domenica 23 aprile 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 24.04.2017 - SCIMMIA BLU PLANETARIA, KIN 231 - GIORNO 10 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO

www.alexgrey.com

La manifestazione di un'Onda Incantata è il momento in cui tutto ciò che abbiamo coltivato in questi ultimi giorni viene a nascere, diventa visibile. Spiego meglio. Un'Onda Incantata è un ciclo di 13 giorni, una delle tante suddivisioni del Modulo Armonico chiamato Tzolkin, che è una tavola che racchiude le diverse possibilità di incarnazione che l'energia divina possiede durante la sua vita nel mondo terrestre. Questo tipo di modello creativo deriva dall'Intelligenza Galattica che le Antiche Nazioni terrestri hanno custodito per noi nei secoli. Alla fine degli anni '80 la conoscenza dello Tzolkin è stata consegnata a José Arguelles da Tony Shearer, colui che calcolò la Convergenza Armonica del 1987, punto del tempo da cui partì il viaggio di Arguelles quale Messaggero galattico per il ripristino del Calendario delle 13 Lune di 28 giorni, il Ritorno dell'Umanità al Tempo Naturale.


Seguendo il Tempo Naturale è possibile sincronizzare la Coscienza ad una visione molto più vasta, allineandosi con le qualità del Tempo cosmico, in base al quale tutto viene mosso dall'Amore Universale e tutto si crea da uno spazio sacro di manovra. Così l'Umano diventa co-creatore di sé partendo da un punto di vista di amorevolezza, muovendosi verso ciò che è gioia perché il timone è la ricerca di Armonia. 
Le 20 Onde Incantate che compongono i 260 giorni dello Tzolkin sono contenute dentro le 13 Lune di 28 giorni. Sono piccoli cicli di creazione e di allineamento al Cosmo attraverso le informazioni che respiriamo dalla Luce del Sole, che è il corpo celeste che viene attivato dalle vibrazioni armoniche della Galassia e che a sua volta le trasmette ai pianeti del suo sistema. Così ogni Onda diventa un ciclo di creatività luminosa che, periodo dopo periodo, ci stimola a crescere dentro un determinato insegnamento. Conoscendo le informazioni galattiche, noi ci allineiamo con l'Intelligenza Divina di Puro Amore. Per esempio, questo attuale ciclo è lo sviluppo dell'insegnamento del Vento Bianco (dal 15 al 27 aprile), che porta la forza creativa dell'Ispirazione, della Comunicazione, della ricerca di Armonia e Leggerezza. Sapendo ciò, possiamo dedicarci con cuore aperto a coltivare questi flussi, cercando di radicarli nel quotidiano per vedere cosa accade, quali altri sentieri si attivano, ecc.
Questo è il decimo giorno dell'Onda, che mostra i frutti di cui ci siamo presi cura finora. La Scimmia Blu Planetaria saprà farci vedere quali risultati, spesso inaspettati, abbiamo saputo raggiungere. La cosa importante è lasciare la mente aperta, perché la matrice della Scimmia Blu è quella di aprire la mente alla percezione di una realtà sopraffina che l'umano spesso tende a non voler vedere per paura dell'ignoto. Riusciamo a spingerci dentro la Tana del Bianconiglio?
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

sabato 22 aprile 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 23.04.2017 - CANE BIANCO SOLARE, KIN 230 - GIORNO 9 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO


Il Cane Bianco che risuona al Tono Solare rappresenta l'Intenzione di manifestare un messaggio intriso di Amore Universale. Come riportare questo tipo di concetto nella vita di tutti i giorni? Come trasformare la sublime energia galattica in nutrimento tangibile per la Coscienza, così da gustare dei frutti del Cammino Spirituale?
Immaginiamo cosa sia per noi l'Amore Universale. Può essere il movimento del cuore quando, stimolati da un evento esterno (per esempio una musica commovente, un tramonto, ecc.) percepiamo una sensazione di irradiamento gioioso che parte dal centro del torace. L'assetto interiore cambia in ogni suo movimento, il mondo diventa un luogo meraviglioso, noi ci sentiamo invincibili. Ciò accade anche quando siamo innamorati (come ho descritto dettagliatamente in questo POST) perché l'Amore nutre Tutto, muove Tutto, dà senso a Tutto. 
Fondamentalmente il senso del Cammino di Risveglio, di qualunque percorso spirituale, è quello di apprendere come posizionarsi su questa meravigliosa frequenza. Lo scopo della meditazione, della contemplazione e di ogni tecnica e disciplina interiore è quello di imparare come creare la vita da questo punto di vista di totale amorevolezza. Questo è quello che vuole mostrarci l'energia galattica di oggi, quella del Cane Bianco Solare. Focalizzando l'attenzione su ciò che di bello stiamo vivendo, su ciò che è motivo di gioia, rimaniamo in quel respiro e lasciamo che la Coscienza espanda l'apertura fino a raggiungere uno stato di libero volo. Stiamo toccando l'Estasi dell'Essere, dove tutto è possibile. Quello è l'Amore Universale. Ed è a nostra disposizione, lì dove possiamo allungare una mano e prendercelo.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

venerdì 21 aprile 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 22.04.2017 - LUNA ROSSA GALATTICA, KIN 229 - GIORNO 8 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO


La Luna Rossa è un altro Glifo che come il Vento Bianco trasporta la Forza degli Archetipi Femminili - il Vento Bianco quale Sacerdotessa che trasmette la Conoscenza Sacra per guarire il mentale collettivo; la Luna Rossa quale Curandera che rende sacri i frutti della natura per guarire il corpo fisico ed emozionale.
La Luna Rossa che risuona al Tono Galattico rappresenta la Coscienza modificata dalla Conoscenza, quando il Sé riesce ad avere un volume di voce abbastanza potente da penetrare oltre le paure e riesce a mostrarci una visione di luminosità tale che non è più possibile negare l'evidenza riguardo all'esistenza di una dimensione superiore interiore. Non possiamo più stare lontano dalla Fonte divina che da dentro spinge per essere presa in considerazione, integrata, vissuta, sperimentata in prima persona. La Luna Rossa Galattica rappresenta l'integrità interiore che si raggiunge quando si fa spazio alla natura sacra che ci abita. Non possiamo più negare la bellezza interiore, è nostra, ce la siamo guadagnata attraverso tante vite, sacrifici, rinunce. Nel passato più lontano non era possibile dedicarsi al sacro e farsi una famiglia, godendo della meraviglia e del calore delle piccole cose. Quanta solitudine subita in nome del servizio verso qualcosa di più grande! Solo ora gli umani hanno cominciato a sviluppare la multidimensionalità, mettendo insieme il servizio ma anche la quotidianità individuale. La Luna Rossa Galattica oggi ci ricorda che questa è un'esistenza di totalità, ed è finalmente possibile vivere su più livelli contemporaneamente, con un senso di libertà mai sperimentato prima. Finito il tempo delle rinunce, ci si apre alle infinite possibilità. Il Vento Bianco trasporta il seme della Pianta della Saggezza che la Luna Rossa consacra e ci offre quale strumento di guarigione.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 21.04.2017 - STELLA GIALLA RISONANTE, KIN 228 - GIORNO 7 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO


La Stella Gialla che risuona al Tono Risonante trasporta l'ispirazione del Vento Bianco, l'Archetipo dell'Alta Sacerdotessa, affinché le Menti possano essere nutrite dalle informazioni celesti. Questo spazio di tempo di 13 giorni (dal 15 al 27 aprile) ci sta facendo viaggiare all'interno di un flusso molto forte e veloce di Risveglio. Quando il Vento Bianco conduce il gioco (siamo dentro la sua Onda), la sensazione è che tutto accade nonostante noi. A volte ci possiamo sentire persi, altre cavalchiamo il Tempo con grande Maestria. Continuiamo a sentirci strattonati dall'esistenza. Il Sé ci chiama imperiosamente perché possiamo lasciar indietro le vecchie modalità. Tuttavia, anche se è tutto chiaro, anche se abbiamo lavorato molto sul divenire malleabili, la resistenza continua ad affacciarsi. Il confine è molto labile tra perfezione e realtà. Quella resistenza non è un ostacolo ma un nuovo limite raggiunto dentro cui posizionarsi. Per cui il turbinio del Vento Bianco ci permette di risvegliarci dentro uno stato nuovo, intermedio, in cui le resistenze che si affacciano sono le pareti di una stanza appena scoperta dentro di noi, ancora tutta da esplorare. Diamoci del tempo e rimaniamo in ascolto. La Stella Gialla Risonante oggi ci aiuta a trovare una condizione di armonia e bellezza dentro questa nuova presa di coscienza. Guardiamoci intorno senza giudizi e percepiamo gli ostacoli come una modalità di dialogo che si instaura con la Vita. Il malessere fisico è un colloquio che si apre con il corpo. Ascoltiamo, rispondiamo, osserviamo i movimenti. Apriamoci alla costruzione di un dialogo con il mondo esterno a qualunque livello. Non siamo vittime, siamo co-creatori, per cui intessiamo le nostre reti di connessione.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

