lunedì 31 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 01.11.2016 - TERRA ROSSA INTONANTE, KIN 57



Con sincronicità arriva il giorno della Terra Rossa Intonante. In questi giorni di grande attività sismica, durante i quali il pianeta si muove, respirando, tossendo, starnutendo, ovviamente passando sopra alle nostre piccole esistenze microscopiche, arriva il flusso di energia della Terra Rossa, che di nuovo ci spinge ad entrare in contatto con lo Spirito di Gaia, l'Essere Vivente che ha preso la forma di un pianeta, lo spirito d'amore armonioso e generoso che abita dentro il grande cuore di cristallo di casa nostra. Siamo figli di questo mondo, intrinsecamente connessi con i suoi movimenti, tant'è vero che molte persone sono irrequiete, non dormono, si agitano prima dei terremoti, perché sentono attraverso il corpo il movimento che sta arrivando dalle profondità. Le sue profondità sono le nostre. Le sue irrequietezze sono le nostre. La voglia di andare oltre è la nostra. Purtroppo ne veniamo drammaticamente coinvolti in un immenso senso di precarietà. Tuttavia è arrivato il tempo di fare uno sforzo verso il cuore di Gaia martoriato da anni di abusi umani nei confronti suoi e delle sue creature. Gli umani hanno deturpato i suoi luoghi sacri, svendendo come superstizione le antiche Leggi dell'Armonia Universale. Ogni volta che siamo richiamati dalla voce inesorabile della Madre non possiamo far altro che rispondere dal fondo del nostro Cuore. Lei ci sta ricordando dell'antico patto di supporto reciproco che abbiamo stabilito insieme per aiutarci vicendevolmente nel raggiungere un nuovo livello di coscienza. Insieme, perché siamo fatti allo stesso modo, creati dall'amore, con il cuore quale portale verso altre dimensioni, radicati nel qui e ora.
La Terra Rossa che risuona al Tono Intonante è la Forza che nasce dalla volontà di esplorare l'Ignoto spinti dal coraggio del Viandante dei Cieli. Il viaggio diventa sempre più interessante, anche se talvolta è necessario attraversare strati di sofferenza. Sentirsi uno con la Terra diventa un legame profondo, una radice che nasce e si sviluppa quale tendenza per portare abbondanza, amore e armonia nelle nostre vite.
Stefania Gyan Salila

domenica 30 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 31.10.2016 - GUERRIERO GIALLO AUTO-ESISTENTE, KIN 56 - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI


Nel giorno del Guerriero Giallo che risuona al Tono Auto-Esistente si attivano le soluzioni e le guarigioni, poiché le parole chiave di questo Glifo, il sedicesimo su venti, è vittoria sulla paura, intelligenza brillante, mente organizzata. E' un'energia sincronica per oggi, dopo la devastazione accaduta nelle nostre zone, per aiutare le persone a rimanere propositive e centrate, nonostante tutto.
Nell'Onda del Viandante dei Cieli stiamo esplorando l'Ignoto servendoci di strumenti spirituali potenti per l'individuazione dei problemi e della loro risoluzione. Chiaro che davanti a forze tanto più grandi di noi possiamo fare poco, ma il mantenere una visione quanto più possibile centrata sul cuore, al di fuori della paura è possibile. Mandare luce che parte come un fascio dal cuore e dal terzo occhio, al centro della fronte, due raggi di luce che convergano verso un centro, per poi direzionarlo verso il cuore della Terra, per aiutarla a passare questo momento così drammatico per noi umani. 
L'Onda che ci fa esplorare l'Ignoto può avere anche l'obiettivo di riconsiderare il nostro ruolo rispetto alla Terra, sentendola come un Essere Vivente quale è, cominciando ad osservarci nei gesti quotidiani che possono essere tante preghiere d'amore nei suoi confronti, ridimensionando l'ego e la sete di potere, perché siamo piccoli piccoli e inermi ed è giusto prenderne atto. Diventare Maghi della Terra, mettendoci in contatto telepatico con il suo cuore per dare spazio al nostro cuore. Perché noi siamo la Terra ed il pianeta sta emanando le onde vibrazionali che a nostra volta emaniamo. Guardarsi dentro con onestà ora è fondamentale, con amore e respiro e spazio interiore per lasciar scorrere le energie telluriche delle emozioni negative umane, così la Terra non avrà bisogno di farlo per noi.
Stefania Gyan Salila

sabato 29 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 30.10.2016 - AQUILA BLU ELETTRICA, KIN 55 - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO

Il giorno 3 di un'Onda è un giorno di Attivazione dell'energia, quindi uno spazio temporale di grande movimento. Se nel giorno 1 il Viandante dei Cieli ha spalancato le porte dell'Ignoto, nel giorno 2 il Mago Bianco ci ha mostrato quanto in questo Ignoto possiamo fare la differenza e dare l'avvio a processi creativi precisi, che vadano verso un obiettivo prestabilito. Oggi, nel giorno dell'Aquila Blu Elettrica, possiamo attivare uno strumento di navigazione, che dall'alto ci mostri la direzione migliore possibile per ciascuno di noi. Ognuno nel suo ritmo, con i suoi tempi.
Respirando nel sentire, possiamo concentrare l'attenzione sullo spazio in mezzo agli occhi e cominciare a percepire le ondate di colore che descrivono la realtà. L'insegnamento di questa Onda del Viandante vuole portarci dentro spazi finora inesplorati, per cui perché non andarci usando mezzi ad alta tecnologia spirituale? Per esempio la visualizzazione, la meditazione, la mente immaginativa. L'Aquila Blu ha il potere della Visione perché attraverso il volo si stacca dal dettaglio e vede le cose da lontano, con distacco e con una progettualità a lungo termine. La meditazione ha lo stesso potere, perché assoggetta la mente attraverso il silenzio (se si tratta di meditazione statica) oppure attraverso lo scarico delle emozioni con l'uso del corpo fisico (in caso di meditazione dinamica). In entrambi i casi ci lasciamo sprofondare dentro di noi e raggiungiamo un senso di piacevole e sereno distacco dai drammi emozionali. In questo modo emergono dal profondo le immagini creative che di solito non sono percettibili a causa del costante chiacchiericcio della mente o dell'attenzione proiettata verso l'esterno.
Oggi è un giorno in cui dedicare attenzione ai sensi superiori di percezione, perché noi umani siamo magici e soprattutto siamo portatori sani di strumenti tecnologici sopraffini, che fanno parte di una dotazione naturale. Ci vuole costanza nell'allenarsi, disciplina e molto amore per sé. Ma la vita può cambiare incredibilmente se solo ci permettiamo di abbandonarci alla magia umana del cuore, che si chiama telepatia, preveggenza, chiaroveggenza, chiarudienza. Fondamentale è aver una buona relazione con il proprio corpo, che diventa il contenitore per eccellenza dell'Intelligenza superiore. Il resto va da sé, coadiuvato ed attivato da una buona dose di sincronicità. Considerando anche il Novilunio alle 18,39 di oggi (ora italiana) nel Segno d'Acqua dello Scorpione, legato all'emotività, il sentire sarà particolarmente forte ed il mondo esterno diventerà un perfetto riflesso del mondo interiore.
Stefania Gyan Salila

venerdì 28 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 29.10.2016 - MAGO BIANCO LUNARE, KIN 54 - GIORNO 2 DELL'ONDA DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO


Nel giorno 2 dell'Onda del Viandante dei Cieli entriamo in un territorio sconosciuto, visto che per tradizione questi 13 giorni (fino al 9 novembre) hanno l'obiettivo di farci maturare una certa dimestichezza nel rimanere fuori dalla nostra zona confort. 
E' pero proprio la permanenza nell'Ignoto che apre la porta allo scardinamento degli automatismi e ai meccanismi interiori che attivano tutta una serie di atteggiamenti di compensazione ai grandi vuoti. Come quando si fa ginnastica dopo mesi di immobilismo. Il corpo urla di dolore, ma la sensazione interiore di leggerezza e ritrovata serenità va alle stelle. Ecco. Questo è l'invito. Fin dove possiamo allungare i muscoli del Sé per stare nel nuovo, per permetterci riportare energia, ossigeno? Quando stiamo nel nuovo ed accettiamo la sfida, tutto inizialmente sembra più grande. Ciò fa sì che il corpo e la psiche si muovino all'unisono per adattarsi alla situazione. Qui accade la magia: accorgersi che in realtà è la situazione che si adatta a noi, cioè essa si muove in base alle azioni che noi compiamo per conoscerla e darle una forma. Così si crea una danza invisibile tra Co-creatore (noi) e l'evento (Vita). Stiamo plasmando la realtà. E' così che funziona. Ed oggi questa funzione della Mente Superiore diventa chiara grazie all'energia del Mago Bianco che risuona al Tono Lunare. Tanto di cappello, gente! Ci siamo portati in una posizione in cui riprendere indietro il nostro potere personale, diventando consapevoli di quanto l'esistenza sia ciò che noi vogliamo che essa sia.
Stefania Gyan Salila

giovedì 27 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 28.10.2016 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO MAGNETICO, KIN 53 - INIZIA L'ONDA DELL'ESPLORAZIONE DELL'IGNOTO


Dal 28 ottobre al 9 novembre navighiamo dentro l'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso, lo spazio temporale di 13 giorni da dedicare all'Esplorazione dei mondi ignoti, sia dentro che fuori di noi. La nuova frequenza assimilata durante gli scorsi 13 giorni del Sole Giallo ha innalzato la vibrazione interiore, con probabili conseguenze sull'umore e sullo stato d'animo. Il corpo fisico ha dovuto faticare e sta ancora faticando per abituarsi ad una maggiore velocità di ritmo. Le cellule stanno facendo il possibile per adattarsi al nuovo che ci ha travolto e sicuramente avremo bisogno di cura ed attenzione nei primissimi giorni di quest'Onda che da parte sua è molto potente all'interno della Cosmogonia dei Maya Galattici. Si tratta dell'Onda Incantata di nascita di Pacal Votan, il principe maya vissuto a Palenque nel 600 d.c. circa, il cui sarcofago è un capolavoro d'arte maya galattica.


