mercoledì 23 maggio 2018

23.05/04.06.2018 - ONDA INCANTATA DEL SERPENTE ROSSO, KIN 105/117 - COME ATTIVARE LA FORZA DELLA TERRA E PORTARLA VERSO IL CIELO




Secondo il Sincronario Galattico delle 13 Lune  il 23 maggio inizia l'Onda del Serpente Rosso, che potremmo tradurre come spinta dell'energia tellurica, della Kundalini, che viene attivata, risvegliata, iniziando il suo cammino dal Primo al Settimo Chakra. Cominciamo così i 13 giorni del Cammino dalla Terra al Cielo.
In base alle Cronache di Storia Cosmica trasmessa da Valum Votan/Josè Arguelles, il Serpente Rosso è l'Iniziato, colui che ha acquisito una grande saggezza grazie alle diverse fasi di risveglio che ha potuto attraversare nella vita. Durante questi prossimi 13 giorni, fino al 04 giugno, riceveremo a nostra volta delle piccoli (o anche grandi) iniziazioni, entrando dentro esperienze di verità. Quello che abbiamo portato dentro il corpo nel corso dell'Onda Incantata dell'Umano Giallo finita ieri (10/22 maggio) ora diventa cellula, diventa esistenza, e ci permette di cambiare forma. Il 22 maggio siamo passati dentro il giorno del Seme Giallo Cosmico, Kin 104: il piccolo contenitore, il Seme, ha trasceso se stesso (Tono Cosmico) e si è spaccato per far uscire le sue potenzialità, portando a fioritura qualcosa di diverso da prima, uno stato di coscienza che da tempo percepivamo, senza tuttavia riuscire ancora ad integrarlo. Del resto, durante l'Onda dell'Umano abbiamo respirato la possibilità di incarnare il Cielo sulla Terra. Ora che il corpo (Umano Giallo) ha integrato una nuova frequenza, ora che la nostra vita ha acquisito una prospettiva più ampia e centrata, restituiamo al Cielo ciò che ci è stato donato. La Terra, la nostra parte Terra, si apre a collegarsi con la nostra parte Cielo, densità e luce, lentezza e velocità, telepatia ed emozioni, si uniscono insieme durante l'Onda del Serpente e noi entriamo dentro un processo molto profondo di unità interiore. 
Anche il Cielo astrologico ci invita a ciò: Mercurio in Toro (16° - senso pratico nel risolvere le situazioni) crea un'opposizione precisa con Giove retrogrado in Scorpione (vecchi segreti che risalgono in superficie modificando continuamente la percezione della realtà); anche la Luna in Vergine (16°) è in opposizione precisa a Nettuno in Pesci (stiamo seguendo condizionamenti non nostri o la verità del sé? - dove mi trovo in questo momento rispetto alla mia storia?); Plutone e Luna Nera sono congiunti al grado in Capricorno (21°) facendo risalire in superficie tutte le nostre ombre e più grandi paure. Enormi occasioni per guardare in faccia ciò che c'è - questi aspetti precisi al grado non permettono più scuse, è necessario aprirsi ad un'intensa esperienza di se stessi.
Questo vuol dire che la Terra si sta ricollegando con il Cielo: tutta la nostra terrestrità densa risale per essere vista e sperimentata in maniera cosciente. Perché? Perché se vogliamo liberarci dalle nostre paure, imparando a gestirle, volendo percepire il dono nascosto dietro, dobbiamo sperimentarle in maniera consapevole, dando spazio a quella parte che sta soffrendo e soffre perché l'abbiamo sempre negata e rifiutata. Non possiamo lamentarci di non sentirci amati se noi per primi non riusciamo a farlo. E' un processo delicatissimo di re-innamoramento di sé. Tutti quegli spigoli che fanno così male, è ora di stondarli, non siamo qua per soffrire, anzi questo è il tempo della fioritura nella gioia. Proviamo a guardarci da questo lato!
Una cosa che consiglio a tutti ora è di respirare nel cuore, portando l'attenzione al profondo, chiudendo gli occhi con le mani posizionate al centro del petto, visualizzando un tubo di luce al posto della colonna vertebrale. Scendete con l'attenzione lì, mentre ascoltate il corpo e le sue percezioni. Ogni volta che siete a disagio, se potete, non reagite, respirate per fare spazio dentro e scendete in quella luce, cercando di sperimentare quelle emozioni da quella prospettiva. Datevi il tempo di guardarvi da quel profondo, per allargare la prospettiva e liberarvi per quanto possibile della reattività. Quella frequenza di Luce è nutrimento, è ricompattamento, è ritorno a sé.
L'Onda del Serpente è un tempospazio molto particolare: su 13 giorni, 10 sono Portali di Attivazione Galattica, cioè dal 25 maggio al 02 giugno camminiamo in un senso di sospensione tra Cielo e Terra, la sensibilità si acuisce, il cuore si espande, la telepatia diventa forte. Abbiamo dunque a disposizione un ambiente in cui poterci sentire a nostro agio nel viaggiare dentro le asperità per lavorarle. Possiamo applicare il senso di distacco dalle strettoie guardandoci con compassione e tanta amorevolezza.
Cari Naviganti, questo è il Bollettino per il momento. Come sempre, auguro a tutti un buon viaggio, che il Cammino sia proficuo su tutti i livelli dell'Essere.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

6 commenti:

  1. Francesca Chiara3 giugno 2018 12:24

    Grazie di cuore per il tuo lavoro per tutti

    RispondiElimina
  2. Dove posso leggere i seguenti periodi? Scrivi articoli di volta in volta? O solo sporadicamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scrivo ad ogni nuova onda incantata - segui anche la pagina Astrologia Intuitiva, dove miscelo astrologia solare e astrologia galattica

      Elimina
  3. Cara, Dove posso leggere il tuo articolo sull'onda incantata appena iniziata e l'anno Maya appena iniziato? Attendo

    RispondiElimina