lunedì 27 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 28.03.2017 - SEME GIALLO SOLARE, KIN 204 - GIORNO 9 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


Il Seme Giallo è il quarto nella serie delle 20 Tribù del Tempo - cit. The Arcturus Probe di José Arguelles (in questo link trovate tutte le altre). Una Tribù del Tempo (o Glifo) è formata da coloro che sono scesi su questo pianeta per risvegliare il ricordo dell'armonia originaria che può riportare amore lì dove la pesantezza del karma ha abbassato la frequenza vibrazionale. Questa è la missione a cui ciascuno di noi è preposto, a prescindere da ciò che nella vita facciamo. Il nostro respiro risuona lì, il cuore tende a quello, la mente cerca una via per arrivare là.
Seguendo il Sincronario Galattico, lo strumento di sincronizzazione della Mente Superiore ai cicli planetari e galattici, possiamo sfruttare le qualità del Tempo, che diventa materia di esperienza, plasmabile in base ai passi evolutivi che sentiamo di voler intraprendere. Ogni giorno possiamo conoscere la direzione del Flusso armonico e andare incontro ad esso, così da divenire Uno con il Centro, nel massimo agio possibile.
In questo Flusso siamo arrivati al nono giorno dell'Onda del Guerriero Giallo, 22° giorno della nona Luna dell'anno della Tempesta Blu Spettrale, giorno 28 marzo 2017 per il calendario gregoriano. Questo giorno risuona all'energia del Seme Giallo Solare, che tradotto letteralmente significa: focalizzo l'intenzione di portare a compimento i miei talenti per rendere il mondo e la mia vita un posto comodo e agevole.
Il Seme Giallo di per sé rappresenta l'Archetipo dell'Innocente, perché è colui che muore a se stesso per prendere un destino più grande, che lo renderà pianta, fiore, albero. Finché non si lascia coricare nel solco, aprendosi in due ed emanando un germoglio, il Seme stesso non conosce il proprio disegno finale. E' tutto in potenza. Il Seme Giallo ci insegna a focalizzarci sul processo stesso di trasmutazione, senza per questo subire i devastanti sintomi. Questi sono fasi naturali di un cambiamento di stato di coscienza, che può avere diversi segni, in base al vissuto che ciascun umano porta con sé. In questi giorni l'energia è potente perché nella primavera la forza tellurica della Terra risorge dopo l'inverno. Cosa significa per ognuno di noi essere messi in confronto con essa? Con il Rosso della Vita, che è corpo fisico, che può essere rabbia, ma anche passione, sangue? Come ci misuriamo dentro di noi quando la Vita pulsa e ci chiama? Vogliamo tenere tutto sotto controllo o possiamo permetterci di lasciar andare e gridare con l'esistenza l'ululato dell'essere selvaggio che ci abita? Anche noi umani moderni ed occidentali abbiamo dentro una parte atavica e tribale. Quanto la nascondiamo? A primavera torna, e solitamente travolge tutto quello che incontra. Allora il corpo si difende con diversi segnali (allergie, emicranie, ecc.) che sono sintomi del conflitto interiore tra la mente che tenta di controllare e ciò che dentro non riesce a essere controllato. Abbiamo paura? E' naturale. L'importante è non lasciare che la paura ci impedisca di fiorire dentro ciò che siamo.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

domenica 26 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 27.03.2017 - NOTTE BLU GALATTICA, KIN 203, PORTALE DI ATTIVAZIONE GALATTICA - GIORNO 8 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


