sabato 25 marzo 2017

ORACOLO DEL SINCRONARIO DELLE 13 LUNE DEL 26.03.2017 - VENTO BIANCO RISONANTE, KIN 202 - GIORNO 7 DELL'ONDA DEL GUERRIERO GIALLO



Nel giorno del Vento Bianco la sensibilità diventa più acuta e riusciamo a percepire dimensioni normalmente non accessibili. Per "normale" si intende lo stato di coscienza quotidiano, quando siamo pilotati dal fare ed il respiro è corto ed affannato. 
Il Vento Bianco trasporta una frequenza molto particolare, che è quella dell'etereità di ciò che è invisibile. Nei giorni Vento Bianco c'è un accesso diretto con il lato invisibile dell'esistenza, così che la mente conscia possa fare spazio nel suo panorama a questa modalità diversa di concepire la vita stessa. Ciò che accade in quei momenti è che l'umano si sente spinto ad attivare un punto centrale dell'essere, il Quarto Chakra, il Cuore. In questo modo prende il sopravvento in noi una vibrazione più profonda e silente, che piano piano spegne il chiacchiericcio della mente, che si fa da parte. Nello spazio vasto ed immensamente pacifico del cuore si espande la sensazione di pace. La dualità smette di esistere, non ci risuoniamo più. Tutto diventa silenzioso e semplice. Ogni problema decade perché svanisce l'origine del conflitto. Lo spazio del cuore travalica la dualità, dove la vita si fa grazie al dialogo tra due poli opposti. Quando si insiste troppo sull'opposizione, sul cambiare costantemente posto tra i due estremi ma non ci si pone mai al centro, allora insorge il conflitto interiore che poi genera quello esterno. Nei giorni Vento Bianco possiamo contemplare la visione profonda del silenzio che invece dà vita a mille possibilità, e sta a noi decidere quale attivare, affinché entriamo dentro una determinata esperienza che poi ci insegna a costruire la pace fuori, in ogni gesto e pensiero.
Ogni giorno 7 di un'Onda Incantata, quale questo è, energeticamente entriamo dentro la Colonna Mistica, il Cordone Ombelicale che ci collega al Centro della Galassia, Hunab Ku, l'eterno datore di misura e movimento, che muovendosi a spirale, irradia ondate di amore incondizionato che armonizzano i sistemi solari che compongono lo spazio attorno a noi. L'azione di armonizzazione viene compiuta attraverso l'emanazione di un ritmo, una musica sopraffina che sottende al movimento spontaneo delle Sfere, di cui noi siamo a nostra portatori, perché composti della stessa sostanza delle stelle stesse.
In lak'ech (io sono un altro te stesso)!
Stefania Gyan Salila

2 commenti:

  1. Molto bello e utile Grazie per informarci ogni volta che c è un giorno di Vento Bianco.Prezioso questo richiamo,come tutto quel che ci ricorda che il Cuore è il nostro centro di gravità.

    RispondiElimina