Pacal Votan nasce con l'Identità del Sole Giallo Galattico, kin 60, giorno 8 di quest'Onda. Il suo sarcofago è stato scoperto nel 1952 e da allora trasmette telepaticamente la sua conoscenza per il risveglio dell'Umano all'uso di un Sincronario basato sul concetto che il Tempo è Arte, anziché seguire la struttura di un Calendario, termine che ricorda la parola calende, il giorno di riscossione delle tasse ai tempi dei Romani, collegando quindi la mente globale al concetto che il Tempo sia denaro.  


Il Sincronario è uno strumento di sincronizzazione ai grandi cicli lunari, terrestri, solari e galattici. Seguendo le informazioni ci possiamo allineare ai corpi celesti e risvegliare gli Archetipi che a quel punto vivono attraverso di noi, e la coscienza evolve e si trasforma, illuminandosi.
Quale sono i doni che possiamo sperimentare durante questi prossimi 13 giorni? Apertura dei chakra più alti, ispirazione a connettersi con i regni superiori, visionarietà e immaginazione fervida, assottigliamento dei veli tra le dimensioni. Sarà come guardare il mondo attraverso un caleidoscopio. E con la consapevolezza attivata finora dall'inizio di questo corso di Tzolkin (05 settembre 2016) stiamo imparando ad ancorare la frequenza luminosa del Sole dentro le nostre cellule e quindi dentro la Terra. Per cui questa apertura non rimarrà fine a se stessa, come un bel sogno della Nuova Terra ancora troppo lontano, elevato e rarefatto per diventare vero. L'Onda del Sole Giallo ci ha attivato, ora il Viandante dei Cieli prepara il sacco da riempire con la meraviglia cosmica che incontreremo lungo la strada. Ormai il ponte lo abbiamo costruito, quindi possiamo andare oltre le barriere per prendere ciò che ci appartiene da sempre come luminosità, consapevolezza e chiarezza. Respiriamo, introiettiamo luce, espirando la passiamo intorno caricata con la nostra personale vibrazione. Tutto è Uno. Respirando ce ne stiamo accorgendo.
Stefania Gyan Salila

mercoledì 26 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 27.10.2016 - UMANO GIALLO COSMICO, KIN 52 - GIORNO 13 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Con l'Umano Giallo che risuona al Tono Cosmico si conclude l'Onda Incantata del Sole Giallo. I codici di luce in arrivo dal Centro della Galassia quale forza di attivazione della nuova coscienza hanno prodotto una fioritura di qualità dalla cui integrazione è nato l'Umano Cosmico.
Dallo scorso 15 ottobre il cammino è stato bello, pieno, intensissimo e preciso nel portare a conclusione un ciclo antico. Ci siamo preparati, ripuliti, allineati, così da fare spazio alla nuova frequenza. Noi tutti che ci siamo incarnati in questo spazio tempo di transizione, siamo scesi proprio per questo momento, per poter essere attivati nel Corpo di Luce, ed è quello che andremo a fare con la prossima Onda del Viandante dei Cieli, dal 28 ottobre al 9 novembre. 
Quello che rimane da fare in questo fine di Onda è integrare la nuova luminosità, che si traduce con una vista sensibile più acuta, quasi che ci si fosse sviluppata la preveggenza. Forse che ci stiamo fidando di più di quello che sentiamo? Se così fosse, questo è un chiaro segno che la strada verso l'innamoramento di se stessi è aperta e ben fluida. Diventare come il Sole significa permettersi di brillare, quindi farsi vedere senza paura né remore. Prendersi la responsabilità. Agire di fronte agli eventi con accettazione ma anche determinazione. Farsi canale tra i mondi così come il Sole è mezzo di rice-trasmissione tra noi e la Galassia, ed essere presente in entrambe le dimensioni con dimestichezza e saggezza. Alberi Galattici, radicati in Cielo ed anche sulla Terra, nutriti dal Sole, attivati dal flusso d'amore proveniente dal Centro della Galassia, assolutamente connessi con l'energia tellurica e vitale della Grande Madre.
Stefania Gyan Salila

martedì 25 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.10.2016 - SCIMMIA BLU CRISTALLO, KIN 51, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 12 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Il giorno 12 dell'Onda del Sole Giallo è il secondo Portale di Attivazione Galattica (il primo è stato ieri, 25 ottobre). Nel conto del Sacro Tempo di 260 giorni (20 glifi solari che risuonano ai 13 toni galattici) ci sono 52 Portali di Attivazione Galattici, la cui disposizione dentro il Sincronario garantisce l'esistenza di una Matrice, il cosiddetto Modulo Armonico che sta alla base del viaggio della Coscienza umana, quando ci si risveglia e si comincia ad anelare ad altro, al Cielo in senso lato, a vedere la vita come una tavolozza magica su cui poter dipingere la propria storia. 


In questa illustrazione che ritrae lo Tzolkin (Sacro Computo o Modulo Armonico), i Portali di Attivazione Galattica sono i quadrati scuri che contengono le diverse variazioni di colore. In realtà, la musicalità creata dalle pause dei Portali danno vita alla perfetta rifrazione celeste che possiamo ritrovare qui sulla Terra. La funzione di questi spazi temporali di grande apertura tra Cielo e Terra è quella di ricordarci che noi siamo il Sacro Computo, la colonna centrale che collega alto e basso è la nostra colonna vertebrale, l'apertura superiore è la Mente e quella inferiore è la Radice, mentre le ali che si aprono nella sezione centrale a destra e a sinistra è il cuore. Tutte le mappe che ritraggono l'Universo, il Multiverso ed il Cosmo, fondamentalmente ritraggono l'Umano. Così l'umano diventa l'immagine, l'imago, il mago, ed il contenitore dell'Infinito.
Per cui cosa aggiungere di commento, se non l'invito a contemplare un'immagine che ci collega con le Sfere della Grande Mente e ci attiva a ricordare la nostra stessa grandiosità, oltre i limiti, oltre la sfiducia, la paura, lo schernirsi, l'abdicare, il fuggire?
La Scimmia Blu che risuona al Tono Cristallo descrive un'azione di diffusione di queste energie, delle regole che spiegano come allargare le prospettive della vita sul pianeta che includa anche i piani elevati dell'Esistenza, fatta di presenza angeliche, maestri, spiriti della Natura. La Scimmia Cristallo ci invita a condividere la spinta evolutiva ed una visione di Cielo che diventa Casa non solo per l'anima, ma anche per terrestri che iniziano a vedersi parte integrante dei Fratelli Cosmici.
Stefania Gyan Salila

lunedì 24 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 25.10.2016 - CANE BIANCO SPETTRALE, KIN 50, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 11 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Il Cane Bianco è un'energia di puro amore disinteressato, libero, fine a se stesso, al di fuori dei bisogni, dei ritorni, dell'essere contraccambiato. E' il grande coraggio che nasce da dentro quando l'esigenza di vibrare nel nostro massimo spettro possibile supera la paura di soffrire. 
A questo punto ci troviamo spesso a confondere il donare con il dispendio energetico. Nella nostra piccola esperienza umana traduciamo questo movimento verso l'esterno come uno spreco, perché ci immaginiamo subito che quando uno dona, altri se ne approfittino senza limite. Quando ci innamoriamo, vogliamo solo essere ricambiati. Soffriamo se quella persona non attiva insieme a noi un cerchio invisibile di luce, uno scambio da cuore a cuore. Ma se invece ci accorgiamo che quello che vogliamo vivere è lo stato di innamoramento, a prescindere da chi lo attiva in noi? Essere innamorati dell'amore, essere innamorati della vita richiama una vibrazione di invincibilità, perché è esattamente la frequenza di quinta dimensione quella a cui vibriamo quando Amore incrocia il nostro cammino. In realtà un impegno importante verso noi stessi è quello di scoprire quale sia la via più facile per arrivare a vibrare in quel modo per un tempo più lungo possibile. Oggi possiamo impararlo attraverso l'energia del Cane Bianco, il quale, risuonando al Tono Spettrale, ci aiuta ad integrare la qualità luminosa del Sole Giallo, affinché possiamo essere in grado di emanarla dalla porta di uscita del Plesso Solare, dove risiedono Volontà ed Discernimento.
Così oggi possiamo fare esperienza di allineamento tra la vastità del Cuore nel suo anelito ad amare e la brillantezza di una Mente che trova le migliori combinazioni possibili per rendere questo desiderio concreto e fattibile. Come dice la canzone, l'Amore è Ovunque. Facciamoci attraversare.
Stefania Gyan Salila

domenica 23 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.10.2016 - LUNA ROSSA PLANETARIA, KIN 49 - GIORNO 10 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO



Il giorno dell'Onda che risuona al Tono Planetario rappresenta la manifestazione del proposito, dell'insegnamento portato dai Codici di Luce del Sole Giallo, il glifo che guida questa Onda. Ciò che stiamo imparando è che la nostra essenza non ubbidisce solo ai comandi della Legge di gravità o agli  ordini della materia, anzi ci richiama costantemente alla ricerca di altro, di un altrove che sia vasto ed immenso e che sappia contenere la voglia di vita e di estasi senza le quali non ci sentiamo di mettere a frutto noi stessi, i nostri talenti
La Luna Rossa che risuona al Tono Planetario si apre a manifestare l'insegnamento del Sole Giallo. Essa rappresenta la possibilità di far suonare l'intero spettro delle emozioni umane dandoci l'opportunità di conoscerci per quelli che siamo. Immaginiamo un'arpa, i suoni angelici delle sue corde sono note di cielo. Così è il tessuto emozionale dell'umano, pienezza armonica dentro la cassa di risonanza del corpo fisico. Di per se' il glifo della Luna Rossa purifica le emozioni aiutandoci a farne esperienza e quando essa è in manifestazione, quell'azione è un movimento salutare di ritorno ad una centratura che diventa la base da cui osservarci vivere, sperimentare, giocare con gli eventi della Vita. 
Nell'Onda del Sole Giallo impariamo a risplendere della nostra vera qualità di luce. Più ci inoltriamo dentro le emozioni, maggiore è la maestria che acquisiamo nel gestirle, più intonata è la vibrazione che emaniamo, più ci sentiamo umani, carnosi, rotondi, pieni e soddisfatti.
Stefania Gyan Salila

sabato 22 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.10.2016 - STELLA GIALLA SOLARE, KIN 48 - GIORNO 9 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO



L'Onda del Sole porta come Torre dell'Intenzione il Potere della Creatività. 


Nello schema illustrato qui sopra, partendo dal Sole Giallo in alto a sinistra, l'energia scende fino al simbolo del Seme Giallo, la Torre Intonante del Potere, che è la Forza di far cambiare il flusso all'energia, direzionandola verso il Mentale Collettivo. Da lì l'energia viene poi incamerata dentro la Torre Solare dell'Intenzione, nel giorno della Stella Gialla, oggi. L'intenzione spinge l'energia verso la sua manifestazione, così da rendere visibile l'insegnamento che abbiamo messo a frutto finora.
Ciò significa che oggi, giorno 9 dell'Onda Incantata del Sole Giallo, il flusso di energia in arrivo sulla Terra è stata elaborata dal mentale collettivo per un tempo tale da essere diventata coscienza, ed ora ci si prepara a renderla Vita, a manifestarla. Per dare all'insegnamento del Sole Giallo (fare chiarezza, integrare la visione della nostra natura stellare, sincronizzarci ai ritmi della Galassia) la capacità di lasciare una traccia importante nel mondo esterno, oggi è il momento di mettere una potente intenzione nelle nostre  azioni. La Stella Gialla ci dice che l'intenzione migliore è quella di rivolgere una preghiera al Se' Superiore che ci aiuti a ricordarci del Seme Stellare che abita in noi, di cui ci siamo scordati prendendo un corpo denso. Tuttavia questi sono i tempi in cui introiettare luce nella materia e l'Onda del Sole sincronicamente ce lo ricorda. Non esistono più barriere così forti da impedircelo. O anche se vi sono, ci stiamo rendendo conto che riusciamo ad elaborarle come mai prima. La Stella Gialla ci collega con Venere, chiamato in lingua autoctona Lamat, il nome che tradotto significa Stella Gialla. Venere è il pianeta energeticamente più affine alla Terra. Quando le anime lasciano il corpo sulla Terra avendo passato un'esistenza drammatica, transitano per un periodo sul pianeta Venere per guarire le loro profonde ferite. Cominciare a prendere in considerazione una prospettiva del genere ci apre alla possibilità di vederci oltre la natura terrestre con cui ci siamo sempre identificati. Siamo Figli delle Stelle. Tornando alla Fonte, a risuonare con il ritmo dei suoni del Cosmo ritroviamo il calore della Fiamma interiore. A quel punto la Forza e il Sogno acquisiscono un ruolo di primo piano e noi sentiamo di poterci fidare di noi stessi per andare ovunque, essere qualunque cosa, fare di tutto.
Stefania Gyan Salila

venerdì 21 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONICO DELLE 13 LUNE DEL 22.10.2016 - MANO BLU GALATTICA, KIN 47 - GIORNO 8 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Il giorno della Mano Blu Galattica ci benedice con grandi opportunità di guarigione. Questo Glifo di per sé rappresenta la capacità tutta umana di modificare la realtà. Nell'Onda del Sole Giallo la Mano Blu che risuona al Tono Galattico assume una qualità potente data dalla consapevolezza portata dalla Luce che Kinich Ahau, il nostro Sole, Signore del Tempo e mediatore tra la Terra ed il Centro della Galassia, mette a nostra disposizione.
Quanto più ci connettiamo con il Nucleo di Luce Interiore, dentro il Respiro della Galassia che altro non è se non il Sospiro della Voce del Sé Superiore, tanto più ci sarà chiaro dove e come portare guarigione nelle nostre vite. La Mano Blu Galattica diventa la capacità di sentire intuitivamente dove risiede uno squilibrio, è un risveglio che permette di ritrovare la vista davanti ai punti ciechi dell'ego, illuminandoli. Possiamo provare compassione, sentirci commossi davanti alle nostre stesse fragilità? Quanto può essere liberatorio lasciar andare il senso di controllo per sentirci consapevolmente inadeguati! Che sospiro di sollievo ci dà il permettersi di sbagliare! E ammetterlo, e chiedere scusa, e allargare il petto ad accogliere il senso di imbarazzo e forse anche di vergogna. 
La Mano Blu Galattica ci porta in allineamento con il futuro, con quello che ci aspetta tra un attimo, dopo che l'Allacciatore dei Mondi Bianco ieri ha ricollegato i movimenti interrotti da chissà quale trauma passato che aveva in qualche modo impedito alla Vita di scorrere pienamente dentro le nostre vene. Guarigione in questo senso significa riprendere in mano le fila del cammino fatto finora, guardare ai progetti sapendo di poter attuare sogni ambiziosi perché ci sentiamo perfettamente in grado di portarci verso qualunque traguardo la Mente Superiore ci sappia indicare. 
Stefania Gyan Salila

giovedì 20 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.10.2016 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO RISONANTE, KIN 46 - GIORNO 7 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO



L'Allacciatore dei Mondi rappresenta quella magnifica e a volte rara occasione in cui ci diamo l'opportunità di contemplare la possibilità di andare oltre. Andare oltre è in effetti ciò che fa l'Allacciatore dei Mondi, il cui compito è costruire ponti. Pensiamo ad un giorno dedicato a fare pace,  a portare attenzione a ciò che ODIAMO fare, ciò che ci spaventa a morte, e invece scopriamo che è tutto quello che avremmo voluto essere ma nn abbiamo mai osato neanche sognare. E abbiamo detestato quella situazione solo perché rappresentava un nervo scoperto. E se i nervi si ricoprissero? Se riuscissimo a contattare la nostra forza senza farci più spostare dai movimenti dell'inconscio? Non che diventiamo invincibili, chiaro! Ma impariamo a stare in presenza e accettiamo anche di tremare ma in maniera consapevole, da Osservatore. Questa Onda del Sole continua a sfidare gli angoli bui del nostro Essere. L'Ombra non scompare, ma si condensa in un punto e diventa la base da cui costruire un'integrità spesso sognata. Come quando sospiriamo e ci permettiamo di immaginare un tempo in cui non avvertiamo più il vuoto allo stomaco. E se quel tempo fosse ora? Se la più grande paura si aprisse davanti ai nostri occhi a rivelare il più grande dono della svolta definitiva della nostra vita? Se la nostra Anima avesse scelto proprio quella paura lì quale Portale per il passaggio verso un'altra dimensione? E se quella paura fosse una pura illusione della mente (E LO E'!!! ma guai ad ammetterlo!) e nell'affrontarla, nel viverla, nello sperimentarla ci accorgessimo che non esiste? Quanto spazio acquisiremmo dentro e fuori di noi? Quanto potere sentiremmo scorrere dentro di noi? Sapete una cosa? Io ho deciso di superare quella soglia, e vi porto tutti con me! Verso l'Infinito e Oltre!
Stefania Gyan Salila

mercoledì 19 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.10.2016 - SERPENTE ROSSO RITMICO, KIN 45 - GIORNO 6 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Il Serpente Rosso che risuona al Tono Ritmico è l'energia del corpo fisico che entra in gioco in questa Onda Incantata di pura luce. Il Serpente Rosso richiama la dimensione fisica e materica perché esso è la Kundalini, l'energia di Fuoco e di trasformazione che ogni umano contiene in sé, dentro la propria radice. Il corpo in questa dimensione diventa strumento di evoluzione perché interviene all'interno del processo di risveglio offrendo alla coscienza un contenitore che elabori le informazioni sottili e luminose, trasformandole con il respiro in sinapsi e consapevolezze che aumentano lo spazio di visione e sincronizzazione.
Il Serpente Ritmico stabilisce un equilibrio tra i chakra alti e quelli bassi affinché l'evoluzione sia possibile seguendo le esigenze del corpo fisico, le risposte del sistema nervoso e la qualità del sistema ormonale, perché quando prendiamo coscienza di ciò che noi veramente siamo, la luce si crea uno spazio più grande dentro di noi, influenzando lo scambio tra mondo interno ed esterno. Il corpo stesso cambia, diventa più leggero, la pelle risplende. Il fisico non può essere a sua volta che l'immagine di ciò che siamo dentro. Il Serpente Ritmico rappresenta questo equilibrio tra quantità di luce e di materia, per permettere all'umano di camminare il suo sentiero di risveglio senza mai perdere la radice del Qui e Ora. Altrimenti le bellissime intuizioni che riceviamo e gli incredibili mega-mondi che visitiamo nel Non-Tempo rimangono dimensioni intrappolate nell'impossibilità di trasmettere i nostri veri colori.
Stefania Gyan Salila

martedì 18 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.10.2016 - SEME GIALLO INTONANTE, KIN 44 - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Il Seme Giallo rappresenta una promessa, una potenzialità, un punto nel futuro che racchiude una visione ed accoglie la spinta evolutiva che parte dal Qui e Ora. Ma se tutto è presente, dove si colloca il futuro? Dentro di noi, quale avanzamento di coscienza, apertura di comprensione, attivazione della compassione, superamento della paura.
Il Seme Giallo che risuona al Tono Intonante rappresenta il quinto giorno dell'Onda del Sole Giallo, quando l'energia in discesa dal centro della Galassia viene immagazzinata nel Mentale Collettivo per raggiungere una sintonizzazione che sia comprensibile agli umani terrestri, così da rendere fruibili le informazioni galattiche, che altrimenti rimangono come meravigliose potenzialità di sviluppo congelate nella dimensione eterica.


Il Seme è estremamente connesso con la Terra, con il concetto di Morte e Rinascita, poiché esso abbandona la sua forma originaria per dare vita ad altro. Così esso trasporta un linguaggio che l'umano può ben comprendere, quello della trasformazione ed evoluzione da uno stato ad un altro. Il Seme Giallo è la custodia dei tesori, delle risorse, dei talenti, che ciascuna anima ha sviluppato di vita in vita. Quanto meno ci sentiamo timorosi di fronte al cambiamento, tanto più le nostre risorse si attiveranno. Quanto più rischi sceglieremo di correre, aprendoci ad una prospettiva più vasta nata dai sogni che abbiamo sognato (la Notte Blu di ieri), maggiore è la risposta che la Vita ci offre nel permetterci di vivere concretamente ciò che sentiamo essere la nostra strada (il Serpente Rosso di domani) e ciò si attiva seguendo il filo rosso della Sincronicità.
Dunque quello che viviamo oggi dipende dalla forza del sogno che abbiamo coltivato ieri e dal riverbero della visione del domani. A volte è necessario stare nella follia perché in termini di sopravvivenza umana non ci muoveremmo mai dalla zona confort. Ma così diventeremmo secchi ed aridi. La follia in questo caso è affrontare stati dell'essere che ci spingono dentro le zone d'ombra, sapendo che lì si trovano i più grandi tesori che custodiscono la nostra verità. Entrare in quell'ombra significa morire, perché guardiamo negli occhi ciò che ci spaventa di più in assoluto. Ma è a quel punto che sale dal profondo la risata del Folle, colui che non ha più nulla da perdere ed è capace di affrontare se stesso ad ogni livello. A quel punto usciamo dalla vecchia pelle e ci prepariamo al Salto.
Stefania Gyan Salila

LA LUNA AUTO-ESISTENTE DELLA CIVETTA - LA QUARTA LUNA DELL'ANNO DELLA TEMPESTA BLU SPETTRALE - LA LUNA DELLA FORMA


Dal 17 ottobre al 14 novembre 2016 navighiamo dentro la Quarta Luna dell'anno della Tempesta Blu che risuona al Tono Spettrale, un intenso anno in cui ci viene chiesto di integrare ciò che è la nostra Essenza, dopo aver attraversato un profondo processo di Purificazione.
L'anno delle 13 Lune ha inizio il 26 luglio, giorno in cui il Sole e Sirio sorgono insieme ad est. Fin dall'inizio questo anno lunare si è rivelato essere un potente spazio temporale di mutazione per tutti i terrestri. Si tratta dell'undicesimo anno di un ciclo di 13 iniziato nel 2006 sotto la Matrice della Luna Rossa Magnetica, la Guarigione che deriva dall'elaborazione della nostra vita emozionale. La Luna Rossa di per sé rappresenta la purificazione delle Acque Universali, e riporta la nostra attenzione sull'importanza delle memorie (l'acqua è memoria). Attraverso l'elaborazione dei ricordi, delle emozioni legate alle memorie inconsce, noi ci liberiamo di pesi che non sappiamo neanche di portare e ci permettiamo di raggiungere stati di coscienza in allineamento con una frequenza che lascia spazio affinché la vera luce emani dal nostro campo aurico.
Questa è la chiamata dell'anno della Tempesta Blu Spettrale. Durante queste 13 Lune integriamo la nuova forma che stiamo assumendo dall'inizio del percorso, il 26 luglio scorso. La quarta Luna ci accompagna dentro la forma. Il numero 4 è il codice di luce della Terra, legato alle 4 direzioni che donano protezione e definizione. Come vogliamo definirci? Quale forma possiamo permetterci di assumere? Su quale flusso creativo ci concentriamo per dare vita alla nostra nuova vita? Siamo dunque sospinti sul sentiero con la responsabilità delle scelte (parola-chiave del numero 4) che diventano mattoncini sulla via della costruzione del sé. Più siamo presenti con lo sguardo attento e acuto della Civetta, animale totem di questa Luna, maggiori sono le possibilità di attivare ogni singola potenzialità a nostra disposizione, per renderla opportunità.
Se crediamo nelle Fate, per esempio, perché non diventarlo e vivere una vita di pura magia? Se vogliamo l'arcobaleno tutti i giorni, perché non riprodurlo ovunque e diventare noi un arcobaleno di pura luce espressa e manifestata? A ciascuno la via e la modalità!
Stefania Gyan Salila

lunedì 17 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.10.2016 - NOTTE BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 43, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


La Notte Blu che risuona al Tono Auto-Esistente rappresenta la possibilità di dare forza al Corpo del Sogno, che, come viene spiegato bene nel libro di José Arguelles, Surfers of the Zuvuya, è quella parte dei nostri corpi sottili attraverso la quale viaggiamo tra le dimensioni, fino ad arrivare nei punti più sacri del nostro Pianeta ed entriamo in risonanza con la sua vibrazione nucleare, sincronizzandoci con il battito del Cuore di Madre Terra.
Il Corpo del Sogno è la parte magica che collega la Terza dimensione della mente razionale con la Quinta dimensione del Cuore, connettendo tutte le realtà passate, presenti e future, parallele ed alternate. Esso viaggia dovunque. Il grande dono è diventare consapevoli di poterlo pilotare, dargli una direzione, concentrandoci prima di addormentarci su un pensiero specifico che diventi obiettivo. In questo modo possiamo esplorare mondi sconosciuti, addentrandoci nei luoghi magici della Terra ma anche della Galassia. Può capitare che al mattino non abbiamo ricordi particolari dell'esperienza appena vissuta, ma il sentire è molto amplificato, il senso di benessere fisico è profondo, come anche il radicamento e la presenza.
La Notte Blu che risuona al Tono Auto-Esistente rappresenta il giorno 4 dell'Onda del Sole Giallo, la focalizzazione della Mente Superiore su una frequenza elevata derivata da uno stato di coscienza che si sta trasformando. I neuroni si attivano per creare sinapsi potenti che diramano consapevolezza ad ogni punto del cervello. Vediamo le possibilità farsi concrete davanti ai nostri occhi. Selezioniamo quale rendere viva dentro di noi, dentro lo schermo della mente, poi ci rendiamo disponibili a viverla fuori. A quel punto l'esistenza si attiva e ci porta dentro l'esperienza. A noi non resta che salire sulla nave per salpare verso un nuovo orizzonte da esplorare, lasciando fare alla Vita, che aggiungerà possibilità su possibilità su possibilità. Così avremo cominciato in un punto ma termineremo il viaggio avendone toccati altri 100 contemporaneamente. Sempre presenti a ciò che accade, con la meraviglia dentro gli occhi e la gioia che trabocca dal cuore.
Stefania Gyan Salila

domenica 16 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 17.10.2016 - VENTO BIANCO ELETTRICO, KIN 42 - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO


Nel giorno 3 di un'Onda Incantata il flusso di energia risuona al Tono Elettrico, che possiede un tipo di qualità attivante. Se nel giorno 1 si sviluppa un proposito, un insegnamento, nel giorno 2 si individua la sfida da affrontare per portare quel dato insegnamento sulla Terra, nel giorno 3 si individua la funzione di quel proposito. Individuare la funzione significa attivare le coscienze verso un obiettivo. L'Onda del Sole Giallo è il Tempo Galattico dedicato al Risveglio, la sfida da affrontare è quello di unire la parte terrestre/tellurica della radice terrestre (il Drago Rosso Lunare di ieri) a quella più eterica di coscienza solare, per divenire un Umano Cosmico alla fine di questo spazio di 13 giorni (l'Umano Giallo che risuona al Tono Cosmico è il tredicesimo ed ultimo giorno dell'Onda del Sole Giallo). Con questo senso di unità attiviamo le qualità della giornata di oggi, il Vento Bianco, l'Archetipo che trasporta le informazioni dal Centro alla periferia grazie alle sua natura volatile. Di per sé il Vento Bianco rappresenta la leggerezza dello Spirito che permea ogni cosa. Il Vento Bianco trasporta le Matrici attraverso gli stati di coscienza, attivando le Menti che si stanno sintonizzando sulle frequenze offerte dal sentiero di esperienza del Sole Giallo.
E' un altro tempo di grande delicatezza, durante il quale poter mettere a frutto tutto il lavoro di allineamento sperimentato nelle settimane scorse. Abbiamo acquisito un nuovo stato di forza interiore che è frutto di un naturale processo di scoperta a cui siamo stati sottoposti. Nulla può più rimanere nascosto. Siamo nel tempo di portare alla luce e se ci permettiamo l'umiltà di elaborare al meglio la nostra parte umana, allora sì che i vuoti interiori diventano casse di risonanza in cui il Modulo Armonico delle frequenze elevate di coscienza solare e galattica attivano in noi la magica musica che emana la sinfonia naturale delle Sfere, gli archetipi planetari che rappresentano le nostre stelle interiori.
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 16.10.2016 - DRAGO ROSSO LUNARE, KIN 41 - GIORNO DUE DELL'ONDA DEL SOLE GIALLO CON PLENILUNIO IN ARIETE




