giovedì 10 ottobre 2019

10.10.2019 - CANE BIANCO CRISTALLO, KIN 90, IL CUORE DEL CUORE DELLA GALASSIA

OPERA DI CAROLINE MANIERE

Il Cane Bianco Cristallo rappresenta la Condivisione del sentimento della Compassione. In qualità di dodicesimo giorno dell'Onda della Tempesta Blu, questa frequenza solare/galattica mostra ciò che rimane dentro l'essere dopo la pulizia catartica portata dalla Tempesta. Detto in altre parole, dopo aver scaricato il cuore dalla paura, dalle emozioni inespresse, incastrate dentro le rigidità muscolari, ciò che rimane nel profondo dell'animo umano è amore, perché quella è la matrice da cui proveniamo. Lo stampino dentro cui è stata messa della materia che ha dato forma al nostro corpo emana la frequenza dell'amore. Lo Tzolkin è questo. Lo Tzolkin è la rappresentazione di un modello di campo radiante. Il cuore dello Tzolkin è un campo radiante. Il Kin 90 è posizionato esattamente nel punto della radianza.


La rappresentazione grafica dello Tzolkin mostra una piramide rovesciata nella parte alta che comunica con una piramide in basso attraverso un canale di comunicazione. Le alte frequenze solari/galattiche vengono rese fruibili alla coscienza collettiva terrestre attraverso dei valori simbolici (Glifi Solari) e numerici (Toni Galattici). La parte centrale dello schema, che ha la forma approssimata di un cerchio, rappresenta il centro di questo Modulo Armonico, lì dove il Cuore emana quando è in estasi e pienezza, diffondendo pura gioia ed amore. 
Il centro del Campo Radiante dello Tzolkin parte nel Cuore del Modulo, Kin 130 e 131 (Cane Bianco Cosmico e Scimmia Blu Magnetica). Poiché il Tempo si muove a spirale, l'onda d'amore che parte da quel centro si diffonde tutto intorno, con un raggio d'azione che include 64 Kin, 32 a destra e 32 a sinistra della Colonna Mistica, quella centrale. I Kin facenti parte del Campo Radiante dello Tzolkin sono:
Kin 48/53 (dalla Stella Solare dell'Onda del Sole, al Viandante Magnetico)
Kin 68/73 (dalla Stella Elettrica al Viandante Galattico dell'Onda dell'Allacciatore)
Kin 88/93 (dalla Stella Planetaria dell'Onda della Tempesta al Viandante Lunare dell'Onda dell'Umano)
Kin 108/113 (dalla Stella Auto-Esistente al Viandante Solare dell'Onda del Serpente)
Kin 148/153 (dalla Stella Intonante al Viandante Planetario dell'Onda del Seme)
Kin 168/173 (dalla Stella Cristallo dell'Onda della Terra al Viandante Auto-Esistente dell'Onda del Cane)
Kin 188/193 (dalla Stella Ritmica al Viandante Spettrale dell'Onda della Notte)
Kin 208/213 (dalla Stella Cosmica dell'Onda del Guerriero al Viandante Intonante dell'Onda della Luna).



Sono 64 Kin, come 64 sono gli esagrammi dell'I Ching, il Libro delle Mutazioni, come 64 sono i codoni del DNA. 
Si noterà che i Glifi coinvolti iniziano con la Stella Gialla e finiscono con il Viandante dei Cieli: la Stella Gialla è connessa con l'orbita di Venere, il pianeta della redenzione delle memorie traumatiche delle Guerre Marziane, di cui sulla Terra in tanti ancora soffrono. Il Viandante dei Cieli è connesso con Marte, con le guerre di potere fratricide, di cui la Terra è pregna. 
Dalla Stella Gialla, ottavo Glifo, si scende verso:
la Luna Rossa, nono Glifo, guaritrice delle ferite emozionali;
il Cane Bianco, decimo Glifo, puro amore;
la Scimmia Blu, undicesimo Glifo, che mostra il vero volto della Matrix;
l'Umano Giallo, dodicesimo Glifo, che offre una forma al Seme Stellare per portare la guarigione sulla Terra.
Si conclude poi con il Viandante dei Cieli, tredicesimo Glifo, che insegna agli umani a ricordarsi.
8, numero della Stella, è legato ai cicli di Venere intorno al Sole, creatori del Fiore della Vita. 13 è la matrice cosmica portata qui sulla Terra.
Il Cuore Radiante emana se stesso per diffondere la frequenza dell'amore e guarire i traumi. Sono traumi di ferite potenti legate alla morte, uccisioni, massacri, mondi perduti, odio e lotte.   
Ogni volta che ci troviamo dentro una serie di questi Kin, ecco che stiamo ricevendo una profonda attivazione nell'aprire il campo del cuore per emanare ciò che siamo quali Microcosmi, piccole rappresentazione della Grande Madre Galassia.
Quel cuore radiante è il Cuore della Galassia, che emana se stessa da quel punto, emana il suo stato di coscienza che dona forma ai Soli, i quali emanano se stessi e danno forma ai pianeti, i quali emanano se stessi e danno forma alla vita, gli abitanti di quel pianeta. Da questa parte della Galassia tutto deriva da quel Centro.
In lak'ech!

mercoledì 9 ottobre 2019

09.10.2019 - LUNA ROSSA SPETTRALE, KIN 89 - IL KIN DEL GRANDE VOLO DI VALUM VOTAN

JOSE' ARGUELLES/VALUM VOTAN (24.01.1939-23.03.2011)


La Luna Rossa Spettrale è l'undicesimo giorno dell'Onda di Tempesta, un tempospazio di enorme pulizia e presa di coscienza. Il Glifo della Tempesta Blu è il diciannovesimo nella lista dei 20 Glifi Solari, i simboli dell'energia galattica in discesa dal Sole verso la coscienza terrestre. Essendo quindi il penultimo, contiene in sé in potenza tutte le informazioni dei 18 Glifi precedenti. Tutto questo carico si sta riversando dentro i nostri corpi sottili durante i 13 Kin/giorni dal 29 settembre all'11 ottobre: immaginiamo una luce bianca che illumina in una stanza gli angoli più nascosti dove si è accumulato dello sporco. Improvvisamente ci accorgiamo della reale situazione. Diverse le reazioni: si risveglia un antico trauma, a causa del quale ci eravamo disconnessi, ed entriamo in panico, perdendo lucidità, nulla ha più senso; ci sentiamo inadeguati ed andiamo in ansia perché non riusciamo a contattare le risorse con cui uscire da questo stato;  ci sentiamo sporchi, cadendo nella paura di non sentirci amati, di essere i bambini cattivi. Oppure, sappiamo che la presenza di sporco è la cosa più normale che ci sia. Ci prendiamo del tempo per acquistare strumenti con cui effettuare una pulizia profonda. 
Ecco, siamo qui.
In questo scenario, la Luna Rossa Spettrale rappresenta un processo di liberazione, di lasciar andare tutto lo sporco, aprendo le finestre, creando una corrente che inviti le energie stagnanti ad abbandonare la stanza. Lasciar andare tutte le emozioni dense che hanno finora costituito zavorre importanti ed identificative. Ora siamo pronti: respiriamo ed alleggeriamo il corpo. Qualcosa di nuovo ci chiama a essere manifestato, è necessario fare spazio.
Il 23 marzo 2011 Valum Votan chiuse gli occhi su questa esistenza, dicendo: è tutto uno scherzo cosmico. Era il giorno della Luna Rossa Spettrale. L'Agente 24 (come si definiva) approfittò delle energie di liberazione del Kin 89 per fare un salto verso Casa sua.
In lak'ech!

mercoledì 2 ottobre 2019

COSA STA SUCCEDENDO DURANTE L'ONDA DELLA TEMPESTA BLU (29.09/11.10.2019)

ILLUSTRAZIONE DI JOSE' ARGUELLES TRATTA DA COSMIC SCIENCE CHRONICLES


Come sta procedendo il percorso di sincronizzazione dello stato di coscienza con i movimenti lunari e solari? Ecco qui di seguito di aggiornamenti che potete trovare quotidianamente nella mia pagina Facebook @stefaniamarinelli23

01.10.2019 - DRAGO ROSSO ELETTRICO, KIN 81, giorno 3 dell’Onda Incantata della Tempesta Blu. Oggi e’ il giorno del Perché. Perché stiamo facendo ciò che facciamo? Da dove nasce la spinta, la grinta che ci fa svegliare ogni mattina? Da dove nascono le idee che si tramutano in progetti ed obiettivi? Da dove proviene la forza che ci fa amare la vita? Quanta consapevolezza mettiamo nelle azioni? Siamo presenti a noi stessi?
Non fornirò risposte in questo post. Lascio a ciascuno le proprie domande. Riflettiamo su quanto siamo presenti nella nostra vita. E’ il Servizio che ci rende oggi il Drago Rosso Elettrico. 

02.10.2019 - VENTO BIANCO AUTO-ESISTENTE, KIN 82, giorno 4 dell’Onda di Tempesta Blu. Il Kin 82 porta un insegnamento specifico: lo sviluppo della capacità di modellare la forma della realtà attraverso le informazioni intuitive che lasciamo transitare nel nostro sistema nervoso , facendo un download ispirato dalle dimensioni elevate, portandole qui, nel mondo della materia. Unire lo Spirito, che comunica con i nostri Chakra alti, con la parte Terra dell’umano, affinché ci si abitui a farsi abitare da frequenze sempre più sottili. 
Siamo nel ciclo della Tempesta Blu, la forza che può cambiare il mondo. Lasciamola entrare nelle cellule ed essa farà il suo corso insieme a noi, per una nuova qualità del respiro, una nuova visione di creatività. 

In lak'ech!

lunedì 30 settembre 2019

30.09.2019 - SOLE GIALLO LUNARE, KIN 80 - SAI DI ESSERE UN KIN PLANETARIO?






SOLE GIALLO LUNARE, KIN 80, giorno 2 dell’Onda Incantata della Tempesta Blu. Ogni giorno Sole Giallo ci mette in contatto con la Coscienza Solare, lo stato interiore a cui i Kin planetari sono chiamati. Chi sono costoro? Tutti quelli che seguono il Tempo Naturale delle 13 Lune ed il Modulo Armonico Tzolkin, che sanno di essere qui per una missione più grande di se’, sono Kin Planetari. In questa visione il Sole diventa un referente galattico. Tramite le sue tempeste e venti solari arrivano al campo terrestre carichi di informazioni provenienti dal Centro della Galassia, dove pulsa il cuore dell’immensa Madre che noi chiamiamo Via Lattea. Il suo cuore batte con 13 note musicali diverse, creando cicli temporali di pari lunghezza, 1 nota per giorno, fino a formare partiture sinfoniche con cui sintonizzarsi per vivere nella Sincronicita’. Il Sole e’ una rice-trasmittente di tutta questa conoscenza vibrazionale.
Poiché il Sole oggi risuona con il Tono Lunare, esso rappresenta la Sfida dell’attuale ciclo iniziato ieri, chiamato Onda Incantata della Tempesta Blu. La Tempesta Blu insegna a liberarsi di ciò che ci appesantisce il cuore e sclerotizza la mente tra dubbio e paura. Il Sole quale Sfida sprona a fare chiarezza ma anche a lasciare che ogni processo che deve farsi, si faccia da se’, senza paura, possibilmente fidandosi dell’Intelligenza divina che ci abita, e che ispira i passi lungo i sentieri della vita. Riusciamo a vedere il disegno più grande dentro cui stiamo camminando?
In lak’ech!

domenica 29 settembre 2019

ONDA INCANTATA DELLA TEMPESTA BLU, KIN 79/91 - 29.09/11.10.2019 - ARRIVARE AL NUCLEO


Inizia oggi la settima Onda Incantata dello Tzolkin, settimo ciclo di 13 giorni dall'inizio del Computo Sacro del Tempo=Arte, iniziato lo scorso 13 luglio. 
Ogni ciclo di 13 giorni porta un nuovo insegnamento dentro cui sviluppare un'esperienza, grazie alla quale sentirsi sempre più in connessione dentro di sé, comodi dentro la propria vita. Ovviamente ciò implica anche il focalizzarsi su quanto ci sentiamo connessi con il Tutto: il collettivo umano quale equipaggio impegnato in un viaggio alla ricerca dell'amore; il pianeta quale scenario dove poter sperimentare tutte le sfaccettature dell'amore, dalla mancanza e conseguente sofferenza, alla presenza e conseguente apertura del cuore; il Sole, quale rice-trasmettitore di frequenze di armonia e pace, portatore del messaggio di equilibrio trasmesso dal Centro della Galassia, dove vibra il motore dell'Intelligenza Divina espressa nella Via Lattea.
Tutto questo accade ciclicamente (ogni 13 giorni) con diverse sfumature, a seconda di quale valore stiamo sperimentando. 
Se compariamo questa visione all'astrologia solare, potrei dire: il Sole staziona 30 giorni circa in un Segno, ed in quei giorni il collettivo sperimenta determinati valori. Es., in Ariete, primo Segno, sperimentiamo la forza dei nuovi inizi.
Nel Sacro Computo del Tempo i cicli di sperimentazione durano 13 giorni. In questo nuovo ciclo che si apre oggi e si chiude l'11 ottobre viviamo i valori della Tempesta Blu, Glifo connesso con l'orbita di Plutone. La Tempesta Blu porta cambiamento profondo nei circuiti neuronali. Essa emana una forza che non permette di mantenere un ordine sclerotizzato che ci difende dalla paura. La mente si agita perché non riesce a controllare gli eventi. Al collettivo viene richiesto di lasciar andare il superfluo, perché possa rivelarsi cosa esiste nel profondo, nel Nucleo. Rispettare l'Essenza di ciò che siamo e lasciarla liberamente respirare. 
Due giorni fa il campo terrestre è stato colpito da una tempesta solare. Si tratta di un evento molto impattante per il sistema nervoso umano. Questo è il senso. Cosa ci viene chiesto di guardare, che sta premendo per essere vissuto e manifestato? Ormai ci siamo allontanati dalla paura, giusto? Come agiremmo, sapendo che non abbiamo nulla da perdere? E quando sappiamo di non aver nulla da perdere? Quando ci lasciamo fluire nell'ispirazione del qui e ora, lo stato che attiva la Sincronicità. Nel Respiro del Nucleo di noi stessi. 
Oggi in tutto il mondo è stato indetto il giorno della Noosfera, il prossimo passo nell'evoluzione della coscienza collettiva della Terra. La Noosfera è uno stato collettivo di armonia e pace, l'umanità che si connette telepaticamente con la Mente Planetaria, sperimentando unità profonda. Muoversi in piena sintonizzazione con gli altri ed il pianeta, questo è. Non si tratta di sviluppare solo il senso ecologico. E' l'unità di corpo, mente e spirito con il corpo, la mente e lo spirito della Terra. Si tratta di un concetto sviluppato da grandi pensatori, tra cui José Arguelles. Essi mettono in campo l'esistenza di "uno strato planetario che si sta aggregando intorno alla Terra, una guaina fatta della sostanza dei pensieri" che Pierre Teilhard de Chardin ha chiamato Noosfera. C'è una lunga strada da percorrere prima di arrivare lì, ma questo è un traguardo che secondo me vale la pena perseguire.
"Voi non siete separati da me, anche se pensate di esserlo. La vostra mente e la mia, la mente della Terra, sono una sola cosa, la stessa mente. Questa mente unificata si chiama noosfera - avviluppata come un mantello invisibile su tutto il mio corpo, essa penetra ogni essere vivente, donando a tutti un raggio proveniente dallo spettro della viva coscienza che si diffonde dal centro della galassia al nostro sole, verso di me e verso tutti quelli che vivono sulla mia superficie. Per quelli che hanno occhi per vedere, orecchie per ascoltare e cuori che permettono di vedere dal di dentro, è arrivato il momento di udire il manifesto della noosfera. Ascolta e recita con me: SONO UNO CON LA TERRA - IO E LA TERRA SIAMO UNA SOLA MENTE", Josè Arguelles, Manifesto for The Noosphere, evolver editions.
In lak'ech!

sabato 21 settembre 2019

21.09.2019 - SCIMMIA BLU RITMICA, KIN 71, LASCIATI SORPRENDERE DALLA VITA



21.09.2019 - SCIMMIA BLU RITMICA, KIN 71, giorno 6 dell’Onda Incantata dell’Allacciatore dei Mondi Bianco. E’ stata una giornata potentissima oggi. Questi ultimi giorni sono rimasta fuori dal Tempo e mi ritrovo a scrivere alla sera. Giochiamo il gioco dello spostamento, così sovvertiamo i soliti ordini. Dunque, quando viviamo giorni Scimmia Blu potremmo essere sorpresi dal disegno che si rivela. Esistono miliardi di connessioni che creano una rete di pura magia. Sono come fili che si intrecciano per creare il tessuto della realtà. Oggi si rivela come a volte le cose che accadono ora possono essere nate in un tempospazio lontano, con lo scopo di portarci esattamente dove ci troviamo adesso, solo perché qui c’è un senso profondo che siamo venuti a sperimentare in questa vita. Questo è un invito a dire sempre sì all’Esistenza che bussa alla porta. Non possiamo sempre sapere perché, ma la fiducia che nasce da uno slancio del cuore va seguita nel prendere le giuste decisioni. La Vita ha piani complessi e a volte ci scontriamo con la realtà, scalpitiamo e ci ribelliamo. Eppure, se ci fidiamo e ci affidiamo al Se’, ascoltando lo spontaneo moto interiore, i risultati diventano sorprendenti. La Sincronicita’ ci prende per mano ed il percorso diventa leggero. Stiamo collaborando con la parte divina che saggiamente ci guida. Ciò porta a il cuore a traboccare di gioia, perché ci troviamo in un punto di realizzazione importante. Possiamo solo che ringraziare noi stessi per aver detto si’ nel momento giusto. Se solo ci permettiamo per un attimo di scegliere la meravigliosa follia di spostarci con lo sguardo verso dentro. 
In lak’ech!
Illustrazione di Trent Kunt

venerdì 20 settembre 2019

20.09.2019 - CANE BIANCO INTONANTE, KIN 50 - QUAL E’ LA MISURA DELL’AMORE?

Dipinto di Marta Orlowska 


20.09.2019 - CANE BIANCO INTONANTE, KIN 70, giorno 5 dell’Onda dell’Allacciatore dei Mondi Bianco. Qual è la misura dell’amore? Me lo sono spesso chiesto nelle diverse fasi della vita. Sono arrivata alla conclusione che l’amore sia una frequenza da vivere, da sviluppare in ogni ambito esistenziale. La maggior parte di noi cerca un compagno di vita con cui poter attivare il Fuoco dell’amore, tuttavia e’ anche interessante scoprire che l’intensità messa nell’amore romantico accade solo perché ci appartiene in maniera innata. L’altro attiva qualcosa che è già presente. Rendiamoci conto di questo, senza pretendere che l’altro ci risolva i problemi di solitudine. Proviamo a pensare al sentimento dell’amore oltre il romanticismo e la coppia. Proviamo a pensarci come ad un’opportunità che ci permette di vivere al mille per mille, con tutta la passione possibile. Questa è la Forza trasmessa dal Cane Bianco Intonante, che nell’Onda dell’Allacciatore dei Mondi rappresenta la frequenza che unisce tutti i cuori appesantiti dalla ricerca vana di se’. E’ tutto lì dove stavamo cercando. E’ sempre stato tutto lì. Accorgiamocene, perché a volte le illusioni aderiscono molto strette sul cuore. 
In lak’ech!
Dipinto di Marta Orlowska