La Notte Blu rappresenta il Tempo del Sogno nella cosmogonia galattica maya, essa conduce alla nostra attenzione vigile i simboli che contengono un linguaggio segreto, noto solo a noi stessi, attraverso il quale la Vita ci parla, il linguaggio che il Sé Superiore utilizza per guidare la mente conscia e darle le informazioni necessarie a dirigersi verso la costruzione di un obiettivo che sia la manifestazione della missione scelta per questo spazio temporale.
Quando la Notte Blu risuona al Tono Galattico come nel caso dell'attuale Onda Incantata del Guerriero Giallo, essa comunica al super-conscio un messaggio di attivazione, passando ad esso codici di luce che aprano ad una nuova comprensione. L'insegnamento dell'Onda del Guerriero Giallo  (dal 20 marzo al Primo aprile) ci mostra come utilizzare la Mente quale strumento di costruzione della nostra realtà, quale computer che, incamerando dati precisi, ci elabora soluzioni pratiche e semplificate per vivere con quanto più agio possibile. Ogni giorno, a partire dal 20 marzo scorso, abbiamo ricevuto intuizioni che ci hanno aiutato in questo percorso, così da portare ordine dentro le nostre giornate, dentro il Cuore, all'interno dell'Intelligenza Viscerale del corpo. Oggi la Notte Blu Galattica sfrutta questo nuovo ordine interiore ed inserisce attraverso una comunicazione intuitiva percezioni che elevano lo stato di coscienza e cominciano a dare forma ad una realtà cristallina, una struttura che disegna l'Oltre davanti alla nostra immaginazione, affinché, da un piccolo stimolo, possa nascere la Visione profonda che ci guida nel Qui e Ora. L'Onda del Guerriero Giallo ci invita ad attivare la funzione dell'Intelligenza brillante, l'aspetto mentale che trova modalità risolutive nuove che sostituiscono vecchi schemi sclerotizzati. La Notte Blu Galattica fornisce alla Mente i simboli ed i sogni che la ossigenano creando spazi di esplorazione del super-conscio da cui ci arrivano precisi messaggi evolutivi. E così noi nutriamo noi stessi.
In lak'ech! (Io sono un altro te stesso)
Stefania Gyan Salila

sabato 25 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.03.2017 - VENTO BIANCO RISONANTE, KIN 202 - GIORNO 7 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO



Nel giorno del Vento Bianco la sensibilità diventa più acuta e riusciamo a percepire dimensioni normalmente non accessibili. Per "normale" si intende lo stato di coscienza quotidiano, quando siamo pilotati dal fare ed il respiro è corto ed affannato. 
Il Vento Bianco trasporta una frequenza molto particolare, che è quella dell'etereità di ciò che è invisibile. Nei giorni Vento Bianco c'è un accesso diretto con il lato invisibile dell'esistenza, così che la mente conscia possa fare spazio nel suo panorama a questa modalità diversa di concepire la vita stessa. Ciò che accade in quei momenti è che l'umano si sente spinto ad attivare un punto centrale dell'essere, il Quarto Chakra, il Cuore. In questo modo prende il sopravvento in noi una vibrazione più profonda e silente, che piano piano spegne il chiacchiericcio della mente, che si fa da parte. Nello spazio vasto ed immensamente pacifico del cuore si espande la sensazione di pace. La dualità smette di esistere, non ci risuoniamo più. Tutto diventa silenzioso e semplice. Ogni problema decade perché svanisce l'origine del conflitto. Lo spazio del cuore travalica la dualità, dove la vita si fa grazie al dialogo tra due poli opposti. Quando si insiste troppo sull'opposizione, sul cambiare costantemente posto tra i due estremi ma non ci si pone mai al centro, allora insorge il conflitto interiore che poi genera quello esterno. Nei giorni Vento Bianco possiamo contemplare la visione profonda del silenzio che invece dà vita a mille possibilità, e sta a noi decidere quale attivare, affinché entriamo dentro una determinata esperienza che poi ci insegna a costruire la pace fuori, in ogni gesto e pensiero.
Ogni giorno 7 di un'Onda Incantata, quale questo è, energeticamente entriamo dentro la Colonna Mistica, il Cordone Ombelicale che ci collega al Centro della Galassia, Hunab Ku, l'eterno datore di misura e movimento, che muovendosi a spirale, irradia ondate di amore incondizionato che armonizzano i sistemi solari che compongono lo spazio attorno a noi. L'azione di armonizzazione viene compiuta attraverso l'emanazione di un ritmo, una musica sopraffina che sottende al movimento spontaneo delle Sfere, di cui noi siamo a nostra portatori, perché composti della stessa sostanza delle stelle stesse.
In lak'ech (io sono un altro te stesso)!
Stefania Gyan Salila

venerdì 24 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 25.03.2017 - DRAGO ROSSO RITMICO, KIN 201 - GIORNO 6 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