L'energia del Drago Rosso richiama la Matrice della Madre Terra, perché il Drago rappresenta la radice tellurica del pianeta. Come la Terra, il Drago è nutrimento, è Presenza invisibile ma imprescindibile. E' la forza atavica che oggi è stata civilizzata, educata, contenuta, se vogliamo anche castrata. Eppure sentiamo il richiamo a difendere i nostri confini, a dire no a tutto quello che, nonostante l'educazione ed il diffuso buonismo, tende ad invaderci. In questo periodo più che mai ce ne possiamo accorgere. Siamo diventati molto più sensibili al cosiddetto vampirismo energetico. Ci rendiamo conto che la compagnia di alcune persone ci stanca in modo inequivocabile. Significa che non abbiamo messo i giusti confini tra noi e questi sicuramente inconsapevoli vampiri. Se siamo persone amabili e disponibili, oppure se non riusciamo mai a dire no a nessuno per non deludere le aspettative, il rischio è che non ci proteggiamo mai abbastanza dalle richieste esterne, dilapidando le nostre energie se non portiamo costantemente l'attenzione sul Centro, sulla Radice, sul Respiro. Il Risveglio del Drago Rosso serve a mettere il nostro benessere in primo piano, a pensare alle nostre esigenze e ad amministrare bene le risorse energetiche personali, così da poterci permettere di essere disponibili senza sentirci divorati.
La Sincronicità di oggi è il viaggio del Drago Rosso Lunare nel giorno della Luna Piena in Ariete, segno di Fuoco, legato all'individualità ed al suo sviluppo nel quotidiano. Il Sole in Bilancia e la Luna in opposizione stabiliscono dei confini di interazione molto precisi, ispirandoci a fare altrettanto senza inutili sensi di colpa, ma con un sano senso di auto-protezione, cura del sé e autonomia.
Nel secondo giorno dell'Onda del Sole Giallo portiamo luce sulle eventuali difficoltà che possiamo trovare dentro e fuori di noi rispetto alle nostre ombre. L'aspetto più immediato che si evidenzia durante i 13 giorni dell'Onda del Sole Giallo è proprio questo, in base alla legge delle polarità: più luce mettiamo in una situazione, maggiore è l'estensione dell'ombra. Per cui rimaniamo ad osservare senza timore. Lasciamo che la Sincronicità muova i nostri passi con un filo rosso di segnali, richiami e codici numerici (11:11, 333, 222, ecc. che appaiono dovunque). Lasciamoci risvegliare ed assecondiamo il movimento.
Stefania Gyan Salila

venerdì 14 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 15.10.2016 - SOLE GIALLO MAGNETICO, KIN 40 - INIZIA L'ONDA INCANTATA DEL RISVEGLIO


Dal 15 al 27 ottobre 2016 ci troviamo a navigare dentro l'Onda Incantata del Sole Giallo che risuona al Tono Magnetico, kin 40. Inizia un nuovo spazio temporale che rappresenta lo sviluppo dei valori legati al Glifo del Sole Giallo, il ventesimo tra i 20 codificati dalla cosmogonia galattica lasciataci dai Maya e canalizzata da José Arguelles.
I 20 Glifi, detti Solari, sono la traduzione della qualità dell'energia irradiata dal Centro della Galassia dall'Hunab Ku, l'Eterno Datore di Misura e Movimento. Il nostro Sole, come tutti gli altri soli dei diversi sistemi esistenti nella galassia, respira quei flussi di energia e li trasmette ai pianeti sotto la sua custodia, creando un'armonia di interrelazioni tra le 10 coscienze planetarie.
Questa armonia può essere definita come uno stato di coscienza che ha l'obiettivo di diventare solare, cioè illuminata. Ovviamente questo dipende dalla frequenza su cui è sintonizzato quel dato pianeta. Attraverso la manifestazione delle informazioni galattiche, seguendo il Sincronario delle 13 Lune di 28 giorni, le nostre menti possono aprirsi come fiori che ricevono nutrimento e sostanza dalla Luce, fino a sentirci pronti a sbocciare nei nostri veri colori.
Durante i 13 giorni di questa Onda impariamo quale sia la frequenza a cui risuoniamo, apprendiamo ad ascoltare e a sintonizzarci con la vibrazione originaria del Cuore e con la meditazione e la visualizzazione possiamo integrare luce dal Terzo Occhio per aumentare la capacità ricettiva ed alimentare la Visione.
Il Sole Giallo è Kinich Ahau, la Grande Coscienza, Signore del Tempo e Centro del nostro Sistema. Onoriamo l'essenza di questa grande entità, che per millenni è stato considerato la massima divinità da parte di tutte le civiltà terrestri. Allineiamoci con le sue trasmissioni (tempeste solari, macchie e venti solari). Sono codici di luce che arrivano qui sulla Terra per supportare il Risveglio dal sonno ipnotico. Abbiamo notato come i veli tra i mondi sono sempre più sollevati, più lievi i confini. Così sarà sempre di più.
Stefania Gyan Salila

giovedì 13 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 14.10.2016 - TEMPESTA BLU COSMICA, KIN 39, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 13 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Si chiude oggi l'Onda Incantata della Mano Blu. Si chiude con la Tempesta Blu che risuona al Tono Cosmico, che è un totale e potente lasciar andare. La malattia, il disagio, lo squilibrio si instaurano quando l'ego devia dai Sentieri dell'Anima per paura, che è assenza d'amore. Nel rimanere attaccati a quella paura, l'ego persiste in una situazione distorta e la distorsione diventa conclamata, perché quel comportamento di compensazione viene riconosciuto come "normalità".
L'instaurarsi di un disagio, che poi sfocia in malattia, è il segnale di quanto sia necessario lasciar andare la paura per abbracciare una visione di maggior respiro, che porti amore e spazio dentro di noi. Quindi, al termine di questo spazio temporale di 13 giorni in cui la Mano Blu ha mostrato a ciascuno di noi come guarire ciò che vuole essere equilibrato, ci viene detto che la più grande guarigione di tutte è lasciar andare ogni resistenza al cambiamento, ogni barriera che ha ostruito il percorso dell'energia tra Cielo e Terra dentro di noi. E va bene, questo può anche esserci chiaro.
Il punto è: come? Esiste un manuale che ci dica cosa "fare", considerando che noi umani occidentali siamo molto più identificati con le azioni che con l'essenza? La risposta ci arriva dalla natura stessa del Kin di oggi, il Kin 39, che è un Portale di Attivazione Galattica. Durante i Portali abbiamo una grande possibilità di comunicazione tra il mondo esterno, fenomenico, e quello interiore. I giorni Portali ci guidano INTUITIVAMENTE. Attivando l'ascolto interiore con piccoli momenti di silenzio durante la nostra giornata possiamo essere nutriti da visioni o percezioni che indicano quali sono i campi, i settori, le persone, le emozioni e le situazioni da lasciar andare per trovarci in equilibrio con noi stessi. Se, una volta ricevuta l'informazione, decidiamo che non vogliamo farlo, va bene. Purché ce ne prendiamo poi la responsabilità.
I Portali ci sono, le predisposizioni preparate dall'energia ci sono, i raggi planetari si attivano e ci attivano. Ciò che decidiamo di farne sta a noi ed al nostro libero arbitrio. Perché, come dice White Bull: Dio non arriva mai in ritardo. Ma neanche in ritardo.
Stefania Gyan Salila

mercoledì 12 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 13.10.2016 - SPECCHIO BIANCO CRISTALLO, KIN 38 - GIORNO 12 DELL'ONDA DELLA MANO BLU






Il giorno 12 dell'Onda della Mano Blu ci porta in contatto con lo Spirito della Condivisione attraverso la Compassione. Lo Specchio Bianco che risuona al Tono Cristallo ci informa che Tutto E' Uno e che ciò che si trova al di fuori di noi, ciò che i nostri sensi fisici percepiscono come al di fuori di noi in realtà non è che un riflesso di ciò che è dentro. 
Sicuramente questo tipo di concetto sta diventando molto comune, se ne sente parlare, se ne legge in giro. Si tratta di una potente Legge dell'Universo, chiamata Legge dell'Attrazione, Teoria degli Specchi, ecc.
Fin qui tutto chiaro. Ma quanto siamo in grado di starci dentro e di accorgerci che quello che sta succedendo non è la sfortuna che accade ma un'esperienza che abbiamo bisogno di fare per avanzare nel cammino del qui ed ora? 
Lo Specchio Cristallo va anche oltre questo percorso. Lo Specchio Cristallo ci permette di incontrare chi come noi sta guarendo della nostra stessa ferita, chi è uscito dalla stessa grotta del dolore in cui siamo stati rintanati per tutto il tempo necessario. 
Come ho già scritto abbondantemente, l'Onda della Mano Blu ha operato sul rendere chiaro ciò che ci chiamava ad essere guarito. Ora che ci stiamo avvicinando al Portale d'Uscita (domani, nel giorno 13) ci troviamo davanti allo Specchio Bianco, il quale ci riflette l'immagine del percorso fatto, di dove questo ci ha portato e di come il risultato ottenuto ci stia liberando dai pesi del passato, sia nostri che di tutti quelli che condividono lo stesso tipo di dolore.
Noi non siamo soli, non lo siamo mai stati. Ritrovarsi insieme nella guarigione è uno dei doni più grandi che possiamo ricevere. E' probabile che durante questa giornata riceveremo notizie da amici lontani, familiari o persone con cui abbiamo attraversato periodi critici. Stiamo in ascolto e vediamo ciò che accade. Apriamoci al riflesso dei colori, delle immagini, delle emozioni che gli eventi della giornata esalteranno in noi. Questo è ciò di cui abbiamo bisogno per comprendere tutta la vastità di quello che ci è accaduto da quando questa Onda è cominciata il 02 ottobre.
Stefania Gyan Salila


martedì 11 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 12.10.2016 - TERRA ROSSA SPETTRALE, KIN 37 - GIORNO 11 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


La Terra Rossa è l'Archetipo Galattico che si riferisce alla funzione del nostro pianeta, che visto dal Centro della Galassia è il terzo per distanza dal Sole. Sapete come la Federazione Galattica considera il nostro pianeta? Come una Nave del Tempo, il cui corso verso l'evoluzione è iniziato nel 2013, quando cioè il corso della Storia, così come viene intesa comunemente, è arrivato ad un termine, in base alle antiche profezie Maya, Hopi, tibetane, proto-cristiane, ecc. 
Noi terrestri diventiamo così Navigatori sulla Nave del Tempo 2013 e la direzione viene scandita dalle coscienze, che, allineate tra loro e di conseguenza con quella della Madre, tendono verso la vibrazione del cuore, fino a raggiungere un ritmo comune, un'unità di frequenza che ci posiziona tutti sul sentiero della Quinta Dimensione. E' così che funziona la legge universale in base alla quale, coltivando il tuo stesso cuore, tu puoi salvare il mondo.
E' il principio di attrazione, se volete. Volgo lo sguardo verso di me, mi accorgo di essere diversa da quello che ho pensato, che ho cercato di essere per meritare attenzione ed amore. Tuttavia rimango ad osservare, amando quella dissonanza, la quale cambia proprio mentre la sto guardando muta sostanza e colore perché io stessa le do una consistenza diversa perché non la sto giudicando. La osservo prendendo atto. L'assenza di giudizio fa decadere la resistenza dell'ego che manteneva la dissonanza quale difesa, quale compensazione alla mancanza d'amore. La dissonanza si apre in due, si divide, la sua consistenza diventa fumo e si dissolve. Con amore viene offerta alla Terra, quale dono di spoliazione. E' possibile liberarsi delle maschere piano piano, con rispetto dei nostri schemi interiori, agendo anche in modo consapevole mentre le indossiamo perché ci possono essere momenti di fragilità che continuano a richiedere protezione. Non importa. Che valore ha tendere alla perfezione? La sincerità con se stessi è la base per acquisire una forza che sposta le montagne. Perché è così che si parte dalle proprie risorse senza volerne prendere in prestito da qualcun altro. 
La Terra Rossa Spettrale mette a nudo un disegno molto più vasto del ruolo del nostro pianeta e dell'umanità. Riusciamo ad aprire la mente fino a vedere una tale struttura sottesa alla realtà? Possiamo concederci di concepirci quali antenne ricetrasmittenti che assorbono luce attraverso il corpo e con il sistema nervoso lo scaricano nel nucleo del pianeta? Proviamo solo a pensarci, ad immaginarlo. Proviamo a portare questo sogno un po' più avanti dentro di noi e vediamo cosa succede. Proviamo a sentire quale sia il nostro speciale ed unico apporto alla vita evolutiva del pianeta. Da quale parte vogliamo posizionarci? Qual è la nostra risorsa speciale che possiamo mettere a disposizione? 
Stefania Gyan Salila

lunedì 10 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 11.10.2016 - GUERRIERO GIALLO PLANETARIO, KIN 36 - GIORNO 10 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Il Guerriero Giallo Planetario rappresenta la Manifestazione della Guarigione contenuta nel Flusso potente di creatività che il Glifo della Mano Blu possiede. La Mano Blu è il settimo Glifo tra i 20 che fanno parte della Cosmogonia lasciataci dai Maya Galattici. Le sue qualità parlano della possibilità di plasmare la realtà e così nutrire la Vita, donare la Vita, modificarla, darle una forma. Questa serie di 13 giorni che vanno dal 02 al 14 ottobre, un ciclo chiamato Onda Incantata, rappresenta la modalità di espressione di questo Glifo molto attivo. Ciascuno dei 20 Glifi ha questa possibilità, e in un megaciclo di 260 giorni ognuno di essi dà forma alla propria Onda Incantata (20 Glifi che risuonano una volta ai 13 Toni = 260 kin/giorni).
Nell'Onda della ManoBlu si esplorano dunque le potenzialità della Guarigione. Sapete perché? Osservate le vostre mani e pensate di non averle, per un momento. A volte nella mancanza si percepisce il valore. Tornando con l'attenzione alla presenza delle mani, comprendete quanto siano preziose e quanto siano perfette e funzionali.
Si comprende anche la natura della guarigione, che detto così potrebbe avere tante accezioni diverse. Guarire significa portare luce dove c'era buio, o tacere quando parlare potrebbe ferire. Guarire è accettare, e poi cambiare perché abbiamo amato il disagio. Guarire è respirare per espandere i confini dei no che ci siamo sempre detti e sentirci al sicuro anche fuori nell'ignoto, perché abbiamo imparato la fiducia. Guarire è superare la paura e prendere il tuo vicino per mano e portare unità tra gli opposti. Guarire è sapere che esiste anche altro, e contemplare l'esistenza di un altrove con la speranza di trovarlo sempre dentro di noi. Un posto altro, dove rinnovarsi costantemente per non essere mai sicuri di niente, curiosi della vita.
Il Guerriero Giallo che risuona al Tono Planetario contiene tutte queste qualità e oggi ci trasporterà con il suo sguardo analitico a prendere visione della realtà, sia per prenderci i meriti di un avvenuto incontro tra il conscio e l'inconscio (che ha creato una nuova miscela del Sé), sia per prenderci la responsabilità delle scelte compiute (che dona al substrato interiore compattezza e presenza).
Il Guerriero Giallo Planetario manifesta la Guarigione in ogni ambito dell'esistenza. Possiamo sgranare lo sguardo per fare attenzione e farci sorprendere dalle sincronicità.
Stefania Gyan Salila

domenica 9 ottobre 2016

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 10.10.2016 - AQUILA BLU SOLARE, KIN 35 - GIORNO 9 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


10.10.2016 - come sottolineato nel blog di Celia Fenn, Channeler sudafricana dell'Arcangelo Michele, siamo in un Portale 1/1/9 - il nuovo inizio rispetto ai Portali 999 di settembre. 
Questo nuovo inizio di ciclo possiede la spinta del Volo dell'Aquila Blu, la Visionaria, che risuona al Tono Solare. Tradotto letteralmente, è la spinta dell'energia della Guarigione (l'Onda della Mano Blu, ricordate?) che eleva le coscienze al di là dei meri eventi. E' così che si costruisce un equilibrio nuovo, quando la ricerca della verità diventa la scoperta dei veri movimenti energetici che hanno provocato un dato sintomo che ha scatenato l'inizio del viaggio verso il Sé.
Così nel 10.10.2016, giorno 9 dell'Onda Incantata della Mano Blu, giorno 21 della Luna Elettrica dell'anno della Tempesta Blu Spettrale, comincia il nuovo ciclo a cui ci ha aperto l'ingresso il Novilunio dell'01.10.2016, con l'Allacciatore dei Mondi Bianco Cosmico.
Sia l'Allacciatore dei Mondi che l'Aquila Blu sono Archetipi galattici che fanno da tramite con il Mondo Oltre, oltre i limiti, oltre l'ipnosi, oltre le identificazioni. Sono entrambi collegati con l'arcobaleno e con i tesori che ci aspettano dentro, custoditi nel centro del centro del centro del Cuore, a cui si ha accesso dopo aver superato la Paura, la più grande illusione e la più vasta prigionia. 
L'Aquila Blu Solare possiede una forza inusuale, quella di spingere la Guarigione spirituale a diventare manifesta, anche quando essa sfida le comuni credenze della vita, dando profondi scossoni alla coscienza collettiva, che finalmente può iniziare a farsi le giuste domande, affrontare le più fiere resistenze al Nuovo che avanza, e con il Libero Arbitrio fare le scelte consone al proprio livello evolutivo. Tanto l'energia prosegue e non attende, non si ferma, non si guarda indietro. Il Flusso obbedisce alle Leggi Cosmiche: scende, porta informazioni, plasma la realtà e poi risale alla Fonte. Ogni volta abbiamo l'occasione di salire su una determinata astronave che ci permette di elevarci nella scala delle vibrazioni di risonanza, attivando tutte le ottave sonore del Grande Cuore, che è il nostro Centro, ed è il Sole, ed è anche il Centro della Galassia. Cuore a contatto con Cuore a contatto con Cuore, da noi alla Fonte e ritorno.
Stefania Gyan Salila