mercoledì 19 aprile 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 20.04.2017 - MANO RITMICA BLU, KIN 227 - GIORNO 6 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO


Dallo scorso 15 aprile stiamo navigando dentro lo spazio temporale di 13 giorni del Vento Bianco, l'Archetipo della Sacerdotessa, portatrice di conoscenza. Il Vento Bianco rappresenta anche la leggerezza dello Spirito, il volo libero del Sé che si eleva nell'espansione di coscienza a visitare luoghi inaccessibili per i limiti dell'ego. Durante questo ciclo di Tempo Galattico chiamato Onda Incantata abbiamo la possibilità di mantenere uno stato interiore di grande apertura facendoci ispirare nella creatività e nell'immaginazione. Immaginare crea la vita. L'ispirazione ha permesso al genio di incarnare visioni che non potevano che avere origini divine. Così il mondo è cambiato. Grazie a chi ha saputo seguire le follie delle proprie ispirazioni.
La Mano Blu che risuona al Tono Ritmico rappresenta la modalità con questo tipo di messaggio celeste può essere reso concreto, affinché il suo effetto possa diventare reale. Il Glifo della Mano Blu è la Guarigione. Guarigione significa agire in modo che la Luce del Cuore si manifesti e porti se stessa dalla Quinta Dimensione dell'Amore Incondizionato (lo spazio interiore dell'Infinito di cui il Cuore è Portale) alla nostra dimensione di quotidianità. Guarigione è manifestazione del Sé, affinché vediamo la nostra stessa natura divina in azione nel qui e ora. E' una facoltà che spetta a ciascuno di noi ed ha a che fare con la Magia del Bambino Interiore guarito da ogni dolore. Quando impariamo ad amarci guardandoci con tenerezza, permettiamo a noi stessi di manifestare tutto il talento possibile, che è la semplicità di compiere piccoli miracoli quotidiani (di qualsiasi tipo - ogni cosa che sappiamo fare perché amiamo farla). In quello stato stiamo contattando la Magia del Bambino Interiore e questo ci apre all'ascolto dell'ispirazione. Diamo così vita ad un continuum spazio temporale di meraviglia che si auto-alimenta e ci porta alla maestria, che è l'allenamento del talento naturale. 
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila   


martedì 18 aprile 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 19.04.2017 - ALLACCIATORE DEI MONDI BIANCO INTONANTE, KIN 226 - GIORNO 5 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO


Questa immagine raccoglie molti tra i simboli che sono pervenuti a José Arguelles/Valum Votan e che ci ha passato quali informazioni del Tempo galattico. Al centro c'è il nostro pianeta con l'Arcobaleno Circumpolare, testimonianza dell'ascensione planetaria all'interno della Federazione Galattica. Intorno alla Terra è riprodotta la Noosfera, la Mente Planetaria. A fare da contorno sono rappresentati i 20 Glifi Solari, i segni delle 20 Tribù del Tempo, la forma fisica presa dai Viaggiatori del Tempo che sono scesi qui in missione per risvegliare il cuore del pianeta. 
Ai quattro angoli ci sono, a partire dalla sinistra in alto, la Bandiera della Pace di Nicholas Roerich, a destra in alto, Hunab Ku, Fonte del Tutto, in basso a sinistra il simbolo del Tempo come Arte, che contrasta la credenza che il tempo sia denaro, in basso a destra, la misurazione del tempo in base alle 13 Lune di 28 giorni.
Oggi siamo nel giorno dell'Allacciatore dei Mondi Bianco che risuona al Tono Intonante, il cui significato è: porto la Forza che deriva dal senso di Unità. Il Potere dell'Allacciatore è definito il Potere della Morte, lo stato (estremamente raro tra gli umani) di colui/colei che ha vinto la paura della morte, che è una delle maggiori conquiste che qualcuno possa attribuirsi. Vincere la paura della morte vuol dire anche superare qualunque barriera di divisione scaturita dal timore dell'ignoto e a lasciarsi sorprendere da ciò che non conosciamo, senza pensare che questo ci porti via dal senso di sicurezza che ci siamo costruiti intorno. 
L'immagine che ho scelto può essere sconcertante, può creare confusione, dubbio, può far scappare oppure costituire un richiamo. Mi è stato detto che i simboli sono chiavi che aprono cassetti chiusi, attivano sinapsi e spalancano l'immaginazione a nuovi mondi. Questo è il dono dell'Allacciatore dei Mondi Intonante. Perché non attivare nuovi mondi dentro di noi?
Qualunque sia la partita da giocare oggi, probabilmente essa ci spinge a raggiungere una posizione opposta rispetto a dove siamo, visto che viviamo nella dualità. Tuttavia, ciò avviene per circoscrivere un'esperienza, che, una volta terminata, si chiude esaurendosi. Poi ne comincia un'altra. E ciò che abbiamo fatto prima si ridimensiona. Cosa ci insegna questo? La leggerezza. Qual è lo stato più difficile da conquistare e da mantenere qui? La leggerezza dell'essere. Eppure per cavalcare la difficoltà non c'è arma migliore. Possiamo provare, al massimo avremo acquisito una prospettiva differente rispetto a prima.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 18.04.2017 - SERPENTE ROSSO AUTO-ESISTENTE, KIN 225 - GIORNO 4 DELL'ONDA DEL VENTO BIANCO

www.francenehart.com

L'energia del Serpente Rosso che risuona al Tono Auto-Esistente rappresenta lo spazio praticato dentro il cuore in cui radicare l'Ispirazione che il Vento Bianco porta nelle nostre vite. In questo tipo di cosmologia di dimensione elevata, la cosa più difficile diventa quella di traslare la sua vibrazione in un quotidiano in cui poter vedere concretamente il cambiamento, affinché il nostro cammino sia reale e non solo fatto di belle parole che scalfiscono appena la superficie delle difese della mente. 
Il Serpente Rosso, quinto Glifo tra le 20 Tribù del Tempo, contiene in sé la frequenza del Radicamento poiché esso rappresenta la Sopravvivenza, l'incidere lento attraverso la densità. La creazione della materia avviene quando il flusso dell'energia rallenta così tanto da diventare visibile. E' una scala di note che scende fino ad echeggiare così forte da divenire visibile, percettibile attraverso i cinque sensi. E noi umani siamo qui per questo, per essere vasi contenitori di questa luce che emana dal corpo, dal respiro, dai pensieri. Tutta la nostra vita è una rifrazione di quella qualità di luce che possiamo manifestare. Il Serpente Rosso ci dona l'occasione di renderci conto di quanta forza possediamo nell'emanare nel mondo esterno le nostre qualità. Durante le giornate Serpente Rosso ci mettiamo in confronto con ciò che è, perché la realtà arriva e ci mostra un risultato. Non importa che se questo ci piace o meno. Ciò che vediamo è il tesoro a nostra disposizione, la nostra essenzialità. Stiamoci dentro, qualunque cosa sia. Da lì possiamo partire per altri viaggi, mettendo insieme un bagaglio fatto di qualità primarie che sono il risultato di questa nostra personalità, supportata dall'infinita ispirazione dello Spirito. Il Vento Bianco canta una canzone. Ogni umano ha la sua melodia individuale, il cui suono è fondamentale per formare l'immensa sinfonia della Creazione. 
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila