta a noi, come la manifestazione della massima perfezione possibile nel nostro qui e ora. L'Onda dello Specchio Bianco è maestra in questo, nel metterci davanti nella vita tutto ciò che è dentro, i nostri paesaggi interiori, come se vivessimo con la pelle rovesciata. 
Stefania Gyan Salila

domenica 8 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 09.01.2017 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO SOLARE, KIN 126 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


L'Allacciatore dei Mondi Bianco che risuona al Tono Solare rappresenta l'intenzione di voler portare unità dentro qualunque tipo di conflitto. Ma non solo. L'Allacciatore dei Mondi vuole che tutto ciò che si trova in opposizione tra i nostri aspetti interiori possa mostrare la sua precisa complementarietà. Ciò significa poter assaggiare il gusto dell'incoerenza. Quando notte e giorno coincidono, duttilità e consistenza, stasi e flusso, maschile e femminile, possiamo sperimentare un senso amplificato di libertà, perché ci permettiamo di uscire dagli schemi razionali che etichettano i comportamenti, gli atteggiamenti e le risposte agli stimoli esterni. 
L'Allacciatore dei Mondi Bianco Solare possiede la forza di stabilire che ogni manifestazione della realtà può essere giusta perché nasce dall'intenzione dell'amore divino di emanare se stesso, oltre le strutture mentali di giudizio.
Vivere con serenità questa vibrazione richiede un grado di amore per sé molto elevato perché presume di non doversi giustificare agli occhi degli altri, cioè ci si rende liberi di essere se stessi fino in fondo, che è uno degli atti di coraggio più arditi che un umano possa compiere.
Stefania Gyan Salila 

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 08.01.2016 - SERPENTE ROSSO GALATTICO, KIN 125 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


Il Serpente Rosso che risuona al Tono Galattico rappresenta un punto focale nella comprensione dell'insegnamento del Potere della Meditazione. Intanto definiamo lo spazio temporale dentro cui stiamo navigando. Ci troviamo nel giorno 8 dell'Onda Incantata dello Specchio Bianco, il Glifo che rappresenta il Potere della Meditazione, l'Archetipo Galattico dello Yogi/Yogini.



Stiamo navigando dentro la Colonna Mistica, sospesi nel Vuoto Cosmico, in comunicazione costante con la Fonte, irrorati da alte vibrazioni celesti che cercano di attivare visioni e consapevolezze nel nostro sistema ormai provato da mesi di cammino arduo verso il Risveglio del Sé.


Il Serpente Rosso Galattico possiede una matrice di radicamento dentro il senso di sospensione,  perché esso è una creatura che vive in stretto contatto con la Terra. Grazie a queste sue qualità, esso ci aiuta a mantenere la rotta in mezzo a tutte le informazioni che stiamo percependo, le urgenze che il sistema emozionale così sollecitato scatena, e le irrequietezze a bomba che non trovano un posto in un quotidiano che risulta essere ormai vecchio e destrutturato.
Il Serpente Rosso invita alla prudenza, ad assaggiare le difficoltà con cautela e ad osservare con rispetto i flussi di sviluppo dell'energia. Il Serpente Rosso possiede il tempo della natura, cadenzato dai ritmi spontanei del divenire, pieni di pace ed accettazione. Così esso ci accompagna con cura all'interno del Potere della Meditazione e ci aiuta a fare i conti con le immagini che vediamo riflesse dentro di noi, così che le decisioni da prendere risultino semplici e calibrate al nostro sviluppo naturale. Il Serpente Rosso è Forza Vitale, per cui la fatica può lasciare le sfere mentali delle nostre convinzioni, così che possiamo smettere di combattere contro noi stessi. E il corpo vive di nuovo.
Stefania Gyan Salila


sabato 7 gennaio 2017

COS'E' IL COMPLEKIN - IL RITORNO DEL NOSTRO KIN DI NASCITA


Il 06 gennaio scorso è stato il mio Complekin, cioè è arrivato il giorno della Notte Blu Ritmica, la mia Identità Galattica di nascita, che non si verifica mai nel giorno del compleanno, tranne che nel giorno in cui compiremo 52 anni. 
Ogni volta che ciò accade, abbiamo l'opportunità di entrare dentro una finestra di esperienza della nostra individuale matrice energetica. Ma ora spiego meglio.
Il Sincronario Galattico, strumento di percezione del Tempo come Arte, è composto da un calendario di 13 Lune di 28 giorni che si interseca con il calendario gregoriano (il conto del tempo che seguiamo attualmente) e con lo Tzolkin, il Modulo Armonico di 260 giorni. 
Quindi il conto dei 365 giorni del calendario lunare (364 giorni = 13 lune x 28 giorni + 1 Giorno Fuori dal Tempo) ed i 365 giorni del calendario solare contengono le 260 qualità del Tempo determinate dallo sviluppo dei 20 Glifi Solari che vibrano alle 13 diverse tonalità energetiche galattiche (20 x 13 = 260). Ciascuno di noi è nato con una precisa Identità Galattica, che corrisponde all'energia che nel giorno della nascita emanava dalla Fonte. Per esempio, io sono nata nel giorno 4 della Terza Luna dell'Anno del Seme Giallo Cristallo, che corrisponde alla Notte Blu Ritmica, giorno 6 dell'Onda dello Specchio Bianco. Questa Onda descrive la mia Missione d'Anima, che io ho l'opportunità di svolgere grazie agli strumenti che mi vengono dati dal Kin di nascita (Kin vuole dire giorno ed anche persona). Nello svolgersi dell'anno, ogni 260 giorni torna il Kin di nascita. Per quanto mi riguarda, è accaduto lo scorso 21 aprile 2016 e successivamente il 06 gennaio 2017. Ciò significa che in quei giorni mi stavo trovando (e mi sto trovando) nello svolgimento della mia Onda Incantata di nascita. Quando questo accade, si apre per me un'opportunità incredibile di osservare la mia missione d'anima, di ricevere informazioni intuitive rispetto a quello che è il mio compito, di vedere intorno a me segnali sincronici che mi indicano la via da seguire.
Tutto questo accade una volta ogni 260 giorni e corrisponde all'apertura di uno spazio sacro individuale da esplorare con saggezza ed ascolto, prendendo quante più informazioni possibili che ci riguardano da vicino per espandere consapevolezza e ricerca di risposte.
Calcolando la propria Identità Galattica in questo LINK , si può poi risalire a quando il nostro Kin è stato o sarà nell'immediato, per prepararsi adeguatamente ad un periodo di riflessione ed osservazione.
Al compimento del 52° anno di vita, il Kin di nascita corrisponderà al giorno del nostro compleanno. 52 sono gli anni necessari a Sirio B a compiere un'orbita completa intorno a Sirio A. Ogni 52 anni il Calendario Lunare si sincronizza con quello Solare e con lo Tzolkin. E' il momento della Rinascita. 
Nel frattempo, ad ogni giro di Tzolkin possiamo costantemente allinearci con la Voce del Sé Superiore, affinché la nostra missione ci sia sempre più chiara e la Fiamma Interiore possa risplendere per attivare il Corpo di Luce, così che il ricordo di noi stessi emerga completamente.
Stefania Gyan Salila

venerdì 6 gennaio 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 07.01.2017 - SEME GIALLO RISONANTE, KIN 124 - GIORNO 7 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


Continua il nostro viaggio all'interno della Colonna Mistica. Ci troviamo al kin 124, quarto giorno di transito dentro il grande Vuoto Cosmico dello spazio di comunicazione tra la Mente Superiore, la Fonte Solare e quella Galattica, come rappresentato nell'illustrazione qui sotto:


Il cerchio verde in alto è Hunab Ku, l'Eterno Datore di Movimento e di Misura, considerato la Fonte dell'Armonia dell'Amore Incondizionato che rende tutto possibile. Da lì si dipartono le vibrazioni luminose che pervadono ogni spazio, creando un assetto che rende la Vita possibile. Le vibrazioni luminose vengono decodificate attraverso codici numeri, esemplificati nel Modulo Armonico detto Tzolkin (Sacro Computo del Tempo come Arte). 


Le informazioni/vibrazioni luminose/codici numerici viaggiano attraverso un canale di comunicazione, detto Kuxam Suum, il cordone ombelicale che lega ogni essere vivente alla Fonte dell'Uno. In questo modo la Fonte comunica con tutti i Soli dei vari sistemi che compongono la Galassia. Il nostro Sole capta le informazioni e grazie ad esse emana a sua volta codici di luce sotto forma dei 64 codoni del DNA o 64 esagrammi dell'I Ching, il Libro dei Mutamenti che spiega l'eterno divenire. Con i movimenti delle macchie solari, con la forza dei venti solari e delle tempeste solari, la nostra Stella trasmette i codici di luce alla nostra coscienza, permettendo l'evoluzione da coscienza di sopravvivenza (cervello rettile) a coscienza di specie (cervello mammifero) a coscienza planetaria (sentirsi uno con il pianeta) a coscienza solare (evoluzione umana) a coscienza galattica (tornare all'Uno). 
Seguendo il dispiegarsi delle qualità del Tempo, noi rendiamo questo viaggio introspettivo, finalizzato a risvegliare il ricordo di sé, sempre più reale. Ricordarsi della propria missione di Viaggiatori del Tempo che hanno smarrito la via di Casa. Ricordarsi di Casa qui sulla Terra per rendere la Terra la vera Casa.
Il Seme Giallo che risuona al Tono Risonante crea un eco dentro il Cuore che sta contemplando l'Infinito nel riflesso dello Specchio Bianco. All'interno della Colonna Mistica tutto è riflesso del divino, ogni sfumatura rimanda ad altro, ogni situazione è densa e ricca di significati nascosti. Ascoltare la voce dell'eco che ci richiama a Casa, ritrovare il senso profondo di ciò che è. Ricalibrare la propria essenza con la missione dell'anima. Facendo silenzio, tutto diventa estremamente chiaro.
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 06.01.2017 - NOTTE BLU RITMICA, KIN 123 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLO SPECCHIO BIANCO


Il giorno dell'Epifania nel 2017 cade sotto il flusso di energia galattica della Notte Blu, il terzo tra i 20 Glifi dello Tzolkin. La Notte Blu rappresenta un luogo magico e nascosto, protetto, dove i nostri sogni riescono ad attecchire, alimentati dal coraggio di chi non percepisce ostacoli davanti a sé. 
Avendo davanti una tela bianca su cui poter dipingere la propria vita, le opportunità, le occasioni, gli eventi, non sceglierebbe ciascuno di noi il meglio in assoluto per sé? Non prenderemmo tutti gli ingredienti necessari per vivere appassionatamente ogni momento? Immaginiamo l'energia della Notte Blu come una grotta sicura, un rifugio caldo, un laboratorio in cui le onde della creatività si intersecano tra loro a creare un tappeto magico. Quella trama e quell'ordito daranno forma alla nostra realtà. Immaginiamo dunque di dare vita ad un dato evento. Visualizziamone i dettagli, i colori, le forme, ogni singolo aspetto. Poi avvolgiamo l'immagine di luce dorata e manteniamola forte in noi durante la giornata. Inviamo pure amore, gioia, entusiasmo, calore, sorrisi e propositività a quella realtà immaginata. E poi crediamoci, crediamoci fino in fondo. Questo è il laboratorio dei nostri sogni. L'Epifania, quale manifestazione del Divino, diventa la manifestazione di un sogno, di un nostro prossimo progetto con il quale vogliamo cambiare la nostra esistenza perché è arrivato il momento, perché non abbiamo più niente da perdere e perché ce lo meritiamo.


Ci troviamo nel giorno 6 dell'Onda dello Specchio Bianco, lo spazio temporale di 13 giorni che ci insegna il Potere della Meditazione. Essa è iniziata il Primo gennaio e si protrae fino al 13. Il giorno 6 risuona al Tono detto Ritmico, che possiede le qualità dell'equilibrio, della ricerca di un nuovo modo di percepire la realtà che sia arricchito da ciò che è avvenuto dall'inizio di questa Onda. La domanda a cui trovare una risposta è: quali sono le immagini che lo Specchio mi rimanda della mia interiorità? Riesco a convivere con ciò che sto scoprendo in me? Riesco ad amare ciò che percepisco? A quale altra realtà di me stesso posso avere accesso grazie alle nuove informazioni e consapevolezze che mi arrivano?
La Notte Blu che risuona al Tono Ritmico ci aiuta a mediare tra la Mente Razionale e la Mente Immaginativa per ottenere uno strumento sopraffino di guida, un timone che ci accompagni nella creazione passo dopo passo di ciò che sentiamo essere il nostro prossimo passo da compiere.  Tutto è nelle nostre mani, come sempre. Sapere che abbiamo la possibilità di rendere reale ciò che sogniamo è fondamentale. Prendersene la responsabilità è un potere immenso.
Stefania Gyan Salila

giovedì 5 gennaio 2017

IL 2017 ALLA LUCE DEL SINCRONARIO GALATTICO DELLE 13 LUNE


Ed eccomi rientrata!
Il 2017 è iniziato con l'Onda Incantata dello Specchio Bianco (kin 118/130), dal Primo al 13 gennaio. Si tratta di una delle due Onde che rientrano all'interno della Colonna Mistica di risonanza, il tunnel dentro cui la Voce del Sé Superiore echeggia fino a farsi ascoltare nei nostri cuori.


Il 2017 acquisisce dunque qualità specifiche che si riferiscono al Potere della Meditazione, visto che il Primo gennaio 2017, il primo dei Portali 111 dell'anno, è stato Specchio Bianco Magnetico. Potere della Meditazione, della Riflessione, dell'Osservazione, caratteristiche che ci spingono a prendere la responsabilità, che ci aiutano a portare l'attenzione da fuori a dentro e a vedere come tutto accada quale riflesso della Vita interiore, ed accade con lo scopo specifico di portarci in una data esperienza, necessaria in questo nostro qui e ora.
Immaginiamoci sospesi quali spettatori di noi stessi, e sorridiamo alla vita che si fa davanti ai nostri occhi, comprendendone il senso preciso, senza sentirci spostati. Si arriva a comprendere così come ciò che sta prendendo forma deriva dalla nostra stessa creazione mentale, quale manifestazione di eventuali paure. Se decidiamo di non voler seguire quella data paura perché vogliamo creare altro, allora lo stesso evento si dissolve da sé. E' un fenomeno che ho avuto modo di osservare bene nella mia vita in questi ultimi giorni di dicembre. Cosa vogliamo creare quale realtà? Si tratta di un bellissimo insegnamento, di una grande responsabilità e di una totale libertà. Nessuno può condizionarci perché ci siamo creati noi quell'esatto condizionamento. In cosa decidiamo di voler credere? Quali barriere ci servono quale contenimento per i sogni? Quali muri vogliamo che ci soffochino, e perché? Osserviamo, così impariamo e teniamo il cuore aperto per far fluire le informazioni in arrivo dalla coscienza perché il nostro stato interiore si possa rinnovare. 
Un buon ed interessante viaggio a tutti!
Stefania Gyan Salila