sabato 8 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 09.10.2016 - MAGO BIANCO GALATTICO, KIN 34 - GIORNO 8 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Il Mago Bianco rappresenta un momento di grande forza all'interno della Cosmogonia Galattica. Esso rappresenta il tipo di iniziazione a cui accediamo quando usiamo attivamente la nostra Identità Celeste sulla Terra.
Quando per la prima volta veniamo in contatto con le informazioni del Sincronario e acquisiamo la nuova Identità (una tra le 260 possibilità a nostra disposizione in base al Modulo Armonico dello Tzolkin) diventiamo Kin, cioè esseri umani informati della propria natura galattica. Quando cominciamo a navigare in modo consapevole dentro la percezione di essere un Kin, cioè usiamo in modo dinamico le qualità del nostro Glifo che risuona ad un dato Tono, e cominciamo a cambiare prospettiva, amplificando la Visione e cominciando a sognare il Sogno, allora ci stiamo facendo strada dentro il Sentiero che ci porta a diventare Maghi della Terra. 
Durante gli anni di divulgazione della Legge del Tempo Arguelles ha organizzato ben 7 festival di Maghi della Terra in giro per il mondo per dare un imprinting di questo tipo alle coscienze, per maturare una consapevolezza tale che stimolasse un differente approccio con il pianeta e per auspicare un ritorno al Tempo Naturale così come viene promosso dal Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni.
Nel giorno del Mago Bianco che risuona al Tono Galattico la nostra coscienza può maturare una consapevolezza che ci vede entrare di diritto nel ruolo di Co-Creatori della nostra Vita, uscendo dalquello di vittime dell'esistenza, per costruire gli eventi in base alle naturali doti di immaginazione creativa. Soprattutto impariamo che il ritmo da seguire è solo uno: il nostro. Essere Maghi Bianchi consapevoli significa sentire che il Tempo siamo noi, ed il Tempo possiede qualità che ci aiutano a navigare dentro le Leggi dei Grandi Sistemi, fino a sentire che noi siamo il Macrocosmo. In questo modo possiamo creare la Vita da dentro, in perfetta risonanza con i cicli più grandi. La Vita diventa così puro Respiro e manifestazione di quel Respiro che con agio muove e stimola tutti i campi di percezione, ricezione ed emanazione dell'energia. Perché l'Esistenza può anche essere facile.
Stefania Gyan Salila

venerdì 7 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 08.10.2016 - VIANDANTE DEI CIELI ROSSO RISONANTE, KIN 33 - GIORNO 7 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Nei giorni del Viandante dei Cieli Rosso siamo sempre dentro al movimento. E questo può riguardare qualsiasi livello e dimensione, sia esterna, logistica, che interiore, nell'espansione del Cuore, o nel raggiungere una Maestria che prima non ci apparteneva.
La particolarità di questo Kin, il n. 33, è che innanzitutto si tratta di un Numero Maestro che è stato da poco svelato. Fino a poco tempo fa la Coscienza Umana aveva accesso solo ai primi due Numeri Maestri, l'11, il Portale ed il 22, la Maddalena, l'energia di guarigione del Femminile. Da qualche tempo è arrivato anche il 33, quale completamento, unione mistica e fusione dei primi due. Inserisco qui un post di Visione Alchemica che tratta dell'argomento.
Se si mettono insieme le risonanze vibrazionali del Viandante dei Cieli, che nella cosmogonia del Calendario delle 13 Lune rappresenta Pacal Votan, il Profeta del Tempo, e la potenza del numero 33 quale unione ed amore incondizionato, otteniamo un'energia stratosferica che ci accompagna dentro la giornata, che può portarci a toccare dei livelli di consapevolezza molto alti.
Oltre a ciò, consideriamo anche il fatto che ci troviamo in un giorno 7 dell'Onda, che è il giorno della Sintonizzazione con il Centro della Galassia, con il Centro del nostro Essere. La possibilità a cui ci si apre è quella di poter trascorrere una giornata sintonizzati con il Respiro, per sentire ciò che vuole essere guarito (Onda della Mano Blu = Onda della Guarigione). Qualunque situazione sia difficoltosa oggi può aprirsi come un ventaglio a mostrarci i lati che hanno aperto il disagio. Il Viandante dei Cieli Rosso che risuona al Tono Risonante ci mostra i movimenti sottintesi che hanno portato al disequilibrio. Allo stesso modo, potremo consapevolmente ripercorrere i passi a ritroso per andare a guarire, nel rispetto della nostra vera Essenza, ciò che ci chiede di essere portato ad un livello successivo di coscienza.
Stefania Gyan Salila

giovedì 6 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 07.10.2016 - UMANO GIALLO RITMICO, KIN 32 - GIORNO 6 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Possiamo immaginare quale sia il vero centro del nostro Essere. Lì dove il Respiro riposa, entrando e portando le nuove informazioni. Lì c'è il Motore Divino, il Grande Sole, ciò che ci rende simili al Cosmo di cui siamo ritratto, seme e contenitore. Possiamo immaginare, perché non lo vediamo. Possiamo connetterci con esso però, e ricevere tutta l'energia di nutrimento necessaria alla Vita. Il nostro corpo funziona grazie a questo tipo di combustibile cosmico che arriva a noi tramite i raggi planetari, solari, galattici. Il sistema nervoso riceve e scarica, caricando il fisico di informazioni che attraverso l'emissione degli ormoni costruiscono il corpo fisico.
Questo è l'Umano Giallo, questo siamo noi. 
Non c'è separazione tra i Grandi Sistemi del Cosmo, gli insiemi planetari che orbitano intorno ad una Stella, e il sistema umano, le cui cellule sono microscopici giroscopi stellari.
In questo confronto di apertura della Coscienza Umana alla straordinarietà cosmica e galattica, lo Spirito, comune ad entrambe le realtà, si espande e avvolge l'Interezza. Così l'Immensità si allinea    con il suo Contenitore e avviene il miracolo chiamato Vita. Questo è anche uno dei sensi dell'Esistenza: ricevere il Cielo e trasmetterlo sulla Terra attraverso il Respiro che espande la Coscienza del Cuore.
L'Umano Giallo che risuona al Tono Ritmico spiega la funzione dell'umanità rispetto alla posizione per cui è stata creata: alberi cosmici che portano la matrice universale nel nucleo della Grande Madre per attivare l'Amore Incondizionato quale nuovo stato di coscienza.
Stefania Gyan Salila 

mercoledì 5 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 06.10.2016 - SCIMMIA BLU INTONANTE, KIN 31 - GIORNO 5 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


L'energia della Scimmia Blu che risuona al Tono Intonante ci accompagna dentro una nuova consapevolezza. Come ho scritto nei post dei giorni passati, stiamo facendo luce su ciò che maggiormente al momento richiede la nostra cura ed attenzione nella vita. In questo periodo i valori planetari sono in Bilancia, il segno zodiacale collegato con le relazioni, per cui è possibile che ciascuno di noi sia messo alla prova in questo settore, o stia facendo chiarezza rispetto a questa tematica. Qualunque sia comunque il movimento dentro cui stiamo rimbalzando, ciò che conta è osservare. La Scimmia Blu possiede una qualità che svela le illusioni. Quindi non è importante al momento prendere decisioni o ricercare soluzioni, quanto più permettersi di osservare, perché questo è un movimento di grande forza che lascia l'ego e la sua reattività da un lato ed apre alla possibilità di voler comprendere (= prendere con sé) il risultato di una dinamica di compensazione nata nel passato, che oggi è diventata invalidante ed ormai obsoleta. Osservare significa uscire dal ruolo di vittima e vedere quali forze sono in gioco che ci stando facendo fare una certa esperienza. Osservare è un atteggiamento che richiama umiltà e voglia di mettersi in discussione, quindi è l'avvio dinamico di ricerca di una soluzione, che non si ha fretta di trovare, perché ciò che conta è il viaggio, non la destinazione. Se poi la destinazione si intravvede abbastanza presto, tanto meglio. Ciò che ci interessa ora è comprendere il flusso dentro cui ci stiamo trovando, per svelare l'insegnamento che stiamo attirando nella nostra esistenza. Quando ciò accade, entriamo in contatto con un profondo stato di pace che apre la Mente a capacità percettive molto sottili e potenti, che aiutano a transitare verso l'attivazione della Coscienza Superiore. Tutto ciò che accade da questa parte della Galassia è perfetto perché è frutto dell'Amore.
Stefania Gyan Salila

martedì 4 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 05.10.2016 - CANE BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 30 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Il Cane Bianco, il Compassionevole, dà forma all'energia di oggi, giorno 4 dell'Onda della Mano Blu, il sentiero dei 13 giorni dedicati alla Guarigione. Il numero 4 di per sé risuona con la vibrazione della Terra, protetta dalle 4 dimensioni (Est, Nord, Sud ed Ovest), ed è il numero di risonanza della Costruzione. Così il giorno 4 rappresenta la concentrazione mentale verso un obiettivo, quindi non ancora da mettere in pratica, ma un'immagine da visualizzare e mantenere viva dentro di noi, sperimentando cosa significhi attivare l'ascolto. L'ascolto è quella condizione interiore in cui ci permettiamo di aprire tutti i sensi, fisici e superiori, a prendere dentro di noi il feedback di ciò che emaniamo. Questo stato serve a prendere fiducia nelle nostre facoltà di plasmare la realtà in base alla forza che diamo ai pensieri, così da diventare sempre più attenti e consapevoli delle onde vibrazionali di creazione.
Il Cane Bianco contiene una qualità bellissima, che è quella dell'Amore Incondizionato, portatore degli attributi di Lealtà e Fedeltà a se stessi, così da instaurare un modello di attrazione della Vita che sia quanto più rispettoso possibile dei nostri limiti, richieste e necessità. 
Trovandoci nell'Onda della Guarigione, il Cane Bianco che risuona al Tono Auto-Esistente ci insegna a focalizzarci con apertura e fiducia verso ciò che sentiamo urgente riportare in equilibrio nella nostra Vita. Proviamo a confrontarci con questa tematica, qualunque essa sia, per sentire in quale punto del corpo risuona il disagio. Rimanendo in quel respiro, accogliamo le immagini che spontaneamente arriveranno sullo schermo della mente. Esse ci aiuteranno a portare amore a noi stessi allineando la visione attuale con quella di un Sé in equilibrio, a cui tenderemo mantenendo viva in noi nel tempo un'immagine piena di sole e di luce fino che a questa diventa realtà. 
Stefania Gyan Salila 

lunedì 3 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 04.10.2016 - LUNA ROSSA ELETTRICA, KIN 29 - GIORNO 4 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


Il giorno 3 di un'Onda di Creazione porta con sé un'energia molto attivante. Inserendo questa informazione nel contesto del Sincronario Galattico, si ottiene questo flusso di conoscenza: durante l'anno il Tempo si apre a specifici cicli durante i quali è possibile sintonizzare la propria Mente Superiore con i grandi movimenti planetari, così da ampliare il senso di sé e dell'esistenza ben oltre la realtà ripetitiva e sradicata dentro cui spesso ci sentiamo incastrati. Questi cicli si chiamano Onde Incantate e rappresentano le modalità di sviluppo e crescita degli Archetipi, che poi diventano vita per noi umani: l'Amore, la Morte, il Senso di Unità, la Guarigione, la Bellezza, ecc. All'interno di ciascuno di questi cicli che durano 13 giorni, possiamo essere testimoni e poi protagonisti di un processo di integrazione che risveglia in noi potenzialità nascoste. Ognuno dei 13 giorni che compone l'intera Onda Incantata contiene specifiche qualità che unita alle altre 12 definiscono la sintonizzazione ad un'energia molto vasta, molto più grande di quella definita dall'astrologia, che riguarda l'uomo nella sua interazione con i pianeti del nostro sistema solare. In questo ambito entriamo in contatto con realtà energetiche galattiche, aprendo la mente al puro amore che tutto muove nel Multiverso.
Un'Onda Incantata viene chiamata anche Onda della Creazione perché è uno strumento che apre dei flussi che ci aiutano a plasmare il tessuto energetico della realtà.
Tutto questo preambolo era necessario a spiegare che, mentre il giorno 1 dell'Onda definisce il proposito di questo attuale ciclo (Onda della Mano Blu = guarigione), il giorno 2 definisce le problematiche da affrontare per portare la guarigione dovunque sia necessario (Stella Gialla Lunare, la ricerca dell'armonia - dovunque manchi, quello è il segnale). Il giorno 3 definisce il Servizio, cioè a  cosa serve portare guarigione (Luna Rossa Elettrica, per purificare i substrati emozionali sedimentati a causa dell'inconsapevolezza).
Questo giorno è dedicato dunque al servizio in senso lato, alla purificazione, e contiene, come scritto sopra, una qualità estremamente attivante, per cui possiamo dedicarci anche a nuovi progetti o a lavori impegnativi, soprattutto incentrati sulla necessità di rimuovere il vecchio per fare spazio al nuovo.
Oggi è kin 29. Il 15 agosto 2014 era kin 29, il giorno in cui è cominciato un ciclo di 812 giorni che ci avrebbero portato all'acquisizione della Coscienza Solare - qui il link per approfondire. La conclusione di questo ciclo si verificherà il prossimo 4 novembre 2016. Ciò che ci viene comunicato in questo contesto è la necessità di aprire gli occhi ed il cuore alla nuova energia perché ci stiamo per affacciare sull'infinito, ad incontrare il nostro Sé luminoso. 
Stefania Gyan Salila

domenica 2 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 03.10.2016 - STELLA GIALLA LUNARE, KIN 28 - GIORNO 2 DELL'ONDA DELLA MANO BLU


La Stella Gialla che risuona al Tono Lunare esprime delle modalità con cui possiamo venire in contatto telepaticamente per comprendere quale settore della nostra esistenza ha maggior bisogno di guarigione. Da ieri ci troviamo dentro l'Onda della Mano Blu: un nuovo insegnamento si è aperto per essere assorbito dalla Coscienza Umana. La Mano Blu è guarigione attraverso il sentirsi in grado di plasmare la realtà in base al flusso spontaneo di amore che sentiamo dentro. Questo è il nuovo progetto fino al 14 ottobre. Per portare a compimento ogni nuovo progetto è necessario aver chiaro quali sono le problematiche che ne impedirebbero lo sviluppo. A questa domanda risponde la Stella Gialla, che è Bellezza, Eleganza ed Armonia. Per cui l'umore della giornata ci guiderà alla scoperta di ogni situazione che non risuona con quei flussi, perché sappiamo che i disagi nascono dove l'armonia si è dissolta in qualche modo. E se ciò è avvenuto, significa probabilmente che c'a stata una prevaricazione che abbiamo subito, in nome della quale abbiamo tradito noi stessi e l'amore per noi stessi. E' anche vero che avendola subita, quella prevaricazione è stata messa in atto da qualcuno di esterno a noi, ma sappiamo anche che le anime che più ci amano sono quelle che maggiormente ci mettono alla prova. Per cui attenzione nel comprendere il perché abbiamo avuto necessità di farci piccoli piccoli e consegnare il potere nelle mani di qualcun altro. E' sempre una questione di amare se stessi a prescindere, e la Vita ci sfida continuamente a fare scelte che ci portino prima o poi a darci il giusto valore. Così diventa evidente quale sia il quadro d'insieme da raggiungere per ottenere il giusto equilibrio. Qual è il posto che senti ti spetta ma non riesci a raggiungere? E' così impossibile? Quale invalidante paura ti separa dalla sua realizzazione? Quanta forza credi di avere per poterlo raggiungere? La Stella Gialla Lunare ci aiuta a focalizzare quale sarebbe il grado di espressività migliore possibile e piano piano ci avvicina ad esso, facendoci scoprire che in fondo non è assolutamente così difficile da raggiungere, soprattutto perché lo desideriamo con tutte le nostre forze. Soprattutto perché gli ostacoli sono necessari ad arrivare in un dato punto in un certo tempo, per rispettare la sincronicità a cui noi stessi abbiamo dato vita. Per cui alla fine tutto è un grande gioco e tutto è perfetto.
Stefania Gyan Salila

sabato 1 ottobre 2016

ORACOLO DEL CALENDARIO DELLE 13 LUNE DEL 02.10.2016 - MANO BLU MAGNETICA, KIN 27 - INIZIA L'ONDA DI CREAZIONE DELLA GUARIGIONE


Dal 02 al 14 ottobre 2016 navighiamo il Tempo all'interno dell'Onda della Mano Blu, il glifo solare le cui parole chiave sono Guarigione, Realizzazione, Concretezza. In questi 13 giorni portiamo l'attenzione a tutto ciò che si trova fuori allineamento dentro di noi, così da percepire le vibrazioni dissonanti e farne un'esperienza consapevole. Per esempio, se siamo arrabbiati con il datore di lavoro per qualunque motivo e ci sentiamo impotenti ed obbligati a presentarci tutte le mattine nello stesso luogo, a confrontarci con la sua energia che ci sfida, proviamo a sperimentare quella rabbia oltre la rabbia stessa. Nel momento in cui si ripresenta il pungolo che ci fa saltare, amplifichiamo la portata di quello stimolo e osserviamo, come ci viene possibile, dove esso ci conduce. Tanto comunque non ci è permesso reagire per buona creanza o quieto vivere. Poi magari usciamo e tiriamo un cazzotto nel muro, però intanto amplifichiamo il disagio e diventiamo consapevoli dei meccanismi sottesi. In questo modo stiamo andando oltre il mero evento, spostando l'attenzione dentro, a visionare dove quella corda energetica ha iniziato ad emanare un suono distorto. Se siete pratici di respirazione, potete anche aiutarvi così a sopportare l'ondata emozionale più forte. Ciò che conta è porre l'attenzione sulla volontà di voler riportare in armonia i nostri circuiti interiori. 
La Mano Blu rappresenta la capacità di costruire e di modificare la realtà, plasmando le forme in base alle nostre abilità acquisite con disciplina ed allenamento. Possiamo concentrarci anche sul voler portare a compimento un progetto creativo importante o un cambiamento dentro il nostro solito flusso di vita. Anche qui, ciò che conta è testarci, metterci alla prova (bonariamente per favore!) perché abitiamo un corpo fisico ed esso è uno strumento di realizzazione che ci permette di plasmare la materia.
Siamo frutto delle nostre azioni e le mani sono dei frattali della nostra matrice. Sui nostri palmi non ci sono forse incise la Linea dell'Amore, della Vita e della Morte? Questa Onda apre lo spazio ad una grande esplorazione in lungo ed in largo per ogni dove della nostra Essenza. 
Stefania Gyan Salila