Il Drago Rosso respira con fermezza ed autorevolezza. Esso è il primo Glifo tra i 20 della cosmogonia maya galattica, il generatore di Vita, il Custode della Vita, la Forza che nutre e l'Essenza stessa della Linfa vitale. 
All'interno dell'Onda del Guerriero Giallo il Drago Rosso risuona al Tono Ritmico, grazie al quale esso emana una modalità di ricerca tra due poli opposti, cioè ci permette di trovare una posizione centrale tra ciò che è stato e ciò che verrà. Guardando indietro noi sapremo chi siamo perché integriamo ciò che siamo stati. Guardando avanti, prepariamo il respiro giusto che guidi la creazione dei nuovi passi, affinché possiamo sentirci allineati con le risorse a nostra disposizione, senza pretendere nulla di più, né negare i doni interiori che ci portiamo da chissà quante vite.
Il Drago Rosso Ritmico ci dona l'equilibrio tra mente e corpo, quando la prima assume il ruolo di problem-solver che in effetti deve avere, così da lasciare campo aperto al gesto spontaneo e vitale del corpo, al di là delle manie di controllo, degli atteggiamenti di giudizio e dalle invasioni del disamore che non ci permette di sentirci apprezzati così come siamo.
Il Drago Rosso ci avvicina alla nostra Essenza profonda, che è formata da ombra e luce, chiaroscuri di verità, figure a tuttotondo di ciò che respira in noi. Quando siamo di fronte ad una situazione in cui non c'è più nulla da perdere ma tutto da guadagnare, quando tutto è nelle nostre mani e dipende dalla forza di decidere la direzione, allora non possiamo far altro che spingere sull'acceleratore ed andare incontro alla manifestazione che sentiamo nel profondo la nostra vita debba prendere. Lì esce il nostro drago interiore, nell'auto-affermazione definitiva che vogliamo la nostra esistenza assuma. Bene, procediamo!
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

giovedì 23 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.03.2017 - SOLE GIALLO INTONANTE, KIN 200 - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO



Ci troviamo nel quinto giorno dell'Onda del Guerriero Giallo, il giorno che risuona al Tono galattico chiamato Intonante. Quando si parla di Onda Incantata, proviamo ad immaginare una spirale che viene mossa da una vibrazione che emana onde sonore portatrici di un'armonia musicale. Questa musica crea forme nella rete elettromagnetica della realtà. Noi siamo frutto di quel ritmo, di quel battito ritmato. Ogni Onda è un insegnamento formato da 13 momenti musicali diversi (i 13 Toni Galattici) che insieme creano una sinfonia. Poiché le Onde Incantate dividono il Tempo come Arte, affinché la vita sia una successione di gesti eroici di pace e bellezza, e poiché dette Onde determinano i cicli vitali, ciascuno di noi è nato all'interno di questi spazi temporali di creazione. Di conseguenza l'umano è una cellula del Tempo con determinate potenzialità da mettere in atto, il che ci rende tutti autori di un'opera dell'arte creativa galattica, anzi quell'opera siamo noi stessi.
Respiriamo dunque dentro questa Visione nobile dell'esistenza, così da accrescere la nostra autostima ed andare nel mondo con un po' d'amore per sé, che possiamo distribuire come un'eco, un battito, riproponendo così l'armonica stellare da cui deriviamo. Questo è un ciclo a spirale, che, come scritto nel libro Arcturus Probe, parte verso l'esterno e ritorna a sé.
Così respiriamo dentro l'energia del Sole Giallo che risuona al Tono Intonante, che letteralmente significa: la Forza dell'Illuminazione. Respiriamo dentro la Chiarezza, respiriamo dentro la volontà di vedere ciò che è, respiriamo dentro la Forza dell'armonia del Tempo come Arte, per ricordarci che la Vita è amore e manifestazione della Mente Globale che con noi respira. 
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.03.2017 - TEMPESTA BLU AUTO-ESISTENTE, KIN 199 - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO



Siamo in un giorno Tempesta Blu, il Glifo galattico maya che rappresenta il processo di catarsi e purificazione. All'interno dell'attuale Onda Incantata del Guerriero Giallo, la purificazione arriva per togliere i veli dell'illusione della paura, quando la nostra Intelligenza ci chiede di guardare oltre i timori per aprirci a manifestare la nostra vera missione di vita.
Una delle domande più frequenti è proprio questa, qual è la missione che siamo venuti a svolgere? Per cominciare a rispondere a questa vastissima questione, che include questo spazio temporale di esistenza ma anche secoli di vite passate, parallele e future, in cui la nostra Essenza ha messo e sta mettendo alla prova le proprie capacità ed abilità, è, in base alla mia esperienza, importante chiedersi: quali sono i miei sogni? Perché la scintilla che ci accende lo sguardo ed allarga il cuore, che dona un senso ad emozioni che emergono a volte in modo disordinato ed esplosivo, è il Filo Dorato che ci conduce attraverso le esperienze dentro un corpo fisico così da rendere concreto il tesoro interiore che tanto ci è costato affinare e rendere unico. Qual è il tuo sogno? Cosa ti fa vibrare nel profondo? E se anche pensi che ti ci sei allontanato, che ormai non è più possibile, non scoraggiarti. Coltiva nei piccoli gesti quotidiani una direzione che ti ci avvicini il più possibile, come se decidessi di costruire qualcosa che ti piace ma in dosi omeopatiche. La cosa importante è mandare un messaggio al Multiverso in cui tu decidi che vuoi dirigerti verso ciò che ti dona piacere. E' importante perché questo passaggio aiuta ad elevare la nostra vibrazione interiore e posiziona lo stato di coscienza sul cuore. Così, qualunque cosa accade la viviamo da quella posizione e possiamo portare gioia e luce ovunque. Sapete cosa ho scoperto? Che noi stessi siamo il nostro sogno. Il coltivare l'amore per noi stessi durante le giornate mettendosi al primo posto e il riscoprire la forza interiore di quando eravamo bambini e tutto era meravigliosamente grande, vasto, magico.
La Tempesta Blu Auto-Esistente porta purificazione perché sotto lo strato del grigio quotidiano possiamo ritrovare la purezza della brillantezza della Fiamma divina che risiede lì da sempre. Apriamo lo sguardo! Tutto ciò che di più bello vorremmo per noi è al nostro centro. La bellezza esterna non ne è che una emanazione.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

martedì 21 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 22.03.2017 - SPECCHIO BIANCO ELETTRICO, KIN 198 - GIORNO 3 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO


Giorno 3 dell'Onda Incantata del Guerriero Giallo, terzo giorno dell'onda di creazione dell'Intelligenza (parola chiave del Guerriero). Questo conteggio parte dalla base di un Sacro Computo del Tempo che ha origini dall'antica conoscenza lasciateci dai Maya ed arricchita dalla visione galattica ricevuta da José Arguelles tra gli anni 70 del Novecento ed il primo decennio del 2000.  La visione contempla l'esistenza di un nuovo calendario che non è più conteggio del tempo che scorre ma strumento di sincronizzazione della coscienza umana a sistemi più grandi come i pianeti e la galassia stessa. Anziché chiamarsi Calendario, che ricorda il termine Calende, quando si riscuotevano le tasse, questo strumento si chiama Sincronario. Ogni umano che si sincronizza con la Fonte della Vita, l'Eterna Armonia che pulsa ovunque e mantiene l'ordine dell'amore, è una piccola luce che si accende, contemporaneamente portando consapevolezza fin dentro le radici del pianeta Terra. Il 2012 era stato calcolato quale punto del tempo che avrebbe segnato il salto della Terra verso il Cerchio di Luce della Federazione Galattica o la sua distruzione. Poiché siamo sopravvissuti, il pianeta è poi entrato in un periodo di 4 anni di pulizia e purificazione, da cui siamo usciti il 26 luglio 2016. Ora ci troviamo dentro il radicamento del processo di rinnovamento iniziato nel 2012. Ogni 26 luglio inizia un nuovo anno basato sulle 13 Lune di 28 giorni (13x28=364 + 1 Giorno Fuori dal Tempo=365). Ogni anno lunare è portatore di qualità ben precise, conoscendo le quali possiamo farne buon uso per il nostro quotidiano. Attualmente ci troviamo nell'anno della Tempesta Blu Spettrale, il cui flusso sta facendo piazza pulita di tutto il vecchio con cui ci siamo sempre confrontati. Al suo termine, il prossimo 24 luglio 2017, potremo tirare un sospiro di sollievo e lasciarci andare alla costruzione di un sentiero di luce completamente nuovo, completamente luminoso, in grande allineamento con ciò che è, l'anno del Seme Giallo Cristallo.
Nel frattempo stiamo camminando ancora dentro il processo di purificazione. Nell'Onda del Guerriero Giallo consolidiamo la visione del Coraggio, grazie alla quale ci stiamo portando oltre le paure. Oggi lo Specchio Bianco che risuona al Tono Elettrico svolge la funzione di forza di attivazione. Si attivano le immagini che rappresentano i nostri obiettivi che ci porteranno nel lontano, che ci fanno da sprone per trovare lo spunto di superare limiti e ostacoli apparenti. Questa giornata è molto importante per mettere a fuoco e scegliere la verità tra ciò che ci appare davanti. Ieri è stata la giornata della dualità, oggi è quella della scelta che va oltre, oltre le illusioni e le strategie mentali, affinché la bussola che indica la via sia la Chiarezza.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila