venerdì 13 settembre 2019

13.09.2019 - NOTTE BLU SPETTRALE, KIN 63 - INIZIA LA CONGIUNZIONE LUNA, LILITH E NETTUNO - LASCIA ANDARE IL CONFLITTO

DIPINTO DI JOY JAYSON

Venerdì 13 settembre 2019 è una misura del Tempospazio che incrocia tanti flussi sacri di informazioni che risvegliano la coscienza umana, a volte assopita e dispersa dietro miliardi di occupazioni per garantirsi la sopravvivenza.
In questo periodo però ci sono forze che si muovono dal profondo e che meritano la nostra attenzione, perché stiamo portando luce e possibilità di guarigione dentro bolle di memorie antiche, che per tanto tempo ci hanno fatto reagire e vivere con la sensazione di essere fuori controllo.
Dal punto di vista dell'Astrologia Solare, la Luna si sta avvicinando a Lilith e a Nettuno nei Pesci. Questi tre Archetipi descrivono la natura femminile nella sua totalità, dalla Madre, alla Strega, alla Sacerdotessa.
Fino a pochissimo tempo fa ogni donna era soggiogata a qualcosa di più grande di lei e solo poche hanno saputo crearsi uno spazio in cui fiorire. Oggi stiamo lentamente tornando ad occupare un ruolo rimasto vacante per millenni. Così come Gesù scelse la Maddalena per mostrarsi nella pienezza del Corpo di Luce, così la Femmina è portatrice di una sacralità a cui il Maschio può arrendersi. 
C'è tanta guerra di potere tra generi; tante donne manipolano gli uomini, tanti uomini sono violenti con le proprie compagne, tante madri castrano e manipolano i figli maschi, tanti uomini abusano di bimbe innocenti. 
C'è tanto buio dentro di noi rispetto all'opposto. La forte congiunzione di oggi apre un processo di inclusione tra la Saggia, la Strega e la Donna Sacra. Il Plenilunio del 14 settembre porta a compimento ciò che si apre il 13. Se la Donna smette di temere l'abbandono perché ha imparato a sentirsi totale, esce dalle relazioni di dipendenza e l'Uomo smette a sua volta di avere paura di venire castrato.
Nel Sincronario Galattico troviamo la Notte Blu Spettrale, Kin 63, giorno 11 dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli Rosso. Questo Kin ci invita a lasciar andare le memorie delle guerre di potere. Tutti dentro abbiamo un conflitto determinato dal volere il potere, non riuscire a gestirlo, rifiutarlo. Creiamo continuamente il ruolo della vittima, del carnerfice e del salvatore. E' necessario uscire dall'illusorietà di qualcosa che vogliamo vedere a tutti i costi, percepire il perché vogliamo vedere la vita in un certo modo, perché ci siamo irrigiditi a non vedere altro. Da quale sofferenza stiamo uscendo, che non ci ha permesso di accettare la vita così come è stata?
Sono giorni molto molto intensi. Respiriamo ed accompagniamoci nell'essere ciò che siamo, nella totalità di ciò che ci possiamo permettere di essere.
In lak'ech!


martedì 10 settembre 2019

10.09.2019 - SOLE GIALLO GALATTICO, KIN 60, L'IDENTITA' GALATTICA DI PACAL VOTAN, COLUI CHE E' VENUTO AD APRIRE IL CICLO

PACAL VOTAN

Il Kin 60, energia galattica che risuona oggi, 10 settembre 2019, giorno 19 della Luna Lunare dell'anno del Mago Bianco Magnetico, segna il giorno di nascita di Pacal Votan, colui che venne nel 600 d.C. circa ad aprire il ciclo di tempospazio che si sarebbe poi chiuso nel 2012.
Siamo in questo momento nel giorno 8 dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli, ciclo di 13 giorni che porta in sé ben 3 Kin connessi con la vita di questo principe maya vissuto a Palenque 1400 anni fa. Ciò significa che stiamo viaggiando dentro un flusso di informazioni connesse con il messaggio portato allora, rimasto chiuso dentro la sua tomba dal 692, anno della consacrazione della tomba, al 1952, anno della scoperta del sarcofago finemente intarsiato. 
Il messaggio era destinato a noi, umani moderni, occidentali, legati alla produttività ma soprattutto disconnessi con la realtà spirituale della vita e del luogo in cui viviamo. Il messaggio è un invito a riconnettersi con i cicli naturali dell'esistenza, con il ritmo interiore che nasce da ciò che batte dentro di noi, ispirato e radicato in qualcosa di più grande, che va oltre il senso dell'Io e si lascia abbracciare da una visione di inclusione e di connessione spirituale.
Non siamo soli, in alcun senso ed in alcun contesto. Siamo appoggiati sopra un essere vivente che ha generato delle forme di coscienza all'interno di corpi fisici; la natura, i vegetali, gli animali, i minerali, sono pure emanazioni dello stato interiore del pianeta. Siamo immersi dentro un enorme campo di coscienza, siamo connessi con i quattro elementi che danno forma al mondo che conosciamo, le nostre anime si toccano, sia nelle relazioni umane che con l'ambiente. Finché non ce ne rendiamo conto e ci muoviamo di conseguenza, con la delicatezza di chi rispetta l'altro e lo lascia essere, saremo sempre in reazione. 
Pacal Votan ci sta ricordando la nobile natura dei Semi Stellari che riposano dentro i corpi umani. Egli ci ricorda di onorare noi stessi e la meravigliosa avventura che abbiamo deciso di venire a vivere su questo piano.
In lak'ech! 

venerdì 2 agosto 2019

IL NUOVO CICLO DI 13 ANNI DEL MAGO BIANCO E' COMINCIATO! 26.07.2019/25.07.2032

ILLUSTRAZIONE DI JOSE' ARGUELLES DA THE BOOK OF THE CUBE


02.08.2019 - DRAGO ROSSO GALATTICO, KIN 21, giorno 8 dell'Onda del Mago Bianco. Il Tono Galattico, Tono 8 su 13, corrisponde allo stato di coscienza a cui si può assurgere coltivando il Non-Tempo del Cuore, che è il proposito di questi prossimi 13 anni del ciclo del Mago Bianco. Noi umani siamo chiamati a diventare Maghi della Terra, cioè ad impegnarci nel prenderci cura del territorio, di nostra Madre, perché solo così si sviluppa una relazione sana con le nostre radici, solo così possiamo stare nel presente e renderci conto di ciò che c'è. Solo relazionandoci con quello che c'è nel profondo di noi, ma anche nel profondo del pianeta, possiamo connetterci con il Cuore, Centro di pulsazione ed emanazione proprio a qualunque essere vivente, dall'insetto più piccolo all'enorme Galassia. Siamo esseri radianti. Così siamo creatori.
Il Mago della Terra è un essere alimentato dal battito che emana dalla Terra, nutrito dai codici di luce che trasmette il Sole, ispirato dalle frequenze in emanazione dal Centro della Galassia.
Questo è il proposito su cui focalizzarsi ora.
In lak'ech!

QUI DI SEGUITO GLI ULTIMI ORACOLI PUBBLICATI NELLA MIA PAGINA FACEBOOK @stefaniamarinelli23:


01.08.2019 - NOVILUNIO IN LEONE NEL GIORNO DEL SOLE GIALLO RISONANTE, KIN 20, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA, giorno 7 dell’Onda del Mago Bianco. Questo è il secondo Portale dall’inizio di questo attuale Spin Galattico iniziato lo scorso 13 luglio. Il Sole Giallo Risonante e’ il Kin che chiude la prima colonna dello Tzolkin, punto di confluenza dei codici Galattici in discesa dal Centro di Hunab Ku. Questa mattina c’è stato il Novilunio in Leone (ne scriverò più tardi in modo esaustivo) con una congiunzione potente tra Sole, Luna, Venere e Marte, cioè gli opposti maschio-femmina, caldo-umido, luce-buio. Venere nella Storia Cosmica e’ il pianeta da cui arriva la frequenza dell’amore che guarisce il trauma delle Guerre di Marte, da cui tanti di noi sono scappati scendendo sulla Terra. Da allora siamo impegnati nell’evitare che si ripeta la tragedia marziana, cercando di superare il senso di nostalgia per il nostro mondo perduto.
E’ ora di collocarci nel posto che ci spetta di diritto e di vedere il vero volto di una realtà per troppo tempo rimasta nascosta. Questo è il primo Novilunio dall’inizio del nuovo anno del Mago Bianco. C’è tanto da prendere.
In lak’ech!

31.07.2019 - TEMPESTA BLU RITMICA, KIN 19, giorno 6 dell’Onda del Mago Bianco, Tono Ritmico dell’Uguaglianza. Nel giorno 6 portiamo a compimento ciò che abbiamo iniziato nel giorno del Tono Lunare, giorno 2, perché entrambi formano la Prima Dimensione della Vita, insieme anche al Tono Planetario, decimo Tono. Il Tono Magnetico (1), Intonante (5), Solare (9) e Cosmico (13) sono i punti di apertura e svolta dell’Onda ed insieme formano la Quarta Dimensione del Tempo. La Prima Dimensione della Vita prende le informazioni trasportate dal Tempo e modula la realtà, modificandola. Il Tono Elettrico (3), Risonante (7) e Spettrale (11) sono la Seconda Dimensione dei Sensi e radicano la modifica della realtà nei corpi sottili. Il Tono Auto-Esistente (4), Galattico (8) e Cristallo (12) sono la Terza Dimensione della Mente ed informano il collettivo di ciò che sta accadendo. 
Con la Tempesta Blu Ritmica, oggi plasmiamo la realtà grazie alla Visione dell’Aquila Blu Lunare che agisce ispirata dal Non-Tempo del Cuore del Mago Bianco. La Tempesta Ritmica procede nel suo cammino di portatrice di cambiamento, attivando codici di luce dimenticati. Tutto questo accade per ispirazione dell’Ordine Sincronico. 
In lak’ech!


30.07.2019 - SPECCHIO BIANCO INTONANTE, KIN 18, giorno 5 dell’Onda del Mago Bianco, il perfetto Riflesso dell’Esistenza che si intravvede sulla superficie delle cose. Cosa si muove al di sotto? Qual è il senso della totalità del messaggio che a volte arriva frammentato fino a noi? Riusciamo a contemplarne l’intero disegno? Ci crediamo gli unici nell’Universo. Ci hanno insegnato che non può esistere altra forma di vita se non quella umana su questo infinitamente piccolo pianeta. Ebbene, può essere anche tempo di guardare oltre e aprire lo sguardo ed il Cuore ad altre prospettive. Se riusciamo a comprendere una visione più grande del Cosmo, automaticamente si apriamo ad un livello più alto di coscienza. 
In lak’ech!

29.07.2019 - TERRA ROSSA AUTO-ESISTENTE, KIN 17, giorno 4 dell’Onda del Mago Bianco. Il Tono Auto-Esistente appartiene alla Dimensione della Mente, lo strumento che in-forma la forma. La Terra Rossa Auto-Esistente informa il mentale collettivo, ricordando l’esistenza di un tunnel temporale che ci collega al pianeta della Telepatia, Urano, le cui qualità aiutano gli umani ad attivare il proprio corpo di luce. Considerando che dal 2018 al 2027 Urano transita in Toro, Segno di Terra, il mentale collettivo e’ entrato in un processo di risveglio profondo, che porta l’intero pianeta ed i suoi abitanti ad attivare il corpo di luce arcobaleno. L’Onda del Mago dura fino al 07 agosto, e le tematiche che affronteremo in questi giorni sono frattali di tutto quello che vivremo nei prossimi 13 anni. Con il Kin 17 apprendiamo la telepatia, il senso di unità del cuore che avvicina cuori e menti.
In lak’ech!

28.07.2019 - GUERRIERO GIALLO ELETTRICO, KIN 16, giorno 3 dell’Onda del Mago, terzo Tono tra i 13 che illustra quale sia il Servizio che portiamo perseguendo l’obiettivo di ancorare la frequenza del Non-Tempo del Cuore. Il Guerriero Elettrico e’ un umano attivato nelle sue facoltà che adesso definiamo ancora extra-sensoriali, ma che presto diventeranno canali spontanei della percezione della realtà. Un sistema umano con le sue reti di comunicazione quali il sistema nervoso, la circolazione sanguigna, il sistema ormonale, il tessuto connettivo,il sistema immunitario, impegnato a lavorare quale particella della grande Mente Galattica. Tutto l’insieme del sistema umano che si muove e circola nutrendo e venendo nutrito dalla Forza del Cuore, così come fanno le orbite planetarie quando si muovono intorno al Sole. Così come i Soli sono connessi con il Cuore della Galassia. Il Guerriero Giallo Elettrico e’ il futuro del genere umano, nella sua ricerca di connessione e nella crescente consapevolezza che siamo qui per un Servizio più grande, che tutto e’ Uno e che siamo tutti Riflesso di una Forza Immensa che emana dal Respiro dell’Eterno.
In lak’ech!

27.07.2019 - AQUILA BLU LUNARE, KIN 15, giorno 2 dell’Onda del Mago Bianco, la Sfida di questo anno e dei prossimi 13 anni. Dal 26 luglio al 07 agosto viaggiamo dentro l’Onda del Mago Bianco, Kin 14/26 e ogni Kin e’ un frattale dell’anno, visto che il Mago Magnetico da’ l’identità a tutto l’anno ma anche al periodo di 13 anni inaugurato ieri. 
Il giorno 2 dell’Onda rappresenta la Dualità, quando ci si accorge di ciò che manca per arrivare a destinazione. La destinazione del Mago Bianco e’ attivare la frequenza dell’Infinito, dell’Immaginazione creativa ispirata dalla Voce Interiore, in contatto con il Maestro che respira in noi.
La Sfida dell’Aquila e’ quella di richiamare la necessità di elaborare il sentire, la relazione con il corpo fisico, dentro cui radicarsi per poter poi volare in alto. Utilizzare il mondo emozionale come forza di propulsione verso l’infinito diventa una necessità fondamentale per cavalcare l’Arcobaleno che troveremo presto lungo la Via.
Siamo nel Non-Tempo, li’ lo Spazio non esiste, il che significa che tutto quello che pensiamo si manifesta immediatamente. Prendiamoci cura di noi in questo senso, del Cuore delicato ed incontriamo la nostra parte morbida. Permettiamocelo.
In lak’ech!

26.07.2019 - MAGO BIANCO MAGNETICO, KIN 14, giorno 1 della sua Onda, giorno 1 del nuovo Anello Solare 2019/2020, giorno 1 del nuovo ciclo di 13 anni, 2019/2032.
Entriamo nel Non-Tempo del Cuore. Respiriamo nel Vuoto, il luogo da cui tutto si genera, come dice la curandera Veronica Sacta. Il Vuoto diventa amico e complice, prepara la mente ad arrendersi alla Visione. Il nucleo della Terra sta pulsando e lancia una chiamata. E’ il Non-Tempo di ricordarsi perché siamo qui, così da dare un senso più grande ad ogni cosa. Siamo qui anche per altro, oltre che per noi stessi. Per una missione più grande. Ricordiamo!
“SIAMO ESSERI SOLARI. SIAMO FRATELLI E SORELLE SOLARI. SIAMO FIGLI DEL
SOLE. IL SOLE NON E’ SOLO L’AUTORE DELLA LUCE E DELLA VITA SU QUESTA TERRA MA ANCHE DELLA COSCIENZA” Valum Votan.
Ecco, siamo planati in un nuovo raggio di Tempospazio. Oggi stiamo partecipando ad un congresso di Crononauti qui a Teotihuacan, il cui scopo e’ quello di codificare il raggio del Futuro ed attivare la Nave del Tempo Terra, creando una Timeline su cui direzionare il nostro pianeta, un Tempospazio di abbondanza e prosperità per tutti gli esseri viventi. Prendendosi la responsabilità di manifestare ciò che si è, si contribuisce a mantenere una traiettoria di amore e di compassione.
Come manifestare se stessi? Seguire il Sincronario aiuta a scoprire la propria frequenza numerica e telepatica attraverso un allineamento tra corpo fisico e corpo di luce. Il ciclo del Mago Bianco si apre con il compito di arrivare ad attivare il corpo di luce. Il Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni e’ una costante e continua attivazione della coscienza, uno strumento attraverso cui recuperare la memoria della Terra per trasformarla e cambiare la Timeline. Ognuno di noi può farlo ogni giorno, aprendo la mente alle informazioni telepatiche che discendono nel corpo fisico, unificando le dimensioni opposte nel centro pulsante dell’Essere.
In lak’ech!

sabato 13 luglio 2019

KIN 1, DRAGO ROSSO MAGNETICO, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - IL RITORNO DEL NUOVO SPIN GALATTICO (13.07.2019/29.03.2020)


Inizia nel giorno 17 della Luna Cosmica (data gregoriana 13.07.2019) il nuovo Spin Galattico, il flusso di informazioni che la Madre Galattica irradia dal Centro, emanando se stessa, il prodotto del suo stato di coscienza unitario e nucleare. Essa respira lo Spirito e lo trasmette a tutti i Soli, che a loro volta, inspirando informazioni sotto forma di battito ritmato del grande cuore di Madre Galassia, emanano il prodotto della propria coscienza in evoluzione ai pianeti di cui sono custodi. I pianeti ricevono le pulsazioni e le incamerano dentro il nucleo, emanando verso la superficie un battito che dà forma alla Vita, tutti gli esseri viventi che possono operare su quel pianeta.
E così siamo qua, frutto dei diversi stati di coscienza dei macrosistemi che sono in connessione tra loro, reciproca emanazione di se stessi. 
La Vita va rispettata perché è sacra in quanto modalità complessa della rifrazione divina che osserva se stessa ed ama se stessa. La Vita è un prodotto dell'amore che scaturisce come un'esplosione atomica e non riesce a contenersi. Noi, piccoli esseri su un pianeta microscopico, siamo un prodotto di questo Amore. In esso vibriamo e possiamo solo spontaneamente continuare a trasmettere quell'Amore che ci include e ci anima. Lo sento scorrere ovunque e premere sul Cuore da dentro a fuori,  il suo flusso potente vuole abbattere ogni barriera di resistenza del piccolo ego.
Inizia un nuovo viaggio che ci aiuterà a tornare ancora una volta in contatto con quella frequenza primigenia. Ad ogni nuovo Spin, tante possibilità di rinascere, poiché il Computo Sacro del Tempo dura 9 mesi, quanto una gestazione umana. Durante il suo corso, il DNA riceve diverse attivazioni dall'interazione con le funzioni di luce e calore del Sole. 
Possiamo ancora voler vivere nell'oblio? Io mi voglio ricordare di me ed il mio Sé mi sta portando sempre di più nel sentiero infinito di questo incontro. Così buon inizio di viaggio a tutti! Sarà veramente intenso, poiché siamo nella chiusura del ciclo di 13 anni della Luna Rossa (2006/2019). Lasciamo andare i pesi dal cuore e decidiamo di voler essere pura manifestazione di quella rifrazione divina che ci ha generato.
In lak'ech!



mercoledì 10 luglio 2019

SPECCHIO BIANCO SPETTRALE, KIN 258 - I 20 GLIFI SOLARI E LE 5 CELLULE DEL TEMPO - NOI SIAMO IL TEMPO


Sta concludendosi l'undicesimo giorno dell'Onda della Stella Gialla, Specchio Bianco Spettrale, Kin 258. Questo ci colloca direttamente nell'ultima Armonica dello Tzolkin, che si conclude tra due giorni nel Kin 260. Le Armoniche sono piccoli cicli di 4 giorni che dividono lo Tzolkin, stabilendo una suddivisione anche tra i 20 Glifi, 5 gruppi di 4 Glifi l'uno. 
Questi gruppi si chiamano Cellule del Tempo, e descrivono un servizio ulteriore che ogni umano, appartenente per nascita ad un determinato Glifo,  svolge qui sulla Terra. Noi siamo il Tempo.
Ma ora spiego meglio.
Immaginiamo il Tempo come un Fluido che scende dal Cielo verso la Terra. Esso viene emanato attraverso i 13 Toni dal centro di Hunab Ku, respirato dal Sole e trasmesso ai pianeti. Esso è stato decodificato nel Modulo Armonico Tzolkin ed i 20 Glifi sono la forma attraverso cui gli umani lo possono sperimentare.
I primi 4 Glifi sono il Drago Rosso, il Vento Bianco, la Notte Blu ed il Seme Giallo. Essi costituiscono la prima Cellula del Tempo e aprono al suo ingresso in questa dimensione. I nativi di questi 4 Glifi svolgono la funzione di apertura ed il loro servizio e di far entrare l'energia, mantenendosi più neutri possibile, affinché la qualità del Tempo sia potente.
La Prima Cellula si chiama INPUT.
I secondi 4 Glifi sono il Serpente Rosso, l'Allacciatore dei Mondi, la Mano Blu e la Stella Gialla. La seconda Cellula del Tempo rappresenta la fase di immagazzinamento delle informazioni del Tempo. I nativi di questi 4 Glifi tendono a conservare e a mantenere una posizione. Rimanendo, permettono alle cose di accadere in base al flusso naturale. 
La Seconda Cellula si chiama RISERVA.
I terzi 4 Glifi sono la Luna Rossa, il Cane Bianco, la Scimmia Blu e l'Umano Giallo. La terza cellula del Tempo rappresenta l'elaborazione delle informazioni del Tempo immagazzinate. Ai nativi di questo gruppo spetta il compito di trasformare la qualità delle informazioni perché ci sia un cambio di coscienza. 
La Terza Cellula si chiama PROCESSO.
I quarti 4 Glifi sono il Viandante dei Cieli Rosso, il Mago Bianco, l'Aquila Blu e il Guerriero Giallo. La quarta Cellula del Tempo permette l'uscita della frequenza entrata nella Cellula d'ingresso. I nativi di questo gruppo mantengono la posizione per permettere all'energia del Tempo di uscire con la frequenza necessaria al proseguimento del farsi del Tempo stesso. Essi sono gli eroi.
La Quarta Cellula si chiama OUTPUT.
I quinti 4 Glifi sono la Terra Rossa, lo Specchio Bianco, la Tempesta Blu ed il Sole Giallo. La quinta Cellula del Tempo produce il risultato dell'intero processo del Tempo. I nativi sono manifestatori, portatori di prospettive e mantengono un atteggiamento di costante rinnovo. Così attraverso di loro il Tempo crea se stesso continuamente.
La Quinta Cellula si chiama MATRICE.
Input, Riserva, Processo, Output e Matrice sono le funzioni del Tempo che viaggia nella nostra dimensione. Per nascita, scegliamo una di queste funzioni, che diventa un altro contributo da portare al risveglio collettivo e all'attivazione del corpo di luce del nostro pianeta.
Ecco, questa è una delle tante funzioni degli umani rispetto al Tempo, un servizio che portiamo come esseri di luce incarnati. Un'altra pagina di approfondimenti della Scienza Cosmica riassunta dentro il Modulo Armonico dello Tzolkin.
In lak'ech!



martedì 18 giugno 2019

17/29.06.2019 - ONDA INCANTATA DELL'AQUILA BLU, LA VISIONARIA


L'Onda di Aquila Blu inizia il 17 giugno con il Plenilunio di Fuoco in Sagittario. Mentre scrivevo l'articolo sull'argomento, riflettevo sul fatto che l'Aquila Blu è la custode telepatica dell'orbita di Giove, ed il Sagittario è pure governato da Giove. Questo Archetipo collegato con la Missione di vita diventa fondamentale in questo ciclo in svolgimento fino al prossimo 29 giugno. Il Fuoco (Sagittario) richiama l'attenzione su di sé: stiamo bruciando inutilmente, sperperando energia vitale in una direzione senza sbocchi? L'Aquila Blu stempera la passione con la concentrazione necessaria a raggiungere una meta prefissata, ogni sforzo superfluo viene eliminato perché significherebbe uno spreco di forze.
L'Aquila Blu è la Visionaria, colei che vede oltre e guarda con distacco, così da mantenere un punto di vista lucido sulle situazioni, senza implicazioni emozionali che possano distorcere la percezione della realtà. Essa possiede un ampio respiro per elevarsi in volo, ma deve poter calibrare la giusta distanza, per non correre il rischio di allontanarsi troppo dal sentire, rasentando cinismo ed indifferenza.
Imparare la giusta misura, alzandosi per allacciarsi con il Cielo senza dimenticare le radici terrene è quanto ci aspetta in questo prossimo viaggio. Aprire la Visione intuitiva per cogliere i segnali che ci raccontano cosa ci viene chiesto ora, fidandosi del linguaggio immaginativo che percepiamo nello schermo della mente. 
Siamo arrivati alla penultima Onda Incantata dello Tzolkin, il Sacro Computo del Tempo Galattico, Modulo Armonico che trasporta la possibilità di espandere il campo del cuore dal Centro della Galassia al Sole, alla Terra e ai suoi abitanti. Un unico cuore che stimola e attiva e modula tutto il Creato, un battito ritmato condiviso da tutti gli esseri, dai giganteschi ai minuscoli. Tutto si muove seguendo le stesse frequenze. 
Il prossimo 12 luglio l'attuale corso dello Tzolkin termina, ed il 13 inizia un nuovo Spin Galattico, un altro giro della giostra della durata di 9 mesi, una gestazione umana. Diventa quindi ora importante cominciare a focalizzare l'obiettivo, affinché la conclusione di questo mega ciclo sia completato, visto che il prossimo 24 luglio arriveremo alla conclusione di un periodo di 13 anni. Prima di decidere cosa vale la pena lasciar andare, sarà bene diventare consapevoli di dove siamo, dove ci stiamo dirigendo e cosa preme al nostro cuore. L'Aquila Blu aiuta a fare presenza all'essenziale, a ciò che è visibile quando guardiamo da lontano, la visione d'insieme della nostra vita.
In lak'ech!

martedì 4 giugno 2019

04/16.06.2019 - ONDA INCANTATA DEL VENTO BIANCO, LA VOCE DELL'ALTA SACERDOTESSA RISUONA NEI CUORI

IMMAGINE DI ELIZABETH KYLE


Inizia oggi l'Onda del Vento Bianco, Archetipo Galattico dell'Alta Sacerdotessa. Navighiamo dentro la diciottesima Onda Incantata dello Tzolkin, nel tempospazio dedicato alla Comunicazione dello Spirito. Durante i prossimi 13 giorni il Vento attiva i pensieri ed espande la coscienza in un viaggio potente verso la realizzazione di mete elevate. Ciò che sorge spontaneo dal profondo vuole trovare una via di uscita, una collocazione, perché i pensieri e le parole sono cariche energetiche che vengono emanate dal nostro sistema umano. Come le onde create da un sasso lanciato dentro uno stagno, così l'umano emana se stesso. Questi giorni sono un allenamento all'ascolto interiore e alla creazione consapevole della realtà. Tutto ciò che viviamo fuori è un'emanazione della frequenza a cui risuoniamo dentro. Come può non essere così? Come pensiamo che ci sia un dentro ed un fuori? Come non percepirsi totalmente uniti a ciò che è? Alla terra, all'acqua, all'aria, al fuoco? L'Onda del Vento Bianco permette l'esperienza della totalità ed è solo da questa condizione che si può arrivare alla Guarigione di qualunque livello di sé. Lì dove ci sentiamo separati c'è una tensione che porta nel tempo al disagio. Respirando, parola chiave del Vento, portiamo senso di unità dentro il corpo e nelle profondità dell'anima. Se non ci riesce di farlo, perché non sappiamo neanche dove cominciare, non importa. Nella connessione silenziosa con quella parte di noi, nell'ascolto o visualizzazione di qualunque sensazione provenga da quel luogo interiore, ecco che iniziamo a tessere una struttura energetica di amore. Nel dirigere la volontà verso quell'obiettivo, senza preoccuparsi del fare, ma di rimanere nell'accoglienza del messaggio della Voce Interiore, lì c'è la guarigione. Quante volte ci siamo detti: io lo sapevo, ma non mi sono ascoltato? Ecco, ora è il tempospazio per mettere in atto i delicati suggerimenti provenienti dal nucleo dell'Amore interiore.
Il Vento Bianco appartiene alla Famiglia Centrale, che Scava i Tunnel, posizionata sul Quarto Chakra della Terra. Rimaniamo connessi con il sacro battito della Madre, che si riflette nel sacro battito interiore. Sentiamo il corpo come fluisce, verso dove si muove.
Il partner galattico del Vento Bianco è la Terra Rossa, il Potere della Navigazione (nella visione galattica il nostro pianeta è un'astronave del Tempo). Entrambi sono custodi telepatici dell'orbita di Urano, che ha iniziato da poco il suo viaggio innovatore nei valori tradizionalisti del Segno del Toro. L'azione di Urano in Toro si sentirà ancora di più nei prossimi 13 giorni, come apertura alle intuizioni, capacità decisionali veloci e risolutive (purché ci si lasci il vecchio alle spalle), nascita di progetti rivoluzionari.
Il consiglio è di mantenere l'attenzione sul Quarto Chakra, su tutte le situazioni o persone che alimentano il suo Fuoco e che ci permettono di posizionarci sulla frequenza dell'apertura alla possibilità di produrre miracoli.
In lak